Suggerimenti

Perdita di capelli: cause e rimedi naturali per l’alopecia

Alopecia, perdita di capelli…. Può diventare una preoccupazione per molte persone e sia gli uomini che le donne possono soffrirne.

Se vuoi sapere quali possono essere le cause della caduta dei capelli, di quali nutrienti i tuoi capelli hanno bisogno per crescere bene, e le piante medicinali e i rimedi naturali contro la caduta dei capelli, continua a leggere perché ti racconteremo tutto.

Cos’è l’alopecia?

L’alopecia è la riduzione o la caduta dei capelli, sia specifica che generalizzata. Le anomalie del cuoio capelluto sono principalmente dovute a problemi endogeni, cioè interni.

Per valutare la possibilità di ricrescita dei capelli si distinguono due principali tipi di alopecia :

1- Alopecia cicatriziale , che è causata da un’infiammazione che distrugge il follicolo, sia a causa di un danno o di una malformazione, risultando irreversibile

2- Alopecia non cicatriziale , in cui si possono distinguere:

  • Androgeno : comune o seborroico: le cui cause sono sia genetiche che ormonali.
  • Areata : di origine autoimmune e che produce aree circolari senza peli ma senza infiammazioni o cicatrici.
  • Universale : una variante dell’areata ma più estesa e che colpisce i peli di tutto il corpo.
  • Fibrosi : quando i capelli si perdono nella zona della fronte e crescono più lontano da essa.
  • Diffusa : produce una diminuzione della densità dovuta ad un’alterazione del ciclo capillare.
  • Traumatico : causato da traumi fisici, compreso quello dovuto al tic di attorcigliare i capelli fino a provocare un danno -detto tricotillomania- e quello prodotto dalla pettinatura o stiramento con forza -chiamato per trazione.
  • Tigna del cuoio capelluto : prodotto dell’infezione da dermatofiti che porta a capelli fragili e placche squamose con infiammazione e dolore.

Il modo clinico per rilevare se c’è alopecia consiste nel prelevare circa 50 capelli e studiare lo stato del bulbo pilifero, osservando la relazione tra la fase anagen (attiva, in cui si trova normalmente l’85% dei capelli) e la fase telogen ( riposo, in cui si trova normalmente il 14% dei capelli).

Empiricamente, la perdita di circa 100 capelli al giorno è considerata normale; se è superiore, è considerata una caduta eccessiva e può essere determinata da diversi fattori.

Cause di eccessiva caduta dei capelli

La verità è che un fattore centrale per prevenire la caduta dei capelli è trovare metodi che ti permettano di mantenerli sani.

Alcuni dei fattori che possono causare la caduta e accelerare una caduta eccessiva sono:

  • Mancanza di oligoelementi : minerali come calcio, magnesio, zinco e ferro.
  • Stress : soffrire di malattie o sottoporsi a situazioni di pressione emotiva.
  • Squilibri ormonali : i problemi alla tiroide portano a una ridotta crescita e salute dei capelli. Gli ormoni maschili o androgeni sono quelli che contribuiscono maggiormente alla caduta permanente dei capelli, in particolare il testosterone; negli uomini passa nel DHT (deidrotestosterone) che si lega ai recettori dei follicoli piliferi; nelle donne, la menopausa e l’ipotiroidismo producono una diminuzione degli estrogeni e un aumento del testosterone. Durante la gravidanza e il parto si verifica anche un’alterazione ormonale. In autunno si verifica solitamente un’alterazione ormonale a causa di una variazione delle ore di sole e di temperature più basse.
  • Farmaci : fluidificanti del sangue, contraccettivi, antidepressivi e quelli usati per trattare la gotta e la pressione sanguigna.
  • Malattie : come il lupus o il diabete, così come alcune infezioni.
  • Umidità : dormire con i capelli bagnati produce un eccesso di umidità che accelera la morte del capello.
  • Radiazione solare : soprattutto le radiazioni ultraviolette (UV) attaccano la cuticola del capello, esponendola ad agenti esterni e generando radicali liberi che rompono i legami cheratinici.

Gli ormoni svolgono un ruolo centrale nella regolazione del ciclo del capello. Gli estrogeni favoriscono la produzione delle proteine ​​del capello, migliorandone la struttura e mantenendo la regolarità del ciclo.

Gli androgeni , dal canto loro, riducono la produzione delle proteine ​​del capello, accorciando la fase di crescita del capello per la loro presenza nell’unità pilosebacea dove, per azione della 5-alfa-reduttasi, il testosterone si trasforma in deidrotestosterone che, accumulatosi, inibisce il metabolismo dei follicoli.

.

Cura la caduta dei capelli dall’interno

Mantenere i capelli sani, fornire un contesto per una corretta crescita e persino ridurre l’eccessiva caduta dei capelli, è correlato alla quantità e alla qualità dei nutrienti che incorporiamo nel nostro corpo.

Le vitamine sono fondamentali per lo sviluppo dei capelli, poiché la loro mancanza provoca la degenerazione dei capelli. Per combattere la caduta dei capelli sono necessari:

  • Vitamina B2 : agisce come antiossidante e interviene nel metabolismo di proteine, lipidi e carboidrati.
  • Vitamina B3 (Niacina): importante nella riparazione del DNA e nel metabolismo energetico, produce vasodilatazione per il rilascio di prostaglandine D ed E che aumentano la crescita dei capelli.
  • Vitamina B5 (Acido Pantotenico): previene la caduta dei capelli e la comparsa dei capelli bianchi, stimolando anche la crescita sostenendo le ghiandole surrenali.
  • Vitamina B6 : ha dimostrato di ridurre l’alopecia e migliorare la condizione dei capelli da piridossina, piridossale e piridossamina.
  • Vitamina B8 (Biotina): è un cofattore dell’enzima carbossilasi che agisce nel metabolismo dei carboidrati.
  • Vitamina C : aumenta la crescita dei follicoli piliferi, migliora la salute dei capelli ed è coinvolta nella sintesi del collagene, oltre ad agire come antiossidante.
  • Vitamina A (Retinolo): ha effetti sulla crescita e sull’aumento della densità del capello, prolungando la fase anagen (crescita).
  • Provitamina A (Carotenoidi): agisce come antinfiammatorio e inattiva i radicali liberi.
  • Vitamina D : produce la differenziazione e la proliferazione dei cheratinociti.
  • Vitamina E : stimola la crescita del capello e lo protegge dallo stress ossidativo stabilizzando la membrana cellulare.

L’equilibrio dei minerali è fondamentale per la corretta crescita dei capelli, principalmente:

  • Ferro : un eccesso è tossico, ma quindi anche il suo deficit, ad esempio durante le mestruazioni, contribuisce alla fragilità del capello.
  • Zinco : collabora con la metabolizzazione del testosterone, partecipa alla sintesi della cheratina e protegge dai radicali liberi, motivo per cui il suo deficit provoca la caduta dei capelli.
  • Rame : attiva un gran numero di enzimi per la sintesi di collagene e melanina, mantenendo il capello sano e il suo colore naturale. Un eccesso nella dieta può annullare lo zinco, danneggiare la tiroide e generare radicali liberi.
  • Silice : aumenta la produzione di collagene, in modo che i capelli non perdano elasticità.
  • Selenio : protegge dai raggi UVB e, il suo deficit produce una diminuzione della crescita dei capelli.
  • Magnesio : aumenta l’effetto della vitamina E, l’assorbimento della vitamina B1 e attiva il metabolismo degli aminoacidi, necessari per la sintesi del collagene.
  • Manganese : è importante nella sintesi proteica e ha un effetto antinfiammatorio.

Anche le proteine ​​e gli aminoacidi sono importanti per la crescita dei capelli sani:

  • Taurina : è sintetizzata nell’organismo da altri aminoacidi come metionina e cisteina insieme a una quantità sufficiente di vitamina B6. Ha un effetto protettivo sulla cute e sui capelli, agendo come antiossidante e stabilizzatore delle membrane cellulari, formando ponti disolfuro cruciali nella struttura del capello.
  • Arginina : costituisce le proteine ​​del capello, aumentando la funzione immunitaria.
  • L-cisteina : favorisce lo sviluppo dell’alfa-cheratina, importante nella formazione dei ponti disolfuro che conferisce fermezza, rigidità e resistenza al capello.

Pertanto, alcuni degli alimenti che promuovono la crescita dei capelli , per la loro importanza nella nutrizione del corpo, sono:

  • L’ avocado ( Persea americana ): con un buon effetto sui capelli secchi e danneggiati.
  • Germe di grano ( Triticum spp ): è ricco di vitamine del gruppo B ed E.
  • Soia ( Glycine max ): è ricca di vitamine A, B6, B12 e C, minerali e aminoacidi essenziali.
  • Alga Spirulina ( Arthrospira spp ): ricca di betacarotene e vitamine del gruppo B.
  • Crescione ( Nasturtium officinale ): se consumato regolarmente, rinforza il capello.
  • Patate ( Solanum tuberosum ): forniscono aminoacidi essenziali essenziali per la crescita del follicolo.
  • Cereali e legumi verdi : consigliati per una corretta crescita dei capelli.
  • Lievito di birra : 3 cucchiai al giorno di lievito rendono i capelli più forti.
  • Pappa reale : ricca di pantotenico, che aiuta a prevenire la caduta dei capelli.
  • Omega 3 : oli ricchi di omega 3 riducono l’infiammazione e ispessiscono i capelli.

Gli alimenti sconsigliati sono gli zuccheri e le farine raffinate, i cibi lavorati e l’eccesso di alcol, caffeina e acqua con cloro o fluoro.

L’esposizione a metalli pesanti , come piombo, arsenico, mercurio, tallio e muffe, nonché docce troppo calde, producono capelli fragili.

,

Piante medicinali contro la caduta dei capelli

La circolazione sanguigna è anche una delle cause della caduta dei capelli, per la quale si possono utilizzare trattamenti per aumentare il flusso sanguigno ai follicoli, fornendo nutrienti e favorendo la crescita dei capelli.

È stato dimostrato che, per via topica, con l’applicazione di preparati con oli essenziali di timo, lavanda, rosmarino e legno di cedro, il 44% dei pazienti ha sviluppato la crescita dei capelli.

Alcuni altri estratti che hanno mostrato un’azione efficace nei preparati topici sono:

  • Ginseng ( Panax Ginseng ): esercita un effetto stimolante sul cuoio capelluto, restituendogli elasticità e tono, che aumenta il rinnovamento cellulare e lo spessore dei capelli.
  • Quina ( Cinchona pubescens ): ha proprietà stimolanti sul bulbo pilifero, che aiuta a fortificare il capello.
  • ( Camellia sinesis ): favorisce il rinnovamento cellulare, mantenendo sano il cuoio capelluto.
  • Rosmarino ( Rosmarinus officinalis ): per il suo effetto antiandrogeno, viene tradizionalmente utilizzato come rivitalizzante, stimolante e rinforzante del cuoio capelluto, prevenendo anche la seborrea.
  • Nasturzio ( Tropaeolum majus ): utilizzato per controllare e ridurre l’infiammazione del cuoio capelluto per le sue proprietà antinfiammatorie, antisettiche e antiossidanti.
  • Timo ( Thymus vulgaris ): favorisce la normalizzazione della crescita del cuoio capelluto e ha proprietà antisettiche e antibatteriche.

Quando si utilizzano oli essenziali, è essenziale conoscerne l’origine e la purezza. Si consiglia di utilizzare oli chemiotipizzati (QT o AEQT) dove il loro livello di tolleranza è indicato in diversi usi e che hanno certificazioni della loro origine biologica, purezza al 100% e naturale al 100%.

Preparati naturali per fragilità e caduta dei capelli

I rimedi naturali sono una buona terapia coadiuvante e preventiva per il trattamento della caduta dei capelli. Tuttavia, è importante considerare e testare possibili allergie prima di usarli.

  • Rosmarino ( Rosmarinus officinalis ):

È un antisettico naturale che stimola la circolazione sanguigna, agendo come vasodilatatore, antitrombotico e antiadrenergico, che favorisce la crescita dei capelli e scurisce i capelli bianchi.

Per preparare il trattamento naturale si utilizza olio essenziale di rosmarino miscelato con olio di jojoba in parti uguali o con olio di oliva.

Può essere preparato anche con olio di soia (80ml); germe di grano (2,5 ml), olio di rosmarino (10 ml) e olio di cedro (5 ml), lasciare riposare il preparato per alcuni giorni e applicare sul cuoio capelluto appena prima di lavare la testa.

In questo video puoi vedere di più sulle qualità terapeutiche del rosmarino.

  • Cipolla ( Allium cepa ):

Viene utilizzato principalmente nell’alopecia areata, per il suo potere antibatterico. Può essere applicato direttamente sul cuoio capelluto o trasformato in un succo con un cucchiaino di miele per nasconderne l’odore.

  • Aloe Vera o Aloe Vera ( Aloe vera ):

Possiede composti con attività antiossidante, come catalasi e ossidasi, oltre a fitosteroli e vitamine E e C. Agisce come antinfiammatorio ed è un buon trattamento per capelli secchi e crespi, in quanto la sua azione principale è quella di idratare il cuoio capelluto .

Per preparare un trattamento naturale si utilizza la linfa dell’aloe vera (facendo dei tagli nelle sue foglie) e diluendola in acqua; L’applicazione si effettua massaggiando il cuoio capelluto, lasciandolo agire per 10 minuti, quindi risciacquando con acqua tiepida.

  • Ortica ( Urtica dioica ):

Ha un effetto antitrombotico e agisce su diversi enzimi e sul recettore degli androgeni. È anche usato per combattere la forfora e i capelli grassi, nonché la debolezza dei capelli.

La preparazione consiste nel mettere delle foglie di ortica essiccate in un recipiente e aggiungere quattro litri di acqua bollente, far riposare con il recipiente coperto per 20 minuti, scolarla e aggiungere un cucchiaino di miele. Si usa due o tre volte alla settimana, massaggiando il cuoio capelluto.

Ti lascio questo video sull’ortica in modo che tu sappia di più sui suoi benefici e usi.

.

Massaggio ai capelli

I massaggi del cuoio capelluto aiutano a riattivare la circolazione sanguigna e hanno un effetto igienizzante, eliminando il sebo e le impurità depositate nei follicoli piliferi.

I massaggi vengono eseguiti come segue:

  • Con i polpastrelli: esercitare una leggera pressione, seguendo movimenti circolari partendo dalla nuca fino alla fronte e lungo i fianchi.
  • Con il palmo delle mani: per completare si eseguono massaggi con il palmo della mano sotto forma di piccole pompe.
  • Con le nocche: con una pressione maggiore rispetto ai polpastrelli, per raggiungere i vasi sanguigni più profondi.
  • Con i pugni: picchiettando per attivare più circolazione.
  • Con acqua: che è molto rilassante.
  • Con dispositivi di massaggio capillare: con gambe a forma di ragno, per lo più in legno o con sfere di punta metallica, anche se ne esistono anche di elettriche o a batteria.

Come si vede, per curare la caduta dei capelli, sia essa eccessiva o circostanziale, è necessario articolare l’applicazione dei trattamenti topici con l’assunzione di cibi nutrienti in una dieta equilibrata.

Bibliografia consultata

  • La guida per capelli Inhairclinic. Capitolo 2: Trattamenti per capelli
  • “Farmaci e prodotti naturali utili nel trattamento dell’alopecia e dei capelli danneggiati”, Javier Quintero Mora. Università di Siviglia. 2018
  • “Perdita di capelli”, Romero Bonet, Antonieta Garrote. Elsevier, Vol. 31, No. 5. 2017
  • “Aromaterapia. Estratti di usi e virtù degli oli essenziali di geranio, lavanda, limone, rosmarino, rosa”. Giunta dell’Andalusia.
  • “Cura dei capelli in farmacia. Uso di estratti vegetali per la cura dei capelli”, Consiglio Nazionale dei Farmacisti della Dermofarmacia. Consiglio Generale degli Ordini Ufficiali dei Farmacisti. 2014

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *