erba di grano

Cura dell’erba di grano: coltivare l’erba di grano in casa e in giardino

I pressatori di erba di grano esaltano i molti benefici per la salute che si suppone siano associati all’impianto. Una porzione fornisce i benefici nutrizionali di cinque o sette porzioni di verdura al giorno. Coltivare l’erba di grano al chiuso è facile e la rende facilmente disponibile per la spremitura quotidiana. Godetevi i benefici per la salute quando imparate a coltivare la gramigna.

Si può anche coltivare erba di grano all’aperto, ma è più facile proteggere la qualità della pianta in un ambiente interno. Sia che si scelga di coltivare all’interno che all’esterno, l’erba è un insieme di sostanze nutritive a cui si accede meglio con il succo. Il suo utilizzo risale a 5.000 anni fa alla civiltà mesopotamica ed è un membro della famiglia dei cereali simili all’erba, come l’asbarley e l’avena.

Come coltivare l’erba di grano

Coltivare l’erba di grano in un giardino o al chiuso su un vassoio fornisce un combustibile altamente nutriente per il corpo. Lo svantaggio della coltivazione di erba di grano all’aperto è che sarà esposta agli animali che la esplorano, tra cui gattini, escrementi di uccelli e altre sostanze inquinanti. È più pulito e meno soggetto a danni se coltivato in casa.

La pianta ha bisogno di una crescita molto superficiale

media perché si tratta di un raccolto a breve termine. Circa 2 cucchiaini di semi di grano biologico riempiranno un piccolo contenitore delle dimensioni di un normale pezzo di carta e vi daranno un po’ di succo. È una buona idea iniziare un nuovo lotto di sementi ogni due giorni per una fornitura regolare. Il primo passo è quello di immergere i semi in acqua abbastanza pulita da coprirli per 8-12 ore.

Fasi della coltivazione dell’erba di grano

Scegliere un vassoio poco profondo e pulirlo accuratamente. Ricordate che si tratta di una coltura alimentare, quindi, se necessario, sterilizzatela con una soluzione di candeggina leggera e risciacquatela con acqua pulita. Riempirlo fino ad una profondità di 2 cm con fertilizzante, terriccio, orvermiculite e inumidire il terreno prima di piantare i semi. Si consiglia di utilizzare un vassoio, anche se si coltiva erba di grano all’esterno, solo per facilitare la manutenzione e per poter monitorare il raccolto e spostarlo se necessario.

L’erba di grano preferisce temperature tra i 15-23°C e i 90°C, e non ama le temperature superiori ai 90°C. (32 C.). Scolate il seme imbevuto e piantatelo appena coperto di terra. Se scegliete di coltivare l’erba di grano in un giardino, considerate la possibilità di fare una copertura a rete o di usare una copertura a righe per proteggere l’erba mentre germina e cresce da uccelli, animali e insetti. Annaffiare le piantine due volte al giorno dalla base della pianta per evitare problemi di funghi.

Cura dell’erba di grano

Tenete le piantine in un punto luminoso per i germogli più verdi, ma evitate di bruciare il caldo sole di mezzogiorno. C’è molto poco da fare per prendersi cura della gramigna, a parte innaffiarla, perché viene raccolta e utilizzata rapidamente e l’obiettivo non è quello di ottenere una pianta a lungo termine.

La raccolta inizia quando i germogli sono alti dai 6 ai 7 cm. È inoltre possibile utilizzare stuoie da coltivazione per facilitare l’estrazione e il compostaggio una volta terminato.

Se inizia a svilupparsi un problema di muffa, mescolare un cucchiaio di bicarbonato di sodio per gallone d’acqua e spruzzare le piante ogni giorno. Mantenere una buona circolazione nelle piante e godere dei loro ricchi benefici per la salute durante il raccolto. Piantate un nuovo lotto ogni pochi giorni su vassoi freschi per un rifornimento regolare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.