Patate

Cos’è una patata irlandese – Scopri la storia della patata irlandese

“La varietà è la spezia della vita”. Ho sentito questa frase innumerevoli volte in vita mia, ma non ci ho mai pensato nel senso più letterale fino a quando non ho sentito la storia della patata irlandese. Una nota importante in quella storia, la carestia di patate in Irlanda, trasmette l’importanza vitale di piantare colture geneticamente diverse. Ciò è essenziale per evitare la distruzione diffusa delle colture e, nel caso della carestia di patate irlandesi, la massiccia perdita di vite umane.

Questo è un periodo storico spaventoso e alcuni di voi potrebbero non voler sapere di più sulla patata irlandese, ma è importante conoscere la storia della patata irlandese in modo che non si ripeta. Cos’è una patata irlandese? Continua a leggere per saperne di più.

Cos’è una patata irlandese?

Si tratta di informazioni interessanti sulla patata irlandese, ma la patata non è realmente nativa dell’Irlanda come suggerisce il nome, ma del Sud America. L’esploratore britannico Sir Walter Raleigh li portò a scoprire il suolo irlandese nella sua fattoria nel 1589, al ritorno da una spedizione.

La patata irlandese, tuttavia, non è stata accettata come coltura agricola su larga scala fino all’inizio del XIX secolo, quando il suo valore come coltura alimentare è stato riconosciuto. La patata era una coltura che poteva essere coltivata con relativa facilità in terreni poveri e, in un’epoca in cui la terra migliore era coltivata dagli irlandesi per il beneficio esclusivo dei proprietari terrieri britannici, era un mezzo ideale per fornire nutrimento alle famiglie irlandesi.

Una particolare varietà di patata è stata coltivata in esclusiva – il “grumo” – che è stato infettato nel 1840 da Phytophthora infestans, un agente patogeno mortale che ha approfittato delle condizioni climatiche fredde e umide dell’Irlanda, trasformando queste patate in melma. Tutti i ciuffi erano geneticamente identici e quindi ugualmente suscettibili all’agente patogeno.

Gli irlandesi si ritrovarono improvvisamente senza patate e furono catapultati in una carestia omicida durata 15 anni. La popolazione è diminuita del 30% a causa di un milione di morti e dell’esodo di altri 1,5 milioni di persone a causa dell’emigrazione.

Piantare patate irlandesi

So che l’immagine della melma e della morte che ho appena citato probabilmente non incoraggia il vostro desiderio di piantare patate irlandesi, ma non fatevi scoraggiare. Ancora oggi, le moderne varietà di patate irlandesi sono tra le più coltivate al mondo.

Quindi… Passiamo agli affari della piantagione, va bene? Il vostro obiettivo di semina dovrebbe essere tre settimane prima dell’ultima gelata primaverile nella vostra zona. Si consiglia di acquistare sementi certificate perché sono accuratamente selezionate per le malattie e non contengono sostanze chimiche.

Il paesaggio di una patata da seme è molto interessante perché avrà delle fossette o “occhi” sulla sua superficie. In quegli occhi, i germogli si sviluppano e crescono. Cinque o sei giorni prima della semina, utilizzare un coltello sterile per tagliare ogni patata da semina in 4-6 pezzi, assicurandosi di catturare almeno uno degli occhi su ogni pezzo.

Conservare i pezzi tagliati in un luogo ben ventilato, in un luogo caldo e umido, in modo che possano guarire e proteggersi dal marciume. Nel vostro giardino, usate una zappa per aprire una trincea profonda circa 3 cm (7,6 cm), piantate le patate a 10-12 cm (25-30 cm) di distanza l’una dall’altra e copritele con 3 cm (1 pollice) di terra.

Durante tutta la stagione della crescita, il terreno in collina o monticello intorno al fusto della pianta di patata, man mano che cresce, favorisce la crescita delle patate novelle. Innaffiate regolarmente le vostre piante di patate per mantenere costante l’umidità del terreno e considerate l’uso di fertilizzanti per stimolare la crescita.

Essere consapevoli degli insetti e delle malattie e reagire di conseguenza. Raccogliete le patate quando notate che le cime delle piante di patate cominciano a morire.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar