Ranunculaceae

Damasco nigella, Piede di Ragno, Barba di Nasturzio


Damasco nigella, zampa di ragno, barba di nasturzio


Botanica

Nome latino: Nigella damascena

.
Famiglia: Renonculaceae
Origine: Europa Mediterranea, Africa

Tempo di fioritura: da giugno a luglio

.
Colore del fiore: blu, rosa, bianco
Tipo di impianto :
pianta ornamentale

Tipo di vegetazione: annuale

Altezza: da 20 a 40 cm Tossicità: semi tossici


Piantagione e coltivazione

Resistenza : Resistenza, -19°C

.
Esposizione: Soleggiato

.
Tipo di terreno :
drenante

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente basico
.
Umidità del suolo:
da secco a normale Uso: solido, roccia calda, piantagione in vaso , vaso: primavera, autunno
.
Metodo di propagazione:
piantina


Generale

Nigella damascena, Nigella damascena è una pianta annuale della famiglia delle Renonculataceae. Questo impianto è distribuito in tutta l’Europa meridionale, nel Mediterraneo e nel Nord Africa. Si trova in diversi dipartimenti del sud della Francia, nei campi o in spazi aperti incolti.

Damasco nigella è una pianta ornamentale annuale, molto facile da coltivare. Diverse varietà offrono colori bianchi o rosa, ma anche piante nane o a doppia fioritura.


Descrizione di Damasco nigella

Damasco nigella germina in primavera, si sviluppa in pochi mesi, fiorisce, produce semi e muore. È una pianta annuale con un’altezza da 20 a 40 cm, a volte 60 cm se coltivata in terreni più ricchi. I suoi steli sono eretti e ramificati. La radice principale è gialla e spesso allungata nel terreno. Le foglie vengono sempre più tagliate man mano che ci si allontana dalla base. Sono completamente ermetici, con un bel fogliame verde intenso e delicato. I fiori sono apicali. Presentano un calice ben disegnato di sepali petaloidi blu chiaro, annidato in un astuccio di brattee finemente laccate sulla busta. I petali sono più piccoli e di forma conica, ma spesso si sviluppano in sepali. Il fiore produce poi un frutto globoso contenente semi angolari neri. I frutti grandi e rotondi rimangono a lungo decorativi, anche quando vengono raccolti ed essiccati.


Coltivazione della nigella a Damasco

La damascenasi Nigella ama il sole e si accontenta della terra povera, anche se prospera meglio in terra ricca. È essenziale per il riempimento di angoli asciutti e difficili come pendii sassosi, terreni di scarsa qualità, o per migliorare altre piante come le rose o altre piante perenni che vengono spogliate della loro base. Dà un notevole effetto di massa, uno strettamente impacchettato sull’altro. Si comporta meravigliosamente bene e dà molta leggerezza a una massa di annate miste.

Molto facile da coltivare, Damasco nigella prospera sia nelle regioni temperate fredde che nel sud. Può essere seminata direttamente sul posto, in primavera o in autunno. Molto resistente, i semi sono resistenti al gelo e la Nigella damascena risemina quasi sempre spontaneamente di anno in anno una volta introdotta nel giardino.

La rimozione dei primi frutti costringe la pianta a fiorire ulteriormente, ma i semi devono essere raccolti o lasciati a terra per permettere alla specie di apparire l’anno successivo.

Damasco nigella è una pianta per principianti, la sua coltivazione è impossibile fintanto che i semi trovano spazio nel terreno nudo per insediarsi.


Nigella damascena , una pianta velenosa

I semi di Damasco nigella hanno un sapore pungente e speziato e sono talvolta utilizzati per condire alcuni piatti, ma contengono alcaloidi dannosi per la salute.

Allo stesso modo, la nigella era usata nel vino come tonico, stimolante e diuretico.


Specie e varietà Nigella

Il genere è composto da circa 20 specie

.
Nigella sativa , da nero cumino

Nigella arvensis , cumino nero

Nigella hispanica , un po’ più verticale della nigella di Damasco

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.