piante d'appartamento

Cura delle piante della bromelia

Le bromelie sono uno dei tipi di fiori più comuni che si possono trovare nella decorazione. Ciò è dovuto a diversi motivi, tra cui la facilità di manutenzione e l’adattamento alla maggior parte degli ambienti, sia interni che esterni. Infatti, un altro fattore che influenza questa varietà di adattamento è l’alto tipo di varietà di bromelia che possiamo trovare. In questo modo ci sarà sempre una varietà più adatta ad ogni tipo di casa e alle condizioni presenti in ogni stanza dentro e fuori la casa stessa. Se vuoi sapere come prenderti cura delle piante di bromelia e una serie di consigli di base per farle sembrare forti e sane, continua a leggere EcologíaVerde e te ne parleremo.

L’origine delle bromelie

L’origine delle bromelie si trova in Sud America. Si tratta comunque di una pianta diffusa in una vastissima area del continente. Si trovano infatti sia nelle regioni amazzoniche che nelle regioni vicino alle Ande. Questo perché è una pianta con grande adattabilità, il che significa che è anche una pianta che tende a diffondersi in diverse regioni.

Come con altre piante, come il pothos, è una varietà di piante che cresce attorno ad altre piante, di solito alberi. In questo modo, può essere trovato crescere sotto il tronco di molti alberi. Tuttavia, questa caratteristica non gli impedisce di crescere perfettamente in vaso quando coltivata artificialmente. Si tratta infatti di una pianta che, grazie alla sua adattabilità, crescerà perfettamente in queste condizioni.

Cura di base della bromelia

La cura della bromelia è abbastanza semplice, il che la rende una buona pianta per le persone che non hanno molto tempo da dedicare alla cura delle piante in casa o, semplicemente, per coloro che non hanno molto aiuto con loro.

irrigazione della bromelia

Per quanto riguarda l’irrigazione della bromelia, da pianta tropicale quale è, avrà bisogno di un ambiente umido e di un terreno che non si asciughi. Tuttavia, questo non significa terreno impregnato d’acqua, in quanto ciò potrebbe portare a marciume radicale. Per annaffiarlo basterà farlo una volta alla settimana, e più di una volta in estate se fa molto caldo. Per essere sicuri che sia il momento giusto o meno, possiamo toccare terra. Idealmente, dovrebbe iniziare ad asciugarsi nella parte superiore, ma l’interno dovrebbe essere ancora umido quando annaffiamo di nuovo.

D’altra parte, trattandosi di una pianta che gode di umidità ambientale, si consiglia di utilizzare uno spruzzo d’acqua per applicarla sulle sue foglie, che le manterrà più sane ed eviterà che ingialliscano o mostrino macchie nere.

luce di bromelia

Per quanto riguarda la luce di cui hanno bisogno le bromelie, c’è da dire che prediligono ambienti luminosi ma con luce indiretta. In questo senso, il posto migliore dove posizionare la bromelia sarà vicino a una finestra, ma evitando sempre la luce diretta del sole. Infatti l’esposizione alla luce diretta potrebbe far bruciare le sue foglie.

temperatura della bromelia

Per quanto riguarda la temperatura della bromelia, è importante sapere che è una pianta che resiste relativamente bene alle temperature estreme. Tuttavia, essendo una pianta tropicale, preferisce gli ambienti più caldi rispetto a quelli freddi. Si consiglia infatti di evitare il gelo, in quanto potrebbe ucciderlo. Questo però non significa che sia una pianta che resiste abbastanza bene alle basse temperature, anche sotto i 10 gradi. Anche così, è meglio avere una temperatura costante intorno ai 20 gradi in media.

La fioritura delle bromelie

Una delle principali attrazioni delle bromelie sono i loro fiori, che si caratterizzano per essere molto colorati e suggestivi, con sfumature che vanno dal rosso e arancione al rosa o in alcuni casi al fucsia. Nonostante il fiore sia spesso identificato con la parte colorata della bromelia, in realtà questa parte corrisponde alle brattee, cioè foglie della pianta stessa che cambiano colore e indicano il luogo dove il fiore stesso poi emergerà. sarà molto più piccolo. Tuttavia, l’insieme delle brattee e del fiore renderanno le bromelie piante davvero belle e molto decorative.

Inoltre è una pianta che può rimanere in fiore per diversi mesi, cosa che migliorerà ulteriormente il suo aspetto estetico sia all’interno che all’esterno della casa. La cosa più comune è che fioriscono in primavera e che il fiore rimanga così fino alla fine dell’estate. Tuttavia, quando la bromelia è in vaso e al chiuso, questa fioritura può durare anche più a lungo, il che la rende una pianta molto utile se vogliamo decorare un interno e aggiungere un tocco di natura alla nostra casa.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura delle piante della bromelia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante d’appartamento.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.