Urticaceae

Ortica, Ortica, Ortica


Ortica, ortica


Botanica

Nome latino: Urtica dioica

.
Famiglia:
Urticaceae

Origine : Europa


primavera e autunno

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto :
erbacce

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
fino a 120 cm Tossicità : commestibile


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno:
terreni ordinari, per lo più azotati
.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo :
normale

.
Uso:
erbacce

.
Piantare, reimpiantare:
autunno, primavera

Metodo di propagazione: divisione rizoma Dimensione: Ortica è molto invasiva e molto difficile da controllare
.
Malattie e parassiti :
Tembleque europeo, bruchi


Generale

L’ortica è una pianta diffusa in tutti i continenti, nelle regioni temperate. È una pianta erbacea vigorosa e perenne che cresce quasi ovunque, vicino alle case, lungo strade e autostrade, negli orti e nei prati delle fattorie, nelle siepi e ai piedi delle recinzioni, sulle macerie. Preferisce i terreni ricchi e umidi e i luoghi dove la terra è stata coltivata e il più delle volte forma grosse zolle.

Conosciuta anche come ortica, ortica comune o ortica perenne, è solidamente ancorata al terreno dai suoi rizomi lunghi, ramificati e striscianti, che le permettono di diffondersi molto facilmente. Di medie dimensioni, i suoi steli verticali verde-marrone sono quadrangolari. D’altra parte, le foglie dentate sono di colore verde chiaro, ma è soprattutto a causa dei peli urticanti che le ricoprono che le ricordano.

È una pianta dioica (da qui il suo nome!), il che significa che i fiori maschili e femminili sono portati da piedi diversi. Piccoli e verdastri, i fiori femminili sono raggruppati in piccoli mazzi, mentre i fiori maschili formano lunghi candelieri pendenti. La fioritura inizia a fine giugno e termina a settembre.


Alcune ortiche non pungono?

L’ortica fa parte del genere Urtica, che comprende circa 30 specie. In Francia ne conosciamo quattro, tra cui l’ortica più piccola e l’ortica pungente o ortica romana che si trova nel sud e nell’ovest della Francia. Tuttavia, fate attenzione. Anche se l’ortica è una “erba” molto comune, molte “ortiche false”, della famiglia delle lamiacee, si mescolano con la realtà. È soprattutto attraverso il fogliame che si può creare confusione (visiva!). Così, la cosiddetta “ortica bianca” non è altro che una foglia di ortica bianca, così come sotto il nome “ortica puzzolente” si nasconde l'”apiario dei boschi”.


Quali sono i diversi usi dell’ortica?

  • In cucina, l’ortica viene utilizzata per preparare zuppe, salse o altre tortillas;
  • Queste proprietà diuretiche, depurative e antianemiche sono utilizzate in fitoterapia.
  • In orticoltura, vengono macerate per produrre il famoso fertilizzante all’ortica. Viene utilizzato come repellente contro alcuni insetti ma anche come spogliarellista, è ricco di azoto e di oligoelementi.


Si possono coltivare le ortiche?

L’ortica può essere coltivata per un uso intensivo, a condizione che il terreno sia ricco di materia organica, umido e ben drenato. Le radici dovrebbero poi essere divise in marzo (sono necessarie frequenti innaffiature durante le prime settimane) o in settembre-ottobre.

Fate attenzione, una volta che è al suo posto, avrete difficoltà a spostarlo!


Specie e varietà di Urtica

Il genere comprende circa 30 specie- Urtica urens, ortica pungente, ha foglie più lunghe e non supera i 60 cm- Urtica pilulifera, ortica pungente

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *