piante d'appartamento

È una dracaena o una yucca – Come distinguere una yucca da una dracena

Così gli è stata data una pianta con foglie spinose, ma nessun’altra informazione, compreso il nome della pianta. Sembra una dracena o una yucca, ma non hai idea della differenza tra una yucca e una dracena. Come fai a sapere qual è? Continuate a leggere per scoprire come distinguere una yucca da una pianta di dracena.

Yucca contro Dracaena

Qual è la differenza tra yucca e dracaena? Mentre sia la manioca che la dracaena hanno foglie lunghe e appuntite, è qui che finiscono le differenze tra le due estremità.
Innanzitutto, la manioca proviene dalla famiglia Agavacae ed è originaria del Messico e degli Stati Uniti sud-occidentali. D’altra parte, la dracena è un membro della famiglia delle Asparagaceae, che comprende altre 120 specie di alberi e arbusti succulenti.

Come distinguere una yucca da una dracena

Quali sono le altre differenze tra yucca e dracena?
La manioca è più spesso coltivata all’aperto e la dracena è molto spesso coltivata al chiuso. Tuttavia, entrambe possono essere coltivate sia all’interno che all’esterno, a seconda della regione e del tipo di coltura. Dracena prospera all’interno e si comporta bene anche all’esterno fintanto che la temperatura si aggira intorno ai 70°F. Non appena le temperature scendono sotto i 50 F. (10 C.), ma la pianta subisce danni da freddo.
La manioca, invece, è originaria delle regioni calde e aride delle Americhe e dei Caraibi. Ci si aspetterebbe quindi che preferisca temperature calde, cosa che fa per la maggior parte; tuttavia, tollera temperature fino a 10 F. (-12 C.) e può essere piantato in molti climi.
La manioca è un piccolo albero o arbusto ricoperto di foglie appuntite, simili a spade, che crescono fino a 30 cm di lunghezza. Il fogliame sul lato inferiore della pianta è di solito composto da foglie morte di colore marrone.
Sebbene anche la dracena abbia foglie lunghe e appuntite, tende ad essere più rigida di quella della manioca. Sono anche di colore verde più scuro e, a seconda della cultivar, possono anche essere multicolori. La dracena tende anche, anche se non sempre, a seconda della cultivar, ad avere diversi tronchi e ad assomigliare molto di più ad un vero albero che ad una manioca.
C’è infatti un’altra somiglianza, oltre alle foglie appuntite, tra la manioca e la dracaena. Entrambe le piante possono crescere abbastanza alte, ma poiché la dracaena è più che altro una pianta d’appartamento, le dimensioni e la scelta del coltivatore di solito mantengono la pianta ad un’altezza più gestibile.
Inoltre, nelle piante Dracena, quando le foglie muoiono, cadono dalla pianta, lasciando una caratteristica cicatrice a forma di diamante sul fusto della pianta. Quando le foglie muoiono sulla manioca, tendono a rimanere attaccate al tronco della pianta e nuove foglie escono e crescono su di esse.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar