Orti di cura generale

Come coltivare i girasoli

I girasoli sono molto divertenti da coltivare e urlano in estate come nessun altro fiore può farlo. Sono nativi delle Americhe e forse non è sorprendente che gli Inca li venerassero come simboli del dio sole. Per centinaia di anni, i nativi americani hanno coltivato e usato i girasoli come cibo, olio, in pane, unguenti medici, coloranti e vernici per il corpo.

Le piante di girasole sono ora note per il loro olio, i semi e la sensazione edonistica dell’estate. I girasoli evocano immagini di campi francesi o di costose collezioni d’arte olandesi. Sono un “must” del giardiniere perché sono molto facili da coltivare e danno risultati spettacolari. Perché non provare a coltivare i girasoli e portare un po’ di gioia nel vostro giardino?


Scegliere il suo girasole e la sua posizione

Lo sapevate che esistono circa 67 tipi diversi di girasoli, che, oltre a variare in altezza, variano anche nel colore dal giallo, all’arancione, al rosso e persino al marrone? I fiori si possono coltivare in vasi e contenitori, quindi non c’è bisogno di grandi quantità di spazio se si vuole coltivare il proprio quest’anno. Le varietà nane sono piccole come un piede e le più grandi possono crescere fino a 3 metri di altezza!

Quindi scegliete una varietà che si adatti bene al vostro balcone, nel vostro cortile o contro il muro del giardino. La priorità principale è assicurarsi che quando crescono, ricevano molta luce diretta del sole… almeno 6 ore al giorno!


Semina e piantagione di girasoli

Se piantate le vostre piante in vasi all’interno, utilizzate un fertilizzante multiuso di buona qualità e coltivate i semi a circa 1 cm di profondità e un solo seme per vaso. Idealmente, posizionatele sul davanzale di una finestra dove riceveranno molta luce solare e assicuratevi che quando le giovani piante saranno alte qualche centimetro, a giorni alterni per capovolgere il vaso, questo impedirà alla pianta di ribaltarsi di lato e manterrà il fusto dritto. Se tenete i girasoli in vaso, assicuratevi che il vaso sia abbastanza grande da sostenere una pianta completamente sviluppata.

Se piantate direttamente, aspettate fino alla fine dell’ultima gelata, anche se potete tollerare una leggera gelata. I girasoli non sono molto esigenti sul terreno, ma più il terreno è fertile e ricco, meglio è. Se non l’avete già fatto, assicuratevi di dissotterrare del fertilizzante di buona qualità perché sono mangiatori affamati. Non è davvero sorprendente con tutta quella crescita!

Scegliete un punto protetto, preferibilmente contro un muro o una recinzione per le varietà più grandi e preparatevi a piantare pali e a sostenere le gemme, se necessario. Seminate i vostri semi ad una distanza da 2 a 2 metri e mezzo e non spingete troppo lontano, non più di 1 cm dovrebbe essere sufficiente.

Quando iniziano a crescere, assicuratevi di dargli molta acqua in modo che possano godersi il sole che amano, soprattutto quando il tempo è secco, altrimenti li vedrete appassire molto rapidamente.

Tuttavia, fate attenzione a non innaffiarli troppo e, naturalmente, non innaffiateli al culmine della giornata, essendo l’acqua della sera la migliore. Cercate di usare l’acqua in modo efficiente quando possibile in giardino.

Fate anche attenzione agli uccelli e agli altri parassiti.


Si gode i suoi girasoli

Quando il girasole cresce, si può quasi vedere la sua testa che si gira per seguire il corso del sole durante il giorno ed è molto divertente per i bambini. Ciò significa che una posizione ideale permette ai girasoli di seguire il sole da est la mattina a ovest la sera. I loro fiori dovrebbero essere in piena fioritura da metà estate e possono continuare a sbocciare fino all’inizio dell’autunno.

Naturalmente, i vostri fiori di girasole saranno bellissimi sia che si trovino fuori nel vostro giardino, sul vostro balcone o a uno spettacolo di fiori recisi. Potete anche usare i semi per cucinare o lasciare i fiori morti per gli uccelli alla fine dell’estate.


Lo sapevi?

Esistono due tipi di semi di girasole: i semi neri, da cui si ricava la margarina e l’olio, e i semi striati, che sono ottimi per mangiare e cucinare con gli uccelli o per nutrirli.

Nel 2012, un girasole coltivato in Germania è cresciuto fino a raggiungere un’enorme altezza di 8,23 metri (27 piedi), battendo il Guinness dei primati come il più alto mai raggiunto. Si può solo indovinare di cosa si è nutrito!

Con l’avvicinarsi della primavera e dell’estate, perché non ci aiuti a rallegrarti la vita pubblicando le tue foto di girasole sui nostri siti di social media? Forse è un campo di girasoli che avete catturato durante le vacanze dell’anno scorso, un super girasole coltivato dai vostri figli o nipoti, o semplicemente una vista mozzafiato che amate. Noi amiamo i girasoli e ci piacerebbe vedere i vostri! Porta il sole.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *