piante d'appartamento

Le piante d’appartamento devono essere separate – quando e come deve essere messa in quarantena una pianta d’appartamento?

Cosa significa quando si sente dire che si dovrebbe essere messi in quarantena?
nuove piante d’appartamento? La parola quarantena deriva dalla parola italiana «quarantena».
il che significa 40 giorni. Mettendo in quarantena le vostre nuove piante d’appartamento per 40 giorni, sarete in grado di
ridurre al minimo il rischio di diffondere parassiti e malattie alle altre piante.

Quando mettere in quarantena le piante d’appartamento

In alcuni casi, dovreste tenere le vostre piante d’appartamento
separarli e metterli in quarantena:

  • Ogni volta che portate a casa una nuova pianta da un vivaio
  • Ogni volta che portate le vostre piante d’appartamento dopo essere stati all’aperto con il caldo
  • Ogni volta che rilevate parassiti o malattie nelle vostre attuali piante d’appartamento

Se si separano le piante d’appartamento mettendole in quarantena, sarete
si risparmia un sacco di lavoro e di mal di testa in futuro.

Come mettere in quarantena una pianta d’appartamento

Prima di mettere in quarantena una pianta, si può prendere un po’ di
misure preventive per aiutare a prevenire la diffusione di parassiti e malattie :

  • Ispezionare accuratamente tutte le parti della pianta, compreso il lato inferiore delle foglie, le ascelle, gli steli e il terreno per individuare eventuali segni di parassiti o malattie.
  • Spruzzare leggermente la pianta con acqua saponata o sapone insetticida.
  • Togliete la vostra pianta dal vaso e ispezionatela per verificare che non ci siano parassiti, malattie e qualsiasi altra cosa insolita. Poi rinvasare con terra sterile.

A questo punto, è possibile mettere in quarantena le piante. Devono
Collocate la vostra nuova installazione in un locale separato, lontano da qualsiasi altra installazione per un
periodo di circa 40 giorni. Assicuratevi che la camera scelta non abbia
piante in esso. Questo ridurrà la diffusione di parassiti e malattie.

Se questo non è possibile, è possibile mettere in quarantena e separare le piante d’appartamento.
mettendoli in un sacchetto di plastica. Assicuratevi che si tratti di un sacchetto di plastica trasparente e
non lasciatelo alla luce diretta del sole per evitare di cuocere le vostre piante.

Quando avete finito di mettere in quarantena le vostre piante d’appartamento

Una volta terminato il periodo di quarantena, ispezionate nuovamente il vostro
piante d’appartamento come descritto sopra. Se si segue questa procedura, si
ridurre significativamente la presenza di parassiti come i ragni
acari della polvere, fette di legno,
i tripidi,
la scala,
funghi
zanzare e altri parassiti. Avete anche fatto molta strada nel ridurre
malattie come l’oidio
muffa e muffa e roba del genere.

Come ultima risorsa, se avete un problema di parassiti, potete
per prima cosa testare i metodi più sicuri di controllo dei parassiti, come i saponi insetticidi, e
olio vegetale. Ci sono anche insetticidi sistemici per piante d’appartamento che sono
È innocuo per la pianta, ma è utile contro parassiti come cocciniglie e afidi.
Gnatrol è un prodotto buono e sicuro per le zanzare fungine.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.