Strelitziaceae

Uccello del paradiso, Strélitzie


Uccello del paradiso, Strélitzie

Uccello del fiore del paradiso


Botanica

Nome latino: Strelitzia reginae
.
Famiglia: Strelitziaceae
Origine : Sudafrica

Tempo di fioritura: a seconda delle condizioni di crescita, dall’inizio dell’inverno alla primavera e all’inizio dell’estate
.
Colore del fiore: arancione e blu
Tipo di impianto :
fiore

Tipo di vegetazione: rizomatosa perenne
.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
2 m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: 2°C

.
Esposizione: sole, mezza ombra
Tipo di terreno:
ricco e drenato, in vaso: miscela di terriccio da giardino, sabbia e limo

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
normale per raffreddare
.
Uso:
solido, serbatoio, fiori recisi, solido nel sud

Piantare, reimpiantare: in primavera in vaso o nel terreno nelle regioni a clima temperato

.
Metodo di propagazione:
semina a caldo a 20°C (da 3 a 5 anni prima della prima fioritura), divisione dei grappoli in primavera
.
Malattie e parassiti :
marcire, cocciniglie, afidi ” Invia a Facebook foto Twitter Pinterest


Generale

L’Uccello del Paradiso… è un nome da sogno! Un nome che deriva dalla curiosa forma dei suoi fiori, simile alla testa di un uccello. Questo fa di Strelitzia Reginaeune una pianta ideale per i bouquet dei fioristi. Tuttavia, questo non deve farvi dimenticare che è soprattutto una bella pianta perenne, se vivete in un clima con inverni miti o se la coltivate in vaso.

L’uccello del paradiso è una pianta erbacea il cui fogliame forma un bel pennacchio che si apre a ventaglio. Le foglie oblunghe blu-verdi si estendono su lunghi steli, e i sepali gialli o arancioni e i petali blu dei fiori, raggruppati nella parte superiore, nascono da una grande e robusta brattea verde rossastra (spata) che si erge in un fitto paesaggio floreale.


Che spazio c’è per l’uccello del paradiso?

La Strelitzia Reginaese si trova comunemente nelle aree pubbliche delle città a clima mite o nei giardini tropicali e subtropicali. Ma non è il suo unico utilizzo. Strelitzia starà benissimo sulla vostra terrazza o balcone. È una fortuna che possa essere coltivato in vaso, perché, tranne che nel sud, l’uccello del paradiso deve svernare in una veranda dove la temperatura non scende sotto i 10°C.

All’esterno, al di sotto di 0°C, le foglie vengono danneggiate e alla fine scompaiono. Tuttavia, può accadere che la tensione venga riacquistata al ritorno della molla.


Irrigazione e altre cure

Durante l’estate, annaffiare abbondantemente Strelitzia Reginae , evitando il ristagno d’acqua nel piattino, se la vostra pianta è in vaso.

Durante l’inverno, ridurre l’irrigazione. Basta assicurarsi che il terriccio non si asciughi completamente.

In primavera, rinvasate o ripiantate qualche centimetro di piante in vaso e portate del concime ben decomposto. Cogliete l’occasione per moltiplicarli dividendo il moncone.


È possibile far crescere un uccello del paradiso in un appartamento?

  • Sì, purché si dia più luce possibile. D’inverno, innaffiare al minimo.
  • La temperatura ambiente in un appartamento è adattata all’uccello del paradiso durante il suo periodo vegetativo (di crescita). In inverno, tuttavia, deve essere installato in un locale più fresco (13°C).


Non prendete l’uccello del paradiso sbagliato!

Uccello del paradiso è anche il nome di un piccolo cespuglio, Caesalpinia gilliesii, con fiori gialli e lunghi stami rossi.


Specie e varietà di Strelitzia

Questo genere comprende 5 specie

  • La strelitzia reginae Humilis è una forma nana per la coltivazione in vassoio, non superiore a 80 cm

Mappe di piante dello stesso genere

  • Strelitzia juncea , Uccello del paradiso senza foglie
  • Strelitzia nicolai , Uccello bianco del paradiso, albero Strelitzia

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *