piante d'appartamento

Nebulizzare le piante dall’aria: come annaffiare una pianta dall’aria

Un nuovo proprietario di Tillandsia potrebbe chiedere: “Si può annaffiare troppo una pianta dall’aria? La frequenza di spruzzatura delle piante aeree dipende dal tipo, dall’ubicazione e dalle dimensioni dell’impianto, oltre che dall’ambiente. Ci sono tre modi principali per mantenere la pianta umida dall’aria. Una volta che le conosci tutte e tre, puoi decidere quale sia la migliore per il tuo impianto. Questo articolo vi indicherà i metodi e la frequenza con cui spruzzare le piante aeree. Sarete quindi sulla strada per una Tillandsia sana e felice di qualsiasi varietà.

Si può innaffiare una pianta dall’aria?

Le tillandsie, o piante aeree, sono una delle forme di flora più uniche del nostro pianeta. Spesso si pensa che le piante aeree non abbiano bisogno di acqua perché sfruttano l’aria e le piogge occasionali. Nelle loro regioni d’origine questo è quasi vero, ma nell’ambiente domestico l’aria è troppo secca e le tempeste improvvise non passano. Tillandsia ha bisogno di un’umidità regolare, ma non deve essere innaffiata eccessivamente. Questo può essere un problema con le piante coltivate ad aria, ma esamineremo alcuni metodi per mantenere la vostra pianta umida.

Le piante aeree sono bromeliacee ed epifite. Tendono a crescere sugli steli, nelle fessure e nelle crepe, e persino sulle piante vive, anche se non sono parassiti. Sono più comuni ai tropici

.
foreste, anche se alcuni vivono in climi più aridi. Come tutte le piante, le piante dell’aria hanno bisogno di acqua, luce e cibo regolarmente. Sono più difficili di altre piante d’appartamento perché si trovano in un ambiente privo di suolo, spesso montate su qualcosa o all’interno di un terrario o di una ciotola di vetro. La mancanza di mezzi per trattenere l’umidità e le sostanze nutritive pone un dilemma su come mantenerli sani.

L’irrigazione delle piante con l’aria è il metodo più comune, ma in realtà non bagna le radici della pianta e può portare a problemi di funghi sulle foglie se la pianta non è ben ventilata e le foglie si asciugano rapidamente. L’appannamento delle piante dall’aria è la soluzione migliore per aumentare l’umidità nelle case e nei climi veramente secchi.

Come si innaffia una pianta dall’aria?

Il metodo di irrigazione dipenderà dallo stile di installazione della vostra unità di trattamento dell’aria. Ci sono tre modi principali per irrigare la Tillandsia. La nebulizzazione è la prima, il secondo risciacquo e l’ammollo del terzo. Tuttavia, gli ultimi due ovviamente non funzioneranno su un campione montato a meno che il montaggio non sia sicuro per l’ammollo.

  • Con quale frequenza devono essere nebulizzate le piante aeree? In questo caso, spruzzare le piante da 3 a 7 volte alla settimana, a seconda di quanto l’aria è secca in casa e del periodo dell’anno. Le piante estive hanno bisogno di più acqua, mentre in inverno possono essere mantenute con meno acqua.
  • Per lavare le piante, toglierle dal loro supporto e metterle su un setaccio per sciacquarle a fondo. Tutte le parti devono essere accuratamente imbevute, compreso il fogliame e le radici.
  • L’ammollo è il metodo più completo, ma, ancora una volta, richiede la rimozione della pianta dall’esposizione. Immergere la pianta una o due volte alla settimana per 5 ore.

Quando è più vantaggioso spruzzare le piante dall’aria

L’appannamento delle piante nell’aria non è il metodo più efficace per innaffiare le piante, ma è il più pratico perché fornisce umidità all’ambiente della pianta. In caso contrario, dovrete rimuovere il filo che tiene la pianta nel suo display e sciacquarla o inzupparla per assicurarvi che l’umidità raggiunga effettivamente le radici.

In inverno, quando il fabbisogno idrico è inferiore, la nebulizzazione è un modo appropriato per dare alla pianta la quantità minima di acqua. Inoltre, in estate, quando le temperature sono elevate, un buon bagno d’acqua sotto forma di spray aiuta a raffreddare le piante che soffrono di stress da calore.

Tuttavia, se volete che la vostra pianta aerea sia davvero sana, la nebbia non sarà sufficiente a fornire umidità. Mettete a bagno la vostra pianta almeno due volte al mese se ne fate una nebbia principalmente per fornire umidità. Questo può fornire la fornitura di acqua profonda di cui l’impianto ha bisogno per mantenersi nel suo ambiente atmosferico.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *