Parassiti del giardino

Eliminare gli scoiattoli utilizzando un repellente per scoiattoli o altri metodi di controllo degli scoiattoli

Gli scoiattoli possono essere un problema serio per il proprietario di una casa. Se sono belle, i danni che causano possono essere tutt’altro che belli. Questi roditori distruttivi non si limitano a scavare un tunnel nei cortili lasciando antiestetici dossi, ma mangiano e distruggono anche i raccolti e le piante da giardino. Per un giardiniere che si occupa di scoiattoli, imparare a liberarsene diventa una priorità.

Consigli per liberarsi degli scoiattoli

La chiave principale di ogni controllo degli scoiattoli è capire come funzionano. Le talpe scavano tane per spostarsi da un sito di alimentazione all’altro. Sia che usiate trappole per scoiattoli, repellente per scoiattoli o veleno per scoiattoli per uccidere gli scoiattoli, il vostro campo di battaglia con questo parassita sarà in queste tane.

Uso di un repellente per talpe

Il repellente per le zanzare è il metodo meno efficace per controllare le talpe. Molti prodotti sul mercato che sono generalmente efficaci contro i roditori, come l’urina dei predatori, non scoraggiano gli scoiattoli. Alcuni giardinieri segnalano un certo successo con repellenti per scoiattoli fatti in casa come la purga di scoiattolo, i semi di ricino e l’aglio.

Se si intende utilizzare il repellente per scoiattoli, collocare il repellente proprio all’interno delle aperture della tana.

Utilizzo di trappole per scoiattoli

Le trappole per scoiattoli sono un metodo popolare per eliminare gli scoiattoli. È possibile utilizzare sia trappole vive che a molla (che uccideranno la talpa).

Quando si piazzano le trappole per scoiattoli, si piazzano a coppie. Trovate un’apertura per una tana attiva e scavate l’apertura abbastanza profonda da poter inserire una trappola rivolta verso l’interno, poi fate lo stesso con una trappola per scoiattoli rivolta verso l’esterno. Compilare le informazioni mancanti.

L’utilizzo di trappole a coppie permette di catturare lo scoiattolo sia che entri o che esca dalla tana. Ripetere l’operazione con tutte le aperture di scavo che si possono trovare.

Sta a voi decidere se mettere o meno l’esca nelle vostre trappole per scoiattoli. L’adescamento con frutta, verdura o burro di arachidi può attirare gli scoiattoli verso le trappole più rapidamente, ma non migliora l’efficacia complessiva delle trappole.

Come uccidere gli scoiattoli con il veleno

Molti proprietari usano il veleno per liberarsi degli scoiattoli. Anche se questo è un modo molto efficace per controllare gli scoiattoli, bisogna stare molto attenti ai veleni che si usano e a dove li si usa. Alcuni veleni di scoiattolo sono comuni:

Strychnine – È la forma più comune e il veleno più efficace per gli scoiattoli. Ma se è il più comune, è anche il più dannoso per l’intero ecosistema. La stricnina non ucciderà solo lo scoiattolo, ma anche tutto ciò che mangia lo scoiattolo avvelenato o tutto ciò che può mangiare il grano che gli è stato assegnato. Utilizzare questo veleno per scoiattoli con cura.

freestar.queue.push(funzione () googletag.display(«GardeningKnowHow_300x250_320x50_Mobile_InContent») ; ) ;

Fosfito di zinco – Il fosfito di zinco è leggermente meno efficace della stricnina nell’uccidere gli scoiattoli e, come la stricnina, ucciderà qualsiasi animale che mangi lo scoiattolo avvelenato o il grano dell’esca.

Clorofacinone (RoZol)- È un veleno anticoagulante. È il meno efficace dei veleni, ma ha meno probabilità di danneggiare l’ecosistema circostante. Ci vuole circa dieci volte di più di questo veleno per uccidere uno scoiattolo di quanto non faccia la stricnina o il fosfuro di zinco.

Nel caso del veleno di scoiattolo, il posizionamento è essenziale per ridurre la potenziale minaccia per gli animali non bersaglio nella zona. Il modo migliore per collocare questi veleni è trovare un’apertura di tana e poi, utilizzando un tassello di legno o un’altra sonda, determinare dove va la tana nel cortile. Usando la sonda per fare un buco nel terreno, posizionare l’esca avvelenata nella tana stessa a diversi metri dall’apertura della tana. Questo farà sì che il veleno sia fuori dalla portata degli uccelli non bersaglio della zona e che lo scoiattolo muoia prima di poter lasciare la tana, mettendolo fuori dalla portata dei predatori non bersaglio.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.