Cabbage

Virus del mosaico del cavolo – Per saperne di più sul Virus del mosaico del cavolo

Ogni volta che sento la parola “mosaico”, penso a cose belle come la pietra del mosaico che acceca gli occhi o le tessere di vetro nel paesaggio o nella casa. Tuttavia, la parola “mosaico” è anche associata a cose che non sono così belle, come il virus del mosaico nelle piante. Questo virus colpisce le colture di brassica come rape, broccoli, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles, per citarne alcuni. Ma che mi dici del cavolo, ti chiedi? Ma sì, c’è anche un virus a mosaico nel cavolo – è una coltura di brassica, dopo tutto. Diamo un’occhiata più da vicino al cavolo con il virus del mosaico.

Sintomi del virus del mosaico del cavolo

Cos’è esattamente il virus del mosaico nel cavolo? In generale, il virus del mosaico del cavolo si presenta come segue: Sulle giovani foglie iniziano a formarsi degli anelli gialli. Man mano che la testa del cavolo si sviluppa, si noterà che comincia ad avere un aspetto screziato o “a mosaico”, con una serie di anelli di diversi colori e macchie, che in alcuni casi diventano neri e necrotici.

Anche le vene delle foglie di cavolo possono mostrare segni di clorosi. Diciamo che la testa di cavolo inizia a sembrare molto ruvida e poco appetitosa.

Controllo del virus del mosaico del cavolo

Come si fa ad avere il virus del mosaico nel cavolo e come lo si controlla? Una delle vie di trasmissione delle nuove infezioni da virus del mosaico del cavolo è attraverso le popolazioni di afidi. Ci sono 40-50 specie di afidi noti per trasportare il virus da una pianta di cavolo all’altra, ma due afidi in particolare ne prendono il merito: Brevicoryne brassicae (afide del cavolo) e Myzus persicae (afide della pesca verde).

Se avete afidi nel vostro giardino, allora dovrete prendere provvedimenti per ridurre la loro popolazione nel vostro giardino, poiché non sono solo una minaccia per il vostro cavolo, ma anche per tutto ciò che coltivate.

La malattia può diffondersi anche quando le foglie infette di una pianta toccano semplicemente quelle di una pianta sana. Per questo motivo, le piante infettate dal virus del mosaico devono essere immediatamente rimosse (non composte) dal vostro giardino.

Questo virus può tornare ogni stagione di giardinaggio perché ha la capacità di svernare sulle erbacce perenni (che gli afidi si alimentano anche). Si raccomanda quindi vivamente di diserbare regolarmente il vostro giardino. La raccomandazione generale è quella di mantenere il vostro giardino libero da erbacce perenni entro un raggio di almeno 100 metri intorno al vostro giardino.

È importante notare che non esiste una cura per i cavoli con il virus del mosaico una volta infettati. I danni non possono essere riparati con l’applicazione di un fungicida. Una buona igiene del giardino e il controllo dei parassiti degli insetti sono i modi migliori per tenere a bada i virus a mosaico che colpiscono i cavoli.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *