Piselli

Trattamento della muffa dei piselli in polvere: Controllo della muffa in polvere nei piselli

L’oidio è una malattia comune che colpisce molte piante e i piselli non fanno eccezione. L’oidio nei piselli può causare una varietà di problemi, tra cui una crescita stentata o deformata, una resa ridotta e piselli piccoli e insapore. Qui di seguito troverete informazioni su questa fastidiosa malattia e consigli per il trattamento dell’oidio.

Sintomi di oidio

Cosa causa l’oidio dei piselli? L’oidio si sviluppa spesso rapidamente nelle giornate calde e secche, ma le notti sono fredde e le mattine rugiadose. Anche il terreno scarsamente drenato e la limitata circolazione dell’aria contribuiscono allo sviluppo della malattia.

Il primo segno di oidio del pisello è la presenza di piccole macchie rotonde, biancastre o grigie sulla sommità delle foglie mature. Il materiale polveroso è facile da strofinare con le dita.

L’oidio si diffonde rapidamente e può coprire foglie e steli interi, causando spesso il capovolgimento del fogliame

.
giallo o marrone e muoiono. Il problema è tanto più grave in quanto i piselli senza protezione per le foglie sono più sensibili alle scottature. Le foglie colpite possono alla fine sviluppare piccole macchie nere, che sono in realtà le spore.

Trattamento della polvere di piselli

Ecco alcuni consigli per aiutare a controllare l’oidio dei piselli:

Piantate i piselli dove le piante ricevono la luce del sole al mattino presto ed evitate di piantarli nelle zone d’ombra. La luce del sole aiuterà ad asciugare le foglie spruzzate e rallenterà lo sviluppo dell’oidio. Inoltre, quando possibile, varietà resistenti alle malattie delle piante.

Evitare l’eccessiva fertilizzazione. Quando si tratta di trattare i piselli con l’oidio, un fertilizzante a lento rilascio è spesso la soluzione migliore. Annaffiare i piselli all’inizio della giornata in modo che le piante abbiano il tempo di asciugarsi prima che le temperature scendano di notte.

Alcuni giardinieri dicono che spruzzando una soluzione settimanale di bicarbonato di sodio e acqua sulle piante al primo segno di malattia, le piante possono essere protette da ulteriori danni. Per l’oidio da lieve a moderata, provare a spruzzare le piante di piselli con un olio vegetale, come l’olio di neem. Non spruzzare mai quando la temperatura è superiore a 90 F. (32 C.).

Si possono anche spruzzare piselli con un fungicida commerciale al primo segno di malattia. Se il tempo è favorevole per l’oidio, è utile spruzzare le foglie prima della comparsa della malattia. I fungicidi biologici, che sono sicuri per gli animali domestici, le persone e gli insetti benefici, possono essere utili, ma in genere non sono così potenti contro le muffe come i fungicidi chimici. Tenete presente che i fungicidi sono di scarsa utilità una volta che la malattia è stata accertata.

Rimuovere e distruggere le piante di piselli fortemente infette per prevenire l’ulteriore diffusione. Pulire accuratamente le aiuole in autunno; le spore dell’oidio svernano sui detriti delle piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.