Dryopteridaceae

Dryopteridaceae


Felce a tronco d’elefante, Dryoptera nero


Botanica

Nome latino: Dryopteris atrata

.
Sinonimo: Dryopteris cycadine


Athyriaceae, Dryopteridaceae < br>
Origine : Asia

Periodo di fioritura: senza fiori, periodo di fruttificazione da maggio a ottobre
Colore del fiore : pianta senza fiori

Tipo di impianto : felce

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
semipersistente

.
Altezza:
da 40 a 70 cm


Piantagione e coltivazione

Forza: molto duro, -28°C

.
Esposizione: mezz’ombra

.
Tipo di terreno:
terreno ricco di humus

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a neutro
.
Umidità del suolo:
normale per raffreddare
.
Utilizzo:
sottobosco, giardino all’ombra

.
Piantare, reimpiantare:
primavera, autunno

Metodo di propagazione: divisione


Generale

Dryopteris atrataou , la felce a stelo di elefante o felce nera è una pianta senza fiori appartenente alla famiglia delle Dryopteridaceae. I viali di montagna sono originari dell’Asia e crescono nelle foreste montane di Cina, India e Giappone. Questa ampia distribuzione rende questa felce una delle più facili da usare in giardino. La sua silhouette ricorda le cicadine, da cui l’altro suo qualificatore : la cicadina . È una felce ornamentale notevole per giardini all’ombra, sottobosco, ma anche per vestire il fondo di un muro molto ombroso.

.


Descrizione della Felce della proboscide dell’elefante

Dryopteris atrataforme un breve rizoma che porta una grande rosetta di lunghe fronti semierette. La pianta cresce di 60 cm di larghezza e della stessa altezza. Le fronde emergono dal centro della pianta e si estendono lentamente in primavera. Le giovani facciate sono particolarmente estetiche: spesse e sottolineate in nero, sembrano la proboscide di un elefante. Una volta srotolate, le fronde hanno una foglia tagliata in 20-30 pinnacoli, di un bel verde scuro, leggermente seghettato. Questo foglietto tagliato in modo uniforme è evidenziato in modo unico dal picciolo nero e dal nervo centrale, coperto di scaglie scure. Le fronde, che si allungano e si ammorbidiscono, si piegano, accentuando la somiglianza di questa felce con le cicadee.

La felce a tronco d’elefante non fiorisce, ma produce spore in piccoli gruppi sotto le foglie per la riproduzione sessuale.


Coltivazione di Dryotperis atrata

La felce a tronco d’elefante è facile da coltivare. È una pianta che cresce all’ombra, ma che può resistere a qualche ora di sole mattutino senza preoccupazioni. Preferisce terreni ricchi di humus che tendono ad essere neutri. Si deposita in primavera o in autunno, con una buona scorta di compost e un piccolo tappeto di foglie di pacciame. Si consiglia di annaffiare con acqua non calcarea durante la prima stagione di crescita. Una volta che sarà di nuovo in funzione, non ne avrete più bisogno.

Se il dryopteris nero viene acquistato in vaso e piantato a metà estate o in tarda primavera, l’irrigazione durante l’estate dovrebbe essere molto regolare.

È la pianta ideale per il fondo di un muro con poca esposizione o un letto ombreggiato. Può essere combinato con una Brunnera d’argento come Brunnera macrophylla Silver Heart o Podophyllum Spotty Dotty. Questa mosca nera della frutta contrasta magnificamente con il fogliame rosso scuro di un Ligularia dentata Othello. Si combina molto bene con una piccola pianta di riempimento, come la Meconopsis cambrica, con i suoi fiori giallo brillante.

Le foglie della felce a tronco d’elefante possono rimanere verdi durante l’inverno, ma la pianta si libera delle sue vecchie fronde quando ogni primavera compaiono nuovi bastoncini.


Moltiplicazione di Dryopteris atata

Piante ben stabilite possono alla fine produrre qualche gemma. Piantare non è facile, ma possono apparire alcuni individui spontanei.

La felce, una pianta senza fiori, produce spore sotto le sue fronde. Questi cadono sul terreno bagnato. Durante la germinazione, producono una protesi: una massa di cellule, come una foglia, attaccata al suolo. Sotto questa protesi, contro terra, vengono prodotte cellule sessuali: le cellule maschili nuotano in acqua fino a raggiungere un uovo. Da lì può svilupparsi un nuovo droypter.


Specie e varietà di Dryopteris

Circa 200 specie.
Dryopteris erythrosora , con foglie giovani rossastre.
.
Dryopteris lepidopoda , molto ornamentale con i suoi giovani germogli di arancio
.
.
.
Dryopteris filix-mas , la felce maschio, una felce delle nostre foreste
.
Dryopteris affinis , il drypoteris in fiocchi

.
Dryopteris robertiana , il polipoide calcareo

Mappe di piante dello stesso genere

  • Dryopteris affinis Cristata El Rey , Falsa felce maschio Cristata El Rey, Dryopteris fioccoso e croccante
  • Dryopteris cristata , Dryopteris crestado

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.