piante d'appartamento

Piante da interno a bassa luminosità – Piante da interno che hanno bisogno di poca luce

Se siete alla ricerca di piante d’appartamento in condizioni di scarsa illuminazione, ci sono molte piante d’appartamento tra cui scegliere. Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare. Questo articolo vi aiuterà a capire cosa significa avere piante che hanno bisogno di poca luce e quali piante da appartamento a bassa luminosità sono più adatte al vostro spazio.

Informazioni sulle piante da appartamento a bassa luminosità

Il termine “scarsa luminosità” può essere molto fuorviante. Quando si acquista una pianta e l’etichetta la indica come pianta a bassa luminosità, non significa necessariamente che sia una pianta d’appartamento che ha bisogno di poca luce. Significa che sono piante d’appartamento che tollerano la luce scarsa.
Molte delle piante d’appartamento vendute sono originarie delle giungle di tutto il mondo e crescono sul suolo della foresta. Spesso il suolo della foresta fornisce molta più luce di molti luoghi delle nostre case. La luce più bassa all’interno di una casa si trova davanti alle finestre a nord. E questa intensità luminosa diminuisce molto rapidamente quando ci si allontana da una finestra.

Impianti interni per aree poco illuminate

Ecco alcune delle migliori piante da appartamento a bassa luminosità per la vostra casa o il vostro ufficio:

  • Sansevieria – La pianta del serpente è una pianta molto popolare e resistente. Infatti, crescono in natura in piena luce, anche in pieno sole. Tuttavia, è sorprendente scoprire che tollerano abbastanza bene la scarsa illuminazione della casa. I migliori risultati verranno da una luce più brillante, ma tollereranno per un certo periodo di tempo le zone di scarsa luminosità. Ci sono varietà che crescono solo pochi cm (diversi pollici) a quelle che possono crescere fino a 2 o 3 piedi (61-91 cm) di altezza. Le piante sono velenose se ingerite.
  • Zamioculcas zamiifolia – Comunemente chiamata ZZ Plant, è resistente quanto Sansevieria e ha una cura molto simile. Hanno delle belle foglie lucide che crescono su steli leggermente arcuate e sembrano crescere in abbandono. Queste piante sono anche velenose se ingerite.
  • Pothos e Filodendro – Se cercate piante da interno in condizioni di scarsa luminosità, Pothos e Filodendro con cuore sono ottime scelte. La cura è molto simile, ma le piante hanno un aspetto leggermente diverso. Ci sono varietà di Pothos con diversi gradi di variegatura delle foglie. Più bassa è la luce, minore è la variegatura. Il Filodendro sordo ha foglie di forma simile, ma di solito sono di colore verde chiaro.
  • Chlorophytum comosum – Le piante di ragno sono deliziose e facili da coltivare, e hanno il vantaggio di non essere tossiche per i gatti. Producono un gran numero di piante infantili che possono essere facilmente propagate in acqua e in vaso.

Ci sono molte altre piante a bassa luminosità tra cui scegliere:

  • Cinese sempreverde – Le varietà cinesi sempreverdi ( Aglaonema ) sono abbastanza tolleranti alle condizioni di scarsa luminosità. Tuttavia, non amano le correnti d’aria, quindi teneteli lontani da finestre o porte dove potrebbe essere un problema.
  • Pianta di ghisa – La pianta di ghisa ( Aspidistra elatior ) è una pianta rigogliosa con foglie verde scuro che tollera le zone poco illuminate della casa. Cresce lentamente ed è facile da curare.
  • Palma da salotto – Le piante da appartamento della palma da salotto ( Chamaedorea elegans ) crescono lentamente e sono di facile manutenzione. A differenza di molte “palme”, in realtà preferiscono la luce bassa e crescono meglio se collocate in una zona che riceve luce al mattino presto o nel tardo pomeriggio.
  • Dracaena – Diverse piante d’appartamento Dracaena sono buone candidate per la scarsa illuminazione, la più nota delle quali è l’albero del drago del Madagascar ( D. marginata ).
  • Giglio della Pace – Il Giglio della Pace ( Spathiphyllum ) è adatto per luce bassa e media. Infatti, quelle poste con più luce tendono a produrre più bello spathiphyllum bianco, mentre le piante con meno luce fioriranno meno ma il fogliame rimarrà altrettanto attraente.

Tenete presente che più bassa è la potenza, meno acqua useranno queste piante. Quindi fate attenzione a lasciare che queste piante si secchino a sufficienza prima di annaffiarle di nuovo. Fate particolare attenzione in inverno, quando la luce è più debole. Potete avvicinare le vostre piante ad una finestra o integrarle con un’illuminazione fluorescente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar