Araceae

Falsa Zamia, Planta ZZ


Falso Zamia, Impianto ZZ


Botanica

Nome latino: Zamioculcas zamiifolia

.
Famiglia: Araceae
Origine: Zanzibar, Tanzania

.
Tempo di fioritura:
tutto l’anno, difficile da ottenere

.
Colore del fiore: espata verdosa

.
Tipo di impianto :
Pianta verde da interno

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
fino a 1 m


Piantagione e coltivazione

Solidità: 18°C tutto l’anno, resistente a -5°C

.
Esposizione: da leggera a media tonalità

.
Tipo di terreno:
ricco e molto leggero

.
Acidità del suolo:
da acido a neutro
.
Umidità del suolo:
da fresco ad asciutto Uso: pianta verde da interno Piantagione, vaso: primavera

.
Metodo di propagazione:
Piantine, talee in substrato umido, talee in acqua possibile
.
Malattie e parassiti :
resistente agli insetti e alle malattie


Generale

Zamioculcas zamiifolia , falso -Zamia, a volte chiamato anche a causa del restringimento della pianta ZZ, una bella pianta tropicale appartenente alla famiglia delle Araceae. Sebbene sia legato ad arum e anthurium, Zamioculcas è unico. È originaria dell’Africa orientale, dove cresce nelle foreste della stagione secca, nella savana e in montagna.

Tollerante del suo ambiente, è una pianta d’appartamento robusta, grafica e facile da usare.


Descrizione di Zamioculcas

Zamiifolia zioculcas è talvolta chiamata falsa zamia, perché le sue foglie assomigliano a quelle della zamia, una pianta vicina alle cicadi.

La pianta ZZ sviluppa un rizoma spesso, con steli corti, spessi, più o meno orizzontali e foglie enormi, composte, erette. Queste foglie sono portate da un fusto spesso; hanno un lungo rachide con 8-16 steli alternati. La sua foglia è verde scuro e lucida. Le foglie sono erette e di colore verde chiaro man mano che si sviluppano, ricordano le fronde di una felce. Durante una stagione di crescita, ogni stelo può produrre da 3 a 5 nuove foglie.

A volte compaiono dei fiori, raccolti in un breve e spesso spadice.

Gli Zamiocultas hanno un aspetto relativamente succulento. Questa curiosa pianta ha anche alcune caratteristiche che si trovano nelle Crassulaceae: oltre ai suoi tessuti spessi e pieni d’acqua, la pianta ZZ mostra una capacità di assorbire CO2 durante la notte, che limita la traspirazione se sottoposta a una prolungata siccità. Conserva la CO2 e la utilizza alla luce del giorno per la fotosintesi. Così, Zamioculcas mostra un vero e proprio adattamento alla siccità. E’ addirittura capace di diventare obsoleta nelle situazioni più aride.

I semi di cotone non sono realmente tossici, ma come molte piante, possono causare irritazione al contatto con le labbra o la lingua.


Come viene coltivata la pianta ZZ?

Estremamente robusto, lo Zamioculcas è resistente all’ombra, alla secchezza e alle temperature tra -5°C e 35°C! Tuttavia, se si desidera una bella pianta con foglie verde brillante e un portamento eretto, è più opportuno darle qualche cura: annaffiature regolari e un minimo di luce, senza troppa luce diretta del sole.

Cresce in terriccio di buona qualità e in un vaso abbastanza grande da permettere al suo rizoma e ai suoi steli di diffondersi. Un letto di palline di argilla sul fondo assicura un comodo drenaggio. Durante la stagione della crescita, apprezza l’abbondante annaffiatura con acqua dolce, circa due volte alla settimana, ma senza bagnarla nel vaso. Una volta al mese riceve mezza dose di fertilizzante (NPK 10-15-10).

In inverno, l’irrigazione è più limitata: le zamioculche vengono innaffiate solo se il terreno è quasi asciutto. Si consiglia di rinvasare un nuovo terriccio ogni primavera o, se ciò non fosse possibile, di rinnovare il terriccio.

In estate o durante le vacanze si può vedere l’esterno sotto la chioma degli alberi.


Come moltiplicare gli Zamioculcas?

La pianta ZZ può essere divisa a livello di rizoma in primavera, prima della ripresa della crescita.

Più divertente, ma più duraturo, è il taglio dei depliant: i depliant vengono tolti dal retro con un tacco, poi semisotterrati per metà in terra umida e avvolti in un sacchetto di plastica che trattiene l’umidità. Dopo 8-9 mesi, le foglioline mettono radici, nel secondo anno vengono prodotte piccole piante.


Specie e varietà di Zamioculcas

Specie uniche di questo genere

  • Zamioculcas zamifolia Variegata, una rara forma variegata

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.