piante d'appartamento

Insetti e parassiti delle comuni piante d’appartamento

Molte piante d’appartamento sono sensibili agli insetti e agli insetti domestici a causa della mancanza di un ambiente interno naturale. Non c’è vento per eliminare i parassiti e non c’è pioggia per lavarli via. Le piante da interno dipendono totalmente dai loro proprietari per la protezione contro i parassiti. La capacità di riconoscere i parassiti più comuni permette di somministrare il giusto trattamento quando necessario.

Parassiti comuni delle piante da appartamento

Diamo un’occhiata ad alcuni dei più comuni parassiti delle piante d’appartamento. La maggior parte di questi parassiti possono essere controllati con saponi aerosol insetticidi o olio di neem. I prodotti contenenti Bacillus thuringiensis (Bt) possono aiutare a risolvere i problemi di vermi e bruchi.

Afidi

Comunemente chiamate mosche verdi o nere, anche se possono essere di altri colori come il rosa e il blu ardesia, gli afidi si trovano di solito sulle piante d’appartamento. Gli afidi possono riprodursi senza fecondazione e cominceranno a riprodursi entro una settimana dalla nascita se la pianta viene tenuta in condizioni di calore. Così si può vedere quanto sia facile per una colonia di afidi formarsi.

Gli afidi si nutrono succhiando la linfa delle piante. Sono attratti dalle punte di crescita morbide e giovani. Quando mangiano, indeboliscono la pianta e diffondono malattie virali da una pianta all’altra. Quando gli afidi espellono la loro appiccicosa e dolce “melata”, la sostanza attira un fungo chiamato “muffa fuligginosa”. Questo si sviluppa sulla melata per formare macchie nere che possono impedire alla pianta di fotosintetizzarsi correttamente.

Bruchi

I bruchi colpiscono le piante, di solito masticando i buchi nelle foglie. Poiché questo stadio larvale è lo stadio di alimentazione, hanno un grande appetito e possono fare molti danni ad una pianta abbastanza rapidamente.

La falena della cera è un colpevole comune. Questi bruchi sono piccoli bruchi di colore verde giallastro, che di solito si trovano sulla punta dei germogli. Formano delle ragnatele, che raccolgono le foglie della pianta mentre si nutrono.

Insetti di cocciniglia

Le cimici alimentari sono di solito raggruppate nell’ascella delle foglie e assomigliano alle cocciniglie. Sono ricoperti da un piumino bianco e ceroso. E’ un problema di cactus. A loro piace stare alla base delle spine. Le cocciniglie sono succhiatori di linfa come gli afidi e possono indebolire rapidamente una pianta, secernendo melassa e attirando la fuliggine.

Ragno acaro rosso

Il ragno rosso è appena visibile ad occhio nudo, ma lo si può vedere con una lente in mano. Si nutrono di linfa, e il primo sintomo di una pianta infestata è una macchia gialla sul fogliame. Le punte dei germogli sono di solito coperte da una rete molto fine. Gli acari possono a volte essere visti muoversi avanti e indietro nelle ragnatele. A questi acari piacciono le condizioni di secco, più caldo è, meglio è. Le piante possono essere veramente danneggiate dalla moltiplicazione degli acari. Svernano in fessure e crepe intorno alle piante, permettendo a questo problema di persistere di anno in anno.

Scala

Gli insetti in scala di solito non si notano fino a quando non sono una “scaglia” statica grigia o marrone, simile a una patella. Sono attaccati agli steli e alla parte inferiore delle foglie. Si nutrono anche di linfa. Inoltre espellono la melassa, il che significa che in questo tipo di infestazione sono spesso presenti muffe fuligginose. Questi insetti a volte possono essere graffiati con un’unghia.

Tigna

Nel caso della vite, sono certamente le larve a causare il problema. Queste larve vivono nel letame e mangiano le radici della pianta. Di solito, il primo segno della presenza del coleottero della vite è il crollo dei tralci e del fogliame. Questi parassiti amano il ciclamino e mangeranno grandi porzioni di tubero fino a quando non potranno più sostenere la pianta.

I curculioni adulti, che sono più attivi di notte, mangiano le tacche sui bordi delle foglie. Questi parassiti non possono volare, ma passeranno la giornata sui resti vegetali a livello del suolo.

Mosche bianche

Una minuscola creatura bianca che assomiglia a una falena, chiamata mosca bianca, può sollevarsi in nuvole da piante fortemente infestate. Può essere molto difficile cercare di controllarlo. Questi insetti attraversano molte fasi della vita, ma solo il parassita adulto è sensibile ai pesticidi.

Le mosche bianche sono succhiasangue come gli altri parassiti. Quindi c’è il problema della melassa e della fuliggine. Le piante sembrano essere meno vigorose, ma le mosche bianche non danneggiano seriamente l’intera pianta. La muffa può causare più danni riducendo la fotosintesi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *