Caprifoliacee

Abelia dalla Cina


Abelia dalla Cina


Botanica

Nome latino: Abelia chinensis Sinonimi : Aschersonian Abelia, A. cavaleriei, A. chinensis var ionandra

.
Famiglia:
Caprifoliaceae

Origine : Cina


da agosto a settembre

.
Colore del fiore: bianco, a volte rosa
Tipo di pianta : arbusto ornamentale

.
Tipo di vegetazione : cespuglio

.
Tipo di fogliame: da deciduo a semideciduo
.
Altezza: da 1m a 2m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistente fino a -12°C
.
Esposizione: da soleggiato a mezz’ombra

.
Tipo di suolo:
tollerante < br>
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente alcalino
.
Umidità del suolo :
normale

.
Utilizzo:
isolato, letto, siepe

.
Piantare, reimpiantare:
autunno, primavera

Metodo di propagazione: taglio, scrofa


Generale

Abelia chinensis , l’Abelia chinensis, o abelia cinese, è una specie arbustiva appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae che comprende altri arbusti ornamentali come il caprifoglio o il beigel, ma anche piante erbacee, valeriana o mal di testa, per esempio. Abelia chinensis , cresce in montagna a media altitudine in molte province cinesi.

Questa specie è all’origine di molti ibridi orticoli, tra cui la linea Abelia x grandiflora . L’Abelia della Cina è una specie botanica, la cui coltivazione è diventata molto meno comune di quella dei suoi ibridi. Tuttavia, sebbene i suoi fiori siano più piccoli e spinosi, la finezza dei suoi steli e delle sue infiorescenze gli conferisce un fascino rinfrescante .


Descrizione della Cina Abelia

Abelia chinensis è un arbusto abbastanza comune, più largo che alto, che si estende facilmente per 1-2m. Produce un groviglio di rami molto sottili che si allungano e assumono una forma ad arco sotto il peso dei fiori. Le sue piccole foglie sono opposte, con piccole molestie. Le foglie sono arrotondate alla base e terminano in punte, a volte leggermente dentate. Misurano tra i 2 e i 5 cm di lunghezza. Il loro colore cambia con le stagioni, si aprono all’arancione, diventano verde scuro e poi diventano viola con il freddo. Il fogliame è semi-persistente : si mantiene parzialmente in inverno, soprattutto quando l’inverno è mite.

I fiori appaiono in estate , dai rami dell’anno, quindi piuttosto alla fine dei rami. I fiori dell’abelia cinese sono piccoli, ma raggruppati in un unico grande rimorchiatore, a volte più di un centinaio di fiori accoppiati, cioè destinati a sbocciare simultaneamente. Il fiore ha una corolla imbutiforme a 5 lobi, larga circa 1 cm. Queste delicate e prolifiche infiorescenze ricordano una buddleia o una spirea.

Come le altre Abelias, una volta sbiadito, il calice a forma di stella rimane al suo posto fino all’autunno e diventa rosa. Abelia chinensis dà i suoi frutti in ottobre-novembre.


Come piantare e coltivare l’abelia cinese?

Estremamente robusto, Abelia chinensis , è resistente alle malattie e agli insetti . E’ una pianta facile, una volta che si è affermata.

Solo la sua rusticità può essere messa in discussione, e anche allora: Abelia chinensis è resistente fino a -12°C o anche di più in una situazione ben protetta . I suoi rami possono gelare sopra i -12°C, ma fino a -18°C ricrescono dalla base in primavera per formare un nuovo arbusto. Appena piantata Abelia chinensis può tuttavia essere più sensibile al freddo. Pertanto, nelle regioni più fredde, è preferibile piantarlo in primavera dopo un forte gelo. In questo modo, avete tutta la stagione delle multe da pagare.

Abelia chinensisse è una singola pianta o pianta da aiuola piuttosto che una siepe. Da un lato per permettergli di sviluppare la sua silhouette naturale, dall’altro perché ha bisogno della luce del sole per fiorire bene.

E’ tollerante verso il terreno. Viene piantato in una miscela di terriccio da giardino e terriccio da vaso. Un’annaffiatura completa permette di mettere il terreno intorno alle radici. La pacciamatura completa la piantagione, proteggendo dalla siccità in estate e dal freddo in inverno. Dovrà essere innaffiato durante la prima estate.


Specie e varietà di Abelia

Una trentina di specie di arbusti

  • Abelia floribunda, con fiori più grandi ma meno resistenti
  • Abelia schumannii, una specie molto resistente ma meno vigorosa
  • Abelia floribunda, una bellissima specie messicana
  • Abelia serrata, molto sottile
  • Abelia d’Engler , con fiori più grandi
  • Abelia intergrifolia , originaria del Giappone e della Corea
  • Abelia triflora, la più grande e la più originaria dell’Himalaya
  • Abelia x grandiflora, croce di Abelia chinensiset Abelia uniflora
  • Abelia Edouard Boucher, più compatto

Mappe di piante dello stesso genere

  • Abelia , Abelia
  • Abelia x Edouard Goucher , Abélia Edouard Goucher
  • Abelia x grandiflora , Fiore grande Abelia

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.