Fabaceae

Lupino giallo, falso marrone


Lupino giallo, falso marrone

Lupino giallo, falce marrone, Lupino luteo


Botanica

Nome latino: Lupinus luteus

.
Famiglia: Legumi, Fabaceae, Papilionaceae
Origine: Spagna, Portogallo, isole del Mediterraneo, Nord Africa

.
Tempo di fioritura:
da giugno a luglio

.
Colore del fiore: giallo
.
Tipo di impianto :
pianta utile e ornamentale

Tipo di vegetazione: annuale

.
Tipo di fogliame:
non applicabile
.
Altezza:
da 30 a 80 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: non troppo duro, fino a -4 °C
.
Esposizione: soleggiato

.
Tipo di terreno:
argilloso, limoso o sabbioso
.
Acidità del suolo:
molto acido a basico
.
Umidità del suolo :
normale

.
Uso:
giardino, prato fiorito, terreno povero, concime verde, legumi, giardino profumato

.
Piantare, reimpiantare:
primavera, autunno

Metodo di propagazione: semina


Generale

Lupinus luteus , il lupino giallo o lupino solforoso è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Fabaceae. Distribuito in Spagna, Portogallo, Corsica e Sardegna, è presente anche in Nord Africa, dove cresce in aree aperte, su terreni sassosi e incolti o in campi abbandonati. In altre parti del mondo, il Lupinus luteus è coltivato come foraggio, sovescio o vegetale. Anche il lupino giallo può essere considerato una pianta ornamentale.


Descrizione del lupino giallo

Il lupino lutea è una pianta a crescita rapida, alta da 30 a 80 cm, che si muove. Le sue foglie alterne sono composte da 7 a 11 foglioline lanceolate, coperte di peli in alto e in basso. I fiori sono raggruppati in grandi spighe terminali e sbocciano in giugno-luglio. Sono lunghi da 10 a 20 cm e sono costituiti da molteplici spirali floreali leggermente distanziate. I fiori papilionacei del lupino solforoso sono lunghi 1,8 mm e di colore giallo dorato. Hanno un piacevole aroma di vaniglia e sono malinconici. Concimati dagli insetti, questi fiori producono baccelli pelosi che terminano in un becco, che si ossidano a maturazione in agosto e settembre; rilasciano da 4 a 6 grandi semi lenticolari bianchi macchiati di nero (a volte interamente bianchi).

La radice principale del lupino giallo è fondamentale e affonda in profondità nel terreno. Il sistema radicale ha noduli simbiotici che gli permettono di assorbire l’azoto atmosferico.

La flora di Bonnier comprende colture ornamentali con fiori bianchi o giallo pallido.


Le esigenze del lupino giallo

Il Lupinus luteus è soprattutto una pianta con un clima mediterraneo che apprezza il calore. Può crescere in terreni drenanti, sassosi o sabbiosi, anche in terreni poveri. I lupini gialli hanno bisogno di un’esposizione regolare alla luce del sole e all’acqua durante i primi mesi di crescita.

È in grado di crescere in climi più freschi, ma i suoi semi potrebbero non maturare, il che non è un problema se viene utilizzato come sovescio.


Come seminare il lupino giallo?

Di solito viene seminata con semina diretta nel terreno. I semi di solito germinano in 2 settimane o 3 mesi a 20°C.

I semi leggermente secchi (conservati) sono più difficili da far germogliare. Possono essere prima levigate e poi immerse in acqua per 24 ore prima di essere piantate.

Il lupino giallo non è molto adatto al trapianto. Se viene piantata in un vaso, in ogni grande vaso rimane un solo lupino, la pianta viene piantata quando non congela più senza distruggere la zolla di terra.


Come si usa il lupino giallo?

Bello, profumato, produce semi commestibili e arricchisce il terreno, il lupino giallo è versatile, ideale per la permacultura. Può essere utilizzato per migliorare il terreno, può essere usato come sovescio tra una coltura e l’altra o nelle colture intercalari. I lupini gialli vengono lasciati sul posto: tagliati o arati. Le radici lasciate sul posto si decompongono, arricchendo il terreno e lasciando una rete di belle gallerie che vengono aerate e permettono un migliore sfruttamento delle precipitazioni.

I semi forniscono un apporto alimentare relativamente equilibrato di grassi, carboidrati e proteine. Si consumano come legumi o farina. Tostato, fanno un sostituto del caffè.

I semi di lupino giallo selvatico sono velenosi perché contengono alcaloidi. I lupini coltivati per i semi, che sono poi molto meno amari, sono selezionati per essere atossici. Si chiamano lupini dolci gialli.


Specie e varietà di lupino

Circa 200 specie di questo genere

  • Lupino mutabilis, il lupino che cambia
  • Lupinus albus, il lupino bianco
  • Lupino nano, Lupino di Douglas
  • Lupinus constancei, una specie rara e nana
  • Lupinus arboreus , l’albero lupino
  • Lupinus polyphyllus, il lupino da giardino, la specie che provoca i lupini di Russell

Mappe di piante dello stesso genere

  • Lupino , Lupino
  • Lupino albus , Lupino bianco
  • Lupino arboreo , Albero Lupino, Albero Lupino
  • Lupino mutabilis , Cambio di lupino
  • Lupino x russellii , Russell Lupino, Lupino da giardino

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.