Sarraceniaceae

Grano saraceno viola, Grano saraceno viola


Grano saraceno, Grano saraceno viola

Sarracenia porpora, Sarracenia porpora

La pianta della brocca è un’erba carnivora con le caratteristiche foglie rosse a forma di imbuto, chiamate urne, che intrappola gli insetti che osano avventurarsi al loro interno.


Botanica

Nome latino: Sarracenia purpurea

.
Famiglia : Sarracénie
Origine: America del Nord dal Canada al Messico

.
Tempo di fioritura:
da aprile a maggio

.
Colore del fiore: viola

.
Tipo di impianto :
pianta carnivora

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
ascidie, foglie a forma di corno

.
Altezza:
da 5 a 50 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: -20 C min., clima temperato, zona 6-10

.
Esposizione: soleggiato

.
Tipo di terreno : 23 torba bianca + 13 sabbia non calcarea (tipo di sabbia della Loira)
.
Acidità del suolo: acido
.
Umidità del suolo: acqua satura in estate, bagnata in inverno
.
Uso: in vaso, fuori dalle paludi

Metodo di propagazione: Semina, divisione dei rizomi

.
Malattie e parassiti :
lumache, afidi su giovani germogli ” Invia una foto


Generale

Originarie del Nord America, le piante da brocca sono erbe carnivore e resistenti, con il caratteristico fogliame rosso a forma di imbuto che intrappola gli insetti che osano avventurarsi all’interno.


Descrizione di Sarracenia purpurea

Sarracenia purpurea ha rosette di foglie attaccate a un breve rizoma. Nelle torbiere naturali, i piedi possono essere larghi fino a 1 m.

Queste foglie sono modificate a forma di corno o di tubo cavo e sono chiamate ascidie. Stretti alla base, si gonfiano rapidamente fino a 15 cm di altezza e finiscono per indossare un cappello colorato. Formano le trappole per insetti della pianta. Si riempiono di acqua piovana e la pianta secerne succhi digestivi. La Sarracenia purpurea , a differenza delle altre Sarracenia, non sigilla le ascidie con il suo opercolo; le ascidie, molto piene, sono poste sul substrato, che conferisce alla pianta un aspetto prostrato.

Sulla sommità della foglia, il peristotomo funge da zona di atterraggio per gli insetti; è reso attraente dal colore delle foglie e dall’odore delle ghiandole nettarifere. Una volta installati, gli insetti scivolano nel serbatoio grazie ai peli ricoperti di muco sul fondo. In questo modo, la brocca acquista una fonte di azoto, essenziale per la sua crescita, ma assente dal povero substrato in cui vive. Gli insetti digeriti vengono utilizzati come fertilizzante!

Le foglie sono straordinariamente colorate. Le rose, da giovani, passano dal verde al viola in seguito, a seconda della temperatura e del sole. Sono attraenti almeno quanto i fiori.

I boccioli floreali appaiono e si sviluppano per primi all’inizio della primavera. Attenzione alle lumache a cui piacciono molto! I fiori emergono ben al di sopra delle ascidie, per poi sbocciare da aprile a maggio. Viola, come il nome della specie deriva dal suo colore, viola , sono di forma originale, di aspetto ceroso e misurano 6 cm di diametro. Anche se deflorate, rimangono belle e affascinanti per molto tempo.

Nella sottospecie eterofila, i fiori sono gialli.


Cultura della Viola Sarracenia

La Sarracenia purpurea è la pianta carnivora più robusta. Questo lo rende la specie per i principianti. È necessario un misto di torba e sabbia in una pentola profonda. Viene spruzzato solo con acqua dolce (piovana), in quanto non tollera l’acqua dura del rubinetto.

Non fertilizzare mai, poiché l’azoto viene fornito dagli insetti.

Per poter innaffiare, la padella deve rimanere inzuppata d’acqua durante la stagione giusta, ecco perché mettiamo sempre un piattino con l’acqua. In inverno, il terreno deve essere solo umido; il piattino viene rimosso.


Lo sapevi?

Totalmente resistente, la Sarracenia purpurea può stare all’aperto durante l’inverno ed è l’unica Sarracenia che mantiene le sue foglie presentabili in inverno. Finché sono soddisfatte le giuste condizioni (umidità e torba), può essere considerata una pianta perenne.

In Canada lo chiamiamo “orecchio di maiale”.


Specie e varietà della Sarracenia

Il genere è composto da 8 specie

  • Sarraceniapurpurea ssp. venosaplus fragile in caso di freddo
  • Sarraceniapurpurea ssp. eterofiliacemente verde

Mappe di piante dello stesso genere

  • Sarracenia alata , Sarracene, Sarracenia
  • Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla , Sarcenia leucophyla
  • Sarracenia psittacina , Sarracenia becco di pappagallo

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *