Tomodori

Cura delle piante di pomodoro in serra: consigli per la coltivazione del pomodoro in serra

Dobbiamo avere i nostri pomodori, è così che è nata l’industria del pomodoro in serra. Fino a poco tempo fa, questo frutto preferito veniva importato da coltivatori in Messico o prodotto come pomodoro da serra in California o Arizona. Coltivare pomodori da serra non è per i deboli di cuore; richiede una cura speciale per le piante di pomodoro da serra, che è completamente diversa dalle altre colture. Se volete cimentarvi, continuate a leggere per imparare a coltivare i pomodori in serra.

A proposito di pomodori in serra

Coltivare pomodori in serra è un ottimo modo per prolungare la stagione, sia perché la stagione di coltivazione è breve nella vostra zona, sia perché volete un secondo raccolto. In alcune zone, le opportunità di coltivare i pomodori sono scarse e la gente ha voglia di pomodori maturi. È qui che entra in gioco la bellezza dei pomodori da serra.

Coltivare pomodori in serra o in un tunnel alto può prolungare la stagione del raccolto di diversi mesi fino all’autunno inoltrato, ma non è l’unico vantaggio. Inoltre li protegge dalla pioggia, il che può facilitare lo sviluppo di malattie fungine.

I coltivatori commerciali di pomodori in serra lavorano sodo e spendono molto per gestire il loro raccolto. La maggior parte utilizza l’idroponica, anche se alcuni sono tradizionalmente coltivati sulla terra. La maggior parte sono gestiti in modo biologico, senza l’uso di pesticidi o fertilizzanti sintetici. Inoltre, poiché le piante sono coltivate all’interno, hanno bisogno di aiuto per l’impollinazione. Alcuni coltivatori portano i calabroni, mentre altri fanno vibrare le piante manualmente per spostare il polline a destinazione.

Anche i produttori locali possono cercare di imitare queste condizioni, ma richiede un piccolo investimento e un impegno serio, ma ehi, una stagione del pomodoro più lunga rende il tutto conveniente!

Come coltivare i pomodori in serra

Innanzitutto, per produrre frutta, la temperatura in serra deve essere di 15-18 °C di notte e 70-80 °C di notte. (21-27 C.) durante il giorno. Questo può richiedere il raffreddamento della serra durante il giorno, o il riscaldamento di notte, a seconda della regione.

Anche la circolazione dell’aria è importante ed è garantita da ventilatori di scarico e da un’adeguata spaziatura tra le piante. La circolazione aiuta a mantenere un livello costante di umidità e a ridurre l’incidenza delle malattie.

Per ottenere il numero massimo di pomodori e prolungare effettivamente la stagione di coltivazione, pianificare di piantare in una rotazione di due colture. Ciò significa che il raccolto autunnale viene piantato all’inizio di luglio o all’inizio di giugno e quello primaverile da dicembre a metà gennaio.

Di solito c’è uno spazio di lavoro di circa 36 cm (91 cm) tra coppie di file di pomodori distanti tra loro da 28 a 30 cm (71 a 76 cm).

I trapianti devono essere piantati in terreno umido in modo che il fusto sia coperto circa mezzo pollice sopra la linea di terra precedente. Prima che le piante crescano di un metro di altezza, allestire una sorta di sistema a traliccio. Si tratta di solito di corde di plastica fissate alla pianta su un supporto di filo metallico di grosso calibro sospeso sopra la fila.

Cura delle piante di pomodoro in serra

Formare i pomodori eliminando tutti i germogli larghi non appena si sviluppano nell’ascella delle foglie, di solito ogni settimana.

I coltivatori di pomodori commerciali possono utilizzare vibratori elettrici, spazzolini da denti elettrici e nebulizzatori, fili di supporto per la maschiatura o altri scuotitori automatici per distribuire il polline. A seconda del numero di pomodori che si prevede di coltivare, sarà sufficiente un semplice trasferimento di polline con un pennello molto leggero o un tampone di cotone per impollinare a mano. Questo può richiedere un po’ di tempo, ma senza il trasferimento di polline dalle antere agli stigmi, non ci sarà nessun frutto. Impollinare a giorni alterni.

Man mano che i frutti vengono prodotti, si assottigliano fino a 4-5 frutti per pianta quando sono piccoli. Rimuovere le foglie inferiori per facilitare la circolazione dell’aria e ridurre l’incidenza della malattia.

Assicuratevi di dare alle piante molta acqua. Iniziate con spruzzi settimanali o controlli biologici mentre le piante sono in serra per evitare potenziali problemi.

Infine, tenere un registro meticoloso con le date complete, i nomi delle cultivar e qualsiasi altra considerazione speciale.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar