piante d'appartamento

Come separare le ventose violette africane – Come separare le ventose violette africane

Le viole africane sono allegre piantine che non apprezzano che i loro problemi siano risolti. In altre parole, sono la pianta perfetta per le persone indaffarate (o smemorate). Separare una violetta africana – o separare i “cuccioli” dalla violetta africana – è un modo semplice per generare più piante da diffondere in casa o da condividere con gli amici fortunati. Continuate a leggere per saperne di più sulla divisione delle piante di violetta africana.

Propagazione del pollone viola africano

Cosa sono esattamente i cuccioli africani viola? I cuccioli, chiamati anche polloni, sono piante in miniatura che crescono dalla base della pianta madre. Un cucciolo si sviluppa dal fusto principale della pianta, non da una foglia o da una corona. Una viola africana matura può avere un solo cucciolo, o più di uno.
La rimozione delle ventose è un buon modo per propagare una nuova pianta, ma aiuta anche a mantenere la pianta madre sana, poiché le ventose possono privare la pianta di nutrienti ed energia, riducendo la fioritura e accorciando la vita della pianta.

Come separare le ventose violette africane

È facile separare la prole dalla violetta africana e otterrete un’altra pianta che può essere regalata alla vostra famiglia o ai vostri amici… o potreste semplicemente voler aggiungere qualcosa di più alla vostra collezione.
Annaffiare la violetta africana il giorno prima della separazione dei giovani. Riempire quindi un contenitore di argilla o di plastica di 2 cm (5 cm) con una miscela commerciale di torba e perlite, o altra miscela ben drenata. Non usate un vaso più grande; troppo terriccio bagnato può causare il marciume del cucciolo.
Far scorrere con attenzione la pianta madre fuori dal vaso. Tirare delicatamente le foglie per trovare i piccoli. Togliere il cucciolo dalla pianta madre con le forbici o con un coltello affilato.
Praticare un foro al centro del vaso con la punta del dito. Inserite il cucciolo nel foro, quindi firmate delicatamente la miscela per vasi intorno al gambo. Cospargere leggermente.
Creare una serra in miniatura coprendo il vaso con un sacchetto di plastica trasparente. È inoltre possibile utilizzare una caraffa del latte in plastica pulita con l’estremità del “beccuccio” tagliata. Mettere il barattolo in una luce brillante e indiretta. Assicuratevi che il cucciolo sia protetto da correnti d’aria o bocchette di riscaldamento.
Cospargere leggermente a seconda delle necessità, utilizzando acqua calda, in modo che la miscela sia leggermente umida ma mai inzuppata. Dare da mangiare al cucciolo una volta alla settimana, utilizzando una miscela di ¼ di cucchiaino di fertilizzante bilanciato e solubile in acqua in 1 gallone d’acqua. Innaffiare sempre il cucciolo prima di applicare il fertilizzante.
Aprire il sacchetto o togliere il coperchio di tanto in tanto per prendere un po’ d’aria fresca. Questo è particolarmente importante se si nota la condensa all’interno della plastica. Togliere il coperchio di plastica per un breve periodo dopo quattro settimane, poi aumentare gradualmente il tempo ogni giorno fino a quando il cucciolo non è più protetto dall’ambiente della serra.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *