Anacardiaceae

Lentisco, Masilla


Stucco al pistacchio, stucco


Botanica

Nome latino: Pistacia lentiscus

.
Famiglia: Anacardiaceae
Origine: Europa del Sud, Nord Africa

Tempo di fioritura : Da maggio a luglio



Tipo di impianto :
piante ornamentali, alimentari, medicinali

.
Tipo di vegetazione : albero o piccolo cespuglio

.
Tipo di fogliame: perenne

Altezza: da 1,50 a 3 m Tossicità: frutti commestibili


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistente fino a -10 °C
.
Esposizione: dal sole alla luce del sole

.
Tipo di terreno :
molto tollerante
.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a molto basico
.
Umidità del suolo:
da normale a molto secco
.
Uso:
siepe, lettiera, giacca a vento, olio essenziale, stucco
.
Piantare, reimpiantare:
autunno, primavera

Metodo di propagazione: seme, taglio, innesto


Generale

Pistacia lentiscus , il lentisco è un piccolo albero che appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae, parente del pistacchio. Il mastice al pistacchio fa parte della nostra flora francese, in quanto è abbondante nella nostra macchia . È più diffusa nel intorno al Mediterraneo , su una lingua di terra che segue la costa. Il mastice è un bellissimo arbusto sempreverde, molto resistente, particolarmente adatto al caldo e alla siccità.


Descrizione dello stucco

La Pistacia lentiscus sviluppa un ramo denso, è generalmente più larga (3m) che alta (2m), ma la sua forma dipende infine dalle condizioni di crescita: è bassa, quasi strisciante nelle zone ventose, ma si alza nelle aree protette. I suoi germogli alternati rendono eleganti i suoi boschi. Il suo tronco produce una corteccia grigio-arancione che contiene i canali da cui si può estrarre la famosa resina di stucco.

Il fogliame è resistente e sempre verde , verde chiaro in primavera, più scuro in estate e più scuro in inverno. Le foglie alternate sono composte da spesse foglioline intere, disposte a coppie.

I fiori sbocciano da maggio a luglio. Piuttosto insignificanti, sono organizzati in gruppi. Pistacia lentiscusest dioica. Una pianta di ogni sesso è necessaria per ottenere una raccolta di frutta.

I frutti sono disposti in grappoli densi, ornamentali e commestibili . Hanno le dimensioni di un pisello e sono quasi secchi, prima rossi e poi neri quando maturano in ottobre.

Stucco al pistacchio a crescita relativamente lenta . Tuttavia, è in grado di produrre emissioni sotterranee a lungo termine.


Come piantare e coltivare i pistacchi?

Lo stucco al pistacchio è facile da coltivare e può essere coltivato in quasi tutti i terreni: pesanti o molto drenanti, con acidità da bassa a molto basica, molto soleggiati o leggermente ombreggiati , ricchi o poveri. Infine, è limitata solo dalla sua robustezza: tollera temperature fino a -10°C e occasionalmente scende fino a -15°C.

Il pistacchio è xerofilo, indifferente alla secchezza e al calore ; inoltre, è con estati lunghe, calde e secche che si produce una resina di qualità. È anche resistente all’esposizione al mare e ai venti forti.

Viene piantato in autunno nelle regioni con inverni miti e in primavera nelle regioni con un clima leggermente più limitato . Si prepara con terreno sciolto profondo 60 cm: deve infatti mettere radici profonde il più presto possibile per resistere alla siccità. Così, il giovane albero di lentisco sarà regolarmente annaffiato durante la sua prima stagione di crescita, e poi eventualmente protetto da un velo durante il suo primo inverno se si prevedono forti ondate di freddo.

È interessante piantare più individui di sesso diverso per ottenere i frutti .

Pistacia lentiscusfait ottime siepi costiere , ma anche semplicemente una pianta perenne da aggiungere alle aiuole.


Come si pota il mastice al pistacchio?

Può essere limitato nelle dimensioni, equalizzato, o anche modellato in arte topiaria . Anche se a volte congelato, riparte dal moncone. La potatura viene effettuata in primavera, a marzo.


A cosa servono i pistacchi?

La sua resina, raccolta attraverso incisioni nella corteccia, produce uno stucco che si indurisce a contatto con l’aria . Questo stucco diventa una gomma consumabile (al gusto di liquirizia) che viene utilizzata per dolciumi o bevande alcoliche, ma da cui si estrae anche un olio essenziale, utilizzato in farmacologia e profumeria.

I loro frutti hanno un buon sapore e sono utilizzati nella composizione di alcuni dolci. Contengono un olio che può essere usato per fare la vernice, l’illuminazione o il sapone.


Specie e varietà di pistacchi

Il genere comprende circa dieci specie

  • Pistacia lentiscus , Mastice al pistacchio
  • Trementina al pistacchio, trementina al pistacchio
  • Pistacchio messicano , foglie lunghe con molti volantini
  • Pistacia chinensis , foglioline appuntite e piccoli frutti

Mappe di piante dello stesso genere

  • Terebinto Pistacchio , Terebinto Pistacchio
  • Pistacchio vero , Pistacchio vero

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.