Peperoni

Cos’è un peperone pasilla? – Per saperne di più sulla coltivazione del peperone Pasilla

Il Chili pasilla è un pilastro della cucina messicana. Popolari sia freschi che secchi, i peperoni pasilla sono molto versatili e convenienti da avere nel vostro giardino. Continuate a leggere per saperne di più sul Bajío Pasilla, incluso come coltivare, raccogliere e utilizzare i peperoni pasilla in cucina.

Informazioni sul Bajio de Pasilla

Cos’è un peperone pasilla? Chiamato anche pasilla bajio, il nome di questo peperoncino in spagnolo significa letteralmente “piccola uva”. Si tratta di un termine leggermente improprio, in quanto il peperoncino è molto più grande dell’uva passa, di solito raggiunge i 6-9 cm (15-23 cm) di lunghezza e i 2,5 cm (1 pollice) di diametro. È il colore del peperone, che a maturità diventa marrone molto scuro, che dà il nome alla pianta.

Le pasillas possono essere raccolte verdi e immature per fare salse e succhi di carne. Possono anche essere raccolti maturi e asciutti. È in questa forma che vengono utilizzati, insieme ai peperoni di anguilla e guajillo, per fare la classica salsa mole messicana.

Per quanto riguarda i peperoncini, le pasillas non sono particolarmente piccanti. Hanno una valutazione di Scoville da 1.000 a 2.500, il che significa che sono meno piccanti di un leggero jalapeño. Man mano che maturano e diventano più scuri, diventano anche più caldi. La maggior parte di loro ha un sapore ricco e piacevole, quasi di frutti di bosco.

Come coltivare i peperoni Pasilla

La coltivazione del peperoncino Pasilla è facile e molto simile a qualsiasi altro peperoncino. Le piante non tollerano affatto il freddo e non dovrebbero essere piantate all’aperto fino a quando non sia passata ogni possibilità di gelo. Nei climi liberi dal gelo possono vivere per anni, ma nei climi più freddi possono essere coltivati con successo come annuali.

A loro piace il pieno sole e la terra ricca e ben drenata. Tendono a crescere fino a 1,5 piedi e mezzo di altezza. Se raccolti maturi, i peperoni possono essere consumati freschi o, più comunemente, essiccati in un disidratatore, forno o altro luogo con buona circolazione dell’aria.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *