Magnoliacées

Stella Magnolia


La Magnolia stellata

Stella Magnolia Fiore


Botanica

Nome latino: Magnolia stellata

Famiglia: Magnoliacae
Origine: Giappone

Tempo di fioritura: Marzo-aprile

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto :
cespuglio fiorito

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
3 m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resiste fino a -15°C, i fiori possono essere danneggiati dal gelo primaverile
.
Esposizione: sole, mezza ombra (testa al sole e piedi all’ombra)
Tipo di suolo:
profondo, ben drenato, ricco di materia organica (attenzione ai terreni pesanti)

.
Acidità del suolo: pH neutro o leggermente acido
.
Umidità del suolo: il suolo deve trattenere bene l’umidità, ma non deve mai essere stagnante
.
.
Uso: area abbastanza aperta, contenitore

Piantumazione, reimpianto: preferibilmente da fine ottobre a febbraio.
Metodo di propagazione:
semina autunnale (stratificazione), stratificazione all’inizio dell’estate, semi sfalsamento estivo, innesto invernale Potatura: non è necessaria alcuna potatura se non per rimuovere i rami antiestetici o per equilibrare i rami nei primi anni
.
Malattie e parassiti :
cocciniglie, resistenti alle malattie


Generale

Una pioggia di stelle bianche e pure in primavera, la magnolia stellata non lascia indifferente nessuno. Questa magnolia è ideale per aiuole o piccoli giardini, poiché cresce lentamente e non supera i 3 metri di altezza. È un peccato che a volte la grandine o il gelo possano macchiare i fiori fragili!

È la più fiorita di tutte le magnolie. La sua abbagliante fioritura ci invita a festeggiare senza indugio l’arrivo della primavera. L’improvvisa esplosione dei suoi fiori bianchi è uno spettacolo di incomparabile bellezza. Le corolle carnose, belle stelle dalla texture cerosa, compaiono prima delle foglie sui rami spogli, anche su soggetti giovani (a partire dai 18 mesi). Avranno un’ottima presa se il clima è mite. Il loro profumo piuttosto leggero e sottile con le sue note di vaniglia e limone attirerà sicuramente l’attenzione del passeggino. In autunno, il fogliame dorato ci darà una bella luce. Elegante e raffinato, questo cespuglio non sembra mai banale.

Hai sempre sognato un giardino bianco? La magnolia stellata sarà sicuramente la vostra prima scelta, così come le azalee bianche, i buxus e i bulbi. È ideale anche come luogo solitario in un piccolo giardino, vicino al sentiero che porta alla casa. Per creare un’atmosfera giapponese, si può scegliere di combinarla con la creatura Ilex scolpita nella nuvola. Se avete la fortuna di avere un grande giardino, sentitevi liberi di piantare tre soggetti – il vostro letto sarà fantastico! Su un letto di arbusti, combinatelo con un albero di mele cotogne giapponese e una forsythia che fiorisce allo stesso tempo. Un consiglio amichevole: piantate le vostre magnolie stellari su uno sfondo verde molto scuro (per esempio una siepe di tasso), i loro fiori chiari si distingueranno meglio in primavera.

Poiché la crescita è lenta, ci vogliono almeno cinque anni dopo la semina per avere un vero e proprio tema decorativo.


Stella Magnolia sul balcone

A causa del suo portamento compatto e della sua crescita lenta, la magnolia cresce in un vaso di 30-40 cm di diametro e profondità. Una miscela di 23 terreni di rosa e 13 terreni di erica è l’ideale.


La stella Magnolia ha paura del calcare?

Senza la necessità di un terreno di erica come i rododendri, le magnolie sono considerate piante acidofile, anche se un terreno neutro è adatto a loro. Si consiglia di mescolare il muschio di torba del fondo del bosco con quello del giardino durante la semina. La stella di magnolia apprezza un’elevata presenza di materia organica nel suolo.


Quando è stato il momento di piantarlo?

Gli oggetti sollevati in contenitori possono essere collocati in giardino in qualsiasi periodo dell’anno. Tuttavia, è consigliabile evitare l’intero periodo di fioritura per evitare il rischio di caduta delle gemme.


Ha bisogno di essere trattata?

La magnolia è una pianta molto forte, non è noto che soffra di gravi malattie e viene raramente attaccata. Al massimo, c’è la preoccupazione che le lumache possano attaccare nuovi germogli di giovani magnolie piantate di recente in una primavera umida. Una malattia (Phyllosticta magnoliae) causa piccole macchie insignificanti sulle foglie di Magnolia grandiflora, soprattutto nei climi caldi e umidi.


Quale fertilizzante portare?

Se il terreno nel giardino è di buona qualità, la concimazione è di scarsa utilità, perché la magnolia non è una pianta avida. Se la crescita è ritardata, è possibile incorporare una “pianta di erica” o un fertilizzante “arbusto” nel terreno in primavera.


La magnolia cresce?

A causa della sua crescita regolare e piuttosto lenta, la magnolia non richiede una potatura specifica. Si può semplicemente intervenire su soggetti giovani per equilibrare la silhouette, se necessario, o su magnolie più vecchie i cui rami diventano problematici. Potare immediatamente dopo la fioritura.


Lo sapevi?

  • Le magnolie, che a volte sono foreste, sono l’emblema della Louisiana e del Mississippi.


Specie e varietà di Magnolia

Magnolia stellata Ninfea bianca con 32 petali Da non confondere con Magnoliax loebneriissu da una croce con Magnolia kobus che può raggiungere i 10 m!

Mappe di piante dello stesso genere

  • Magnolia , Magnolia, Magnolier
  • Magnolia dianica , Magnolia persistente dello Yunnan, Yunnan Michelia
  • Magnolia figo , Cespuglio di banane
  • Magnolia grandiflora , Magnolia estiva, Magnolia a fiore grande
  • Magnolia ipoleuca , Magnolia giapponese a foglie grandi
  • Magnolia x soulangeana , Magnolia de Soulange

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *