Aizoaceae

Tetragono con corno, spinaci della Nuova Zelanda


Tetragono con corno, spinaci della Nuova Zelanda


Botanica

Nome latino: Tetragonia tetragonioides Sinonimi : Tetragonoide demidovie, Tetragonia expansa

.
Famiglia:
Aizoaceae

Origine: Nuova Zelanda, Giappone, Australia

Tempo di fioritura: da luglio a settembre

.
Colore del fiore: giallo
.
Tipo di impianto :
verdura

Tipo di vegetazione: annuale

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 40 a 60 cm Tossicità : foglie commestibili


Piantagione e coltivazione

Resistenza: gelo

.
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno :
normale, drenante

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
normale ad asciugare Uso: frutteto Impianto, vaso: primavera
.
Metodo di propagazione: semina
.
Malattie e parassiti :
lumache all’inizio della semina, marcire


Generale

Il tetragono è una pianta erbacea annuale con lunghi fusti striscianti (da 40 a 60 cm di lunghezza). Le sue foglie verdi sono a forma di diamante o addirittura triangolare. Carnosi, ma non molto grandi (lunghi appena 10 cm), sono commestibili.

Fiori gialli appena visibili nelle ascelle delle foglie appaiono in estate.


Spinaci per l’estate

Il tetragono è quindi una pianta coltivata per le sue foglie. È originaria dell’Oceania (Nuova Zelanda, Australia) ed è stata naturalizzata quasi ovunque nei caldi tropici temperati.

Spinaci della Nuova Zelanda o spinaci dei poveri… queste sono le altre denominazioni di Tetragonia. Ma la tetragonia non appartiene alla famiglia degli spinaci, quindi perché i nomi? Semplicemente perché è coltivata e mangiata come gli spinaci, tranne che per il fatto che viene coltivata a metà estate.


Un vegetale per principianti!

Il tetragono è molto facile da coltivare. Le sue uniche esigenze sono un terreno caldo, umido, leggero, drenato e, se possibile, fresco.

Seminare a maggio, non appena il terreno si riscalda dopo le ultime gelate. È possibile anche la semina in vivaio e al coperto, il che consente di anticipare la data di semina (marzo – aprile).

La semina viene effettuata in vasi con una separazione da 60 a 80 cm. Solo la pianta più bella sarà conservata.

Suggerimento: per facilitare la germinazione dei semi duri, lasciarli a bagno in acqua per 24 ore.

Le piante piantate sotto copertura vengono piantate contemporaneamente a quelle piantate nel terreno.

Dal punto di vista della manutenzione, il tetragono non è impegnativo. Basta qualche zappa e un po’ d’acqua in caso di siccità. Per la vostra comodità, installate un tappetino di paglia attorno ad ogni gamba per mantenere il pavimento fresco e pulito.

Attenzione però alle lumache che amano i giovani germogli. È meglio installare il pacciame quando gli impianti sono sufficientemente sviluppati.

La raccolta di solito inizia dopo 3 mesi di coltivazione (agosto per la semina in loco, luglio per la semina precoce). Si svolge come e quando necessario, fino all’arrivo delle prime gelate.


Lo sapevi?

Come gli spinaci, il tetragono sembra apprezzare, nel frutteto, la vicinanza della pianta di fragola.


Specie e varietà di tetragono

il genere comprende circa 70 specie

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.