Suggerimenti

Cura delle piante del nontiscordardime

I nontiscordardime sono un intero genere di piante, i Myosotis, molto apprezzati per il loro valore decorativo nonostante le loro piccole dimensioni. È una pianta molto facile da curare, quindi il suo fascino si aggiunge alla sua resistenza e poca richiesta, rendendola adatta a principianti o amatori con poco tempo.

Se vuoi imparare a prenderti cura e piantare i nontiscordardime, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui vedrai una guida pratica sulla cura della pianta del nontiscordardime.

Caratteristiche della pianta del nontiscordardime

Com’è la pianta del nontiscordardime? Queste sono le caratteristiche principali della pianta del nontiscordardime:

  • I Myosotis sono piante da fiore che possono essere sia annuali che perenni. Le annuali fioriscono in primavera, mentre le piante perenni possono fiorire durante tutto l’anno.
  • Sono piante piccole, con altezze generalmente comprese tra 30 e 80 cm, anche se quelle di quest’ultima altezza sono piuttosto rare.
  • Il fiore del nontiscordardime ha un diametro di circa 1 cm, ed è composto da cinque soffici petali e un sorprendente colore bluastro e talvolta rosa e viola, che è molto appariscente e decorativo in qualsiasi giardino o interno. Se ti piacciono le piante in questi toni, ti consigliamo questo altro post su 10 fiori viola.
  • Il suo nome comune deriva da una leggenda tedesca, che racconta come una donna vide un fiore galleggiare nelle acque del Danubio così bello che chiese al suo amante di portarlo dal fiume. Saltò nelle acque e, sebbene fosse riuscito a raggiungere il fiore, annegò prima di poter uscire. Le sue ultime parole alla sua amata furono «vergiss mich nicht» o, in spagnolo, «non dimenticarmi».
  • Il genere ha circa 50 specie, la maggior parte delle quali endemiche della Nuova Zelanda. Tra i più comuni ci sono Myosotis arvensis, Myosotis alpestris, Myosotis scorpioides e il più diffuso di tutti, Myosotis sylvatica, quest’ultimo tipico dell’Europa. Nonostante la loro varietà, la maggior parte di loro condivide le principali esigenze di assistenza.

Come abbiamo detto prima, alcune specie di questo gruppo di piante sono a fioritura primaverile, ma se volete scoprire più specie per questo periodo dell’anno, non perdetevi questo altro articolo sui 22 fiori primaverili.

Come piantare non ti scordar di me fiori

I nontiscordardime sono solitamente moltiplicati per semi, poiché non sono difficili da germinare. Quando si tratta di sapere quando piantare la pianta, non scordarti di me, l’importante è farlo all’inizio della primavera, che sarà quando avremo maggiori probabilità di germinazione e di corretta crescita. segui questi passaggi per piantare la pianta del nontiscordardime:

  1. Per seminare, la prima cosa è lasciare i semi in acqua per un giorno intero.
  2. Dopo queste prime 24 ore scartiamo quelli che non galleggiano e teniamo il resto, che sarà quello che germoglierà.
  3. Consigliamo di seminare in semenzaio, è sufficiente un qualsiasi piccolo contenitore come un bicchiere da caffè o uno yogurt, preparato con fori di drenaggio e un substrato come quello sopra citato. Qui puoi imparare come fare un semenzaio.
  4. Disporre i semi, coprirli con circa 1 cm di substrato e annaffiare successivamente.
  5. In circa 15 giorni i semi dovrebbero germogliare. Quando le piante sono alte circa 10-15 cm, sono pronte per essere trapiantate nella loro posizione finale.

Luce e posizione per la pianta del nontiscordardime

I nontiscordardime sono piante da esterno che richiedono ambienti ben illuminati. A seconda del clima e della specie specifica, il nontiscordardime avrà bisogno di un luogo completamente esposto o semiombreggiato, anche se anche in quest’ultimo caso l’ideale è che riceva almeno 3 o 4 ore al giorno di luce solare diretta se vogliamo che produca una fioritura abbondante.

annaffiare i nontiscordardime

Queste piante necessitano di un livello di umidità abbastanza costante nei mesi caldi, poiché non tollerano bene la siccità. Pertanto, durante la primavera e l’estate sarà necessario annaffiarle ogni 24-48 ore circa, a seconda del clima specifico e delle caratteristiche del terreno. Nei mesi freddi sarà necessario distanziare notevolmente le annaffiature, fino a 1 o 2 annaffiature settimanali. In ogni caso evitate sempre di allagare il terreno, altrimenti le radici potrebbero marcire e attirare malattie.

Se hai dei dubbi sull’opportunità di annaffiare, puoi utilizzare il semplice metodo di inserire nel terreno un bastoncino di legno, come se fosse uno stuzzicadenti in una torta. Se quando lo togli ha molto terriccio attaccato, è ancora bagnato e non hai ancora bisogno di annaffiarlo. Inoltre vi consigliamo di leggere questo altro articolo su Quando innaffiare le piante.

Terreno e compost per i non ti scordar di me

Come con la maggior parte delle piante da fiore, Myosotis ha bisogno di un terreno abbastanza ricco di nutrienti per poter produrre quelle fioriture che ci piacciono così tanto. È anche molto importante che il terreno o il substrato offrano il miglior drenaggio possibile per evitare quelle pericolose pozzanghere di cui abbiamo parlato prima.

In una pentola, potete utilizzare il composto che solitamente consigliamo con fibra di cocco, torba e humus di lombrico in parti uguali, a cui dovreste poi aggiungere la perlite per migliorarne ulteriormente le proprietà. In giardino o all’esterno, trova una zona dove l’acqua deflui bene e arricchiscila con fertilizzante organico prima di piantare. In questa guida puoi imparare come preparare in casa un fertilizzante organico per piante.

A parte il substrato o il terreno, la pianta avrà bisogno di una scorta di materia organica o fertilizzante nei mesi caldi per sviluppare bene la sua fioritura. Consigliamo fertilizzanti naturali, come humus, compost o guano, molto ricchi ed ecologici.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura delle piante Non ti scordar di me, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.