Suggerimenti

Le 9 migliori piante medicinali per l’allergia primaverile, la rinite allergica o la febbre da fieno

Cos’è la rinite allergica stagionale? Quali sono le cause della rinite allergica? Come sono i sintomi della rinite allergica? Come alleviare i sintomi della febbre da fieno o della rinite allergica? Assapora i benefici di queste 9 piante medicinali.

In questo articolo ti mostreremo le informazioni più utili relative all’allergia stagionale, al raffreddore da fieno o anche conosciuta come rinite allergica in modo che tu possa risolvere tutti i tuoi dubbi.

Che cos’è un’allergia primaverile o febbre da fieno?

Quando la primavera fa la sua comparsa, la maggior parte degli alberi inizia la fase di fioritura. Per molte persone è un periodo bellissimo, forse il più bello dell’anno, tuttavia, per chi soffre di allergia ai pollini, è l’arrivo del calvario.

Fiori, erbacce, graminacee, rilasciano polline e provocano allergie primaverili, costituendo la più alta percentuale di cause di rinite allergica. E nelle giornate soleggiate e ventose i sintomi peggiorano.

La rinite allergica è il termine medico per la malattia comunemente nota come raffreddore da fieno, febbre da fieno o allergie stagionali, che non si verifica solo in primavera, ma si può continuare anche durante l’estate e l’autunno.

La rinite è caratterizzata da infiammazione della mucosa nasale, dopo l’esposizione ad un allergene. Gli allergeni possono essere diversi, tra i principali abbiamo:

  • La polvere di acari
  • il polline
  • La pelle, i capelli e l’urina di alcuni animali (come cani e gatti)
  • Muffa e muffa.

Ci deve essere un precedente contatto con l’allergene affinché la persona allergica si sensibilizzi e al tocco successivo scateni la reazione allergica, questo perché il sistema immunitario agisce come meccanismo di difesa contro queste esposizioni e crea anticorpi.

Quando questi anticorpi entrano in contatto con l’allergene, rilasciano una sostanza chiamata istamina , che è la causa dei fastidiosi sintomi caratteristici della rinite allergica .

L’allergia primaverile è comune nei bambini e nei giovani, con l’età i sintomi diminuiscono.

È importante prestare attenzione e riconoscere quali allergeni scatenano i sintomi. Ad esempio: le persone allergiche all’ambrosia avranno i sintomi più intensi durante l’autunno, poiché a differenza di altri fiori che producono polline in primavera e in estate, la produzione di polline dell’ambrosia è maggiore in autunno.

Allo stesso modo, la probabilità di soffrire di un’allergia a meloni, zucchine, banane, camomilla e semi o semi di girasole è maggiore se si è allergici a questa pianta.

Sintomi di raffreddore da fieno o allergia stagionale

Negli ultimi anni l’allergia al polline è peggiorata e molti dei sintomi del raffreddore da fieno sono simili a un comune raffreddore o sinusite ma a differenza di questi, le alterazioni della mucosa respiratoria non scompaiono fino a quando il polline non è inattivo.

Gli allergeni che scatenano la febbre da fieno sono gli stessi che possono causare l’asma, questo può portare ad un attacco d’asma indotto da allergia ai pollini .

I sintomi della rinite allergica ti fanno sentire giù e possono influenzare la qualità della tua vita in misura maggiore o minore. Tra i più comuni abbiamo:

  • Gocciolamento nasale
  • Eccesso di produzione di muco
  • Congestione nasale
  • starnuti
  • Prurito nasale
  • Edema e lacrimazione
  • Gola irritata e irritata
  • Diminuzione della concentrazione e dell’attenzione
  • Esaurimento e debolezza generale
  • Disordini del sonno
  • L’umorismo cambia
  • Irritabilità
  • Orticaria
  • Eczema
  • Mal di testa
  • Occhiaie
  • Tosse secca
  • Può essere complicato da asma, infezioni dell’orecchio medio, bronchite, altri.

È difficile per le persone con allergie primaverili controllare o prevenire questi sintomi, poiché il miglior trattamento sarebbe evitare il contatto con l’allergene, che non è sempre possibile .

È consigliabile che, se si soffre di malattie respiratorie o immunitarie, si trattino immediatamente i sintomi per evitare complicazioni maggiori.

Esistono trattamenti naturali complementari che possono giovarti e ridurre questi disagi. Evidenzierò alcune piante medicinali che si sono dimostrate utili nei casi di rinite allergica o allergia stagionale.

Le 9 migliori piante per la febbre da fieno o l’allergia stagionale

  1. Ortica

Un eccellente antistaminico e antinfiammatorio, la foglia di ortica è uno dei farmaci naturali più comuni e propagandati per il trattamento della rinite allergica.

Contiene carotene, vitamina C, vitamina K, potassio, calcio e quercetina.

C’è una ricerca che suggerisce che 300 mg di estratto di ortica tre volte al giorno dimostrano una riduzione dei sintomi di allergia stagionale.

Se sei diabetico dovresti evitarlo, poiché l’ortica può causare ipoglicemia.

Leggi di più sulle proprietà dell’ortica .

  1. Spirulina

Un tipo di alga blu-verde che contiene proteine ​​oltre ad alte concentrazioni di vitamine del complesso B, ferro e altri minerali.

Un cucchiaino di spirulina aiuta nel processo allergico per i suoi effetti immunomodulatori, inibisce le reazioni allergiche mediate dai mastociti e blocca il rilascio di istamina, essendo utile per alleviare i sintomi del raffreddore da fieno.

Leggi di più sui benefici della spirulina .

  1. Butterbur

La medicina naturale popolare per la rinite allergica e una delle meglio studiate.

Questa pianta, con il nome scientifico Petasites hybridus , è originaria del Nord America. Agisce diminuendo sia l’istamina che i leucotrieni nel sangue, in risposta al contatto con gli allergeni.

L’assunzione di una compressa di questo estratto tre o quattro volte al giorno riduce l’infiammazione e i sintomi nasali.

Nota importante : quando si utilizza il farfaraccio, assicurarsi che indichi che è «senza UPA» (alcaloidi pirrolizidinici insaturi). Questo alcaloide è contenuto naturalmente nella pianta e quando il prodotto viene commercializzato deve essere eliminato, poiché sono tossici. Può causare reazioni allergiche crociate nelle persone con allergia all’ambrosia.

  1. Echinacea

Pianta medicinale immunostimolante, frequentemente utilizzata per il comune raffreddore e le allergie.

L’echinacea riduce del 58% le possibilità di contrarre un comune raffreddore. Il suo uso è frequente nelle persone con allergia primaverile.

Ferma il raffreddore virale, oltre ad alleviare i sintomi causati da malattie delle prime vie respiratorie, sinusiti acute, faringiti e altre.

Simile al butterbur, l’Echinacea è un parente della famiglia dell’ambrosia e in caso di allergia ad esso, il suo consumo dovrebbe essere evitato, poiché può peggiorare i sintomi in alcune persone.

Leggi di più sulle proprietà dell’Echinacea .

  1. Tinospora cordifolia

Comunemente chiamato «Guduchi» è noto per la sua applicazione nel trattamento di varie malattie nella medicina tradizionale ayurvedica.

Gli estratti di questa pianta hanno componenti attivi sotto forma di alcaloidi, glicosidi, lattoni e steroidi.

Hanno tutte diverse funzioni fisiologiche e immunomodulanti, che la rendono una pianta molto versatile. Funziona riducendo il rilascio di istamina dalle cellule.

È usato per la rinite allergica poiché è stato dimostrato che 300 mg tre volte al giorno riducono i sintomi della febbre da fieno , come starnuti, prurito e naso che cola.

  1. Zenzero

Ottimo antistaminico, con proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, aiuta con congestione nasale al petto e mal di testa, oltre a rafforzare il sistema immunitario.

Puoi bere il tè allo zenzero ogni giorno per ottenere i risultati desiderati o masticarne una fetta sottile ogni giorno.

Scopri di più sulle proprietà dello zenzero .

  1. menta

Pianta ampiamente diffusa e coltivata in molte regioni del mondo. È un arbusto perenne, facile da diffondere e può crescere quasi ovunque.

È ampiamente usato nella medicina tradizionale per curare i disturbi, per via topica, orale e come aromaterapia.

Ha proprietà decongestionanti e antinfiammatorie, il tè alla menta allevia le allergie ed è spesso usato nella febbre da fieno .

Scopri a cosa serve la menta .

  1. pino marittimo

Viene utilizzato l’estratto di corteccia di pino (Pycnogenol), i suoi componenti migliorano la rinite allergica , inibendo il rilascio di istamina dalle cellule e riducendo l’infiammazione.

Il suo uso è consigliato settimane prima della stagione delle allergie, 50 mg due volte al giorno, almeno un mese prima, riduce i sintomi oculari e nasali.

  1. Estratto di Jisil

Ampiamente usato nella medicina tradizionale orientale come rimedio per infiammazioni e allergie.

Il suo nome comune è arancia amara, è un piccolo arbusto, il suo frutto è la parte della pianta che viene utilizzata, è commestibile dal sapore amaro e dall’aroma intenso.

Contiene sinefrina, che aiuta con la congestione nasale, oltre a fornire effetti stimolanti.

Ha molteplici benefici: anti-invecchiamento, antiossidante e come abbellente per la pelle, viene utilizzato nei cosmetici coreani.

Tuttavia, ci sono alcuni studi che hanno riportato che l’uso prolungato o eccessivo può causare effetti negativi.

Il trattamento deve essere multiplo, compresi i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita.

I farmaci convenzionali per trattare la rinite allergica o il raffreddore da fieno sono antistaminici, costeroidi e decongestionanti, che contrastano l’effetto dell’istamina nel corpo, con il problema che più hanno effetti negativi. Se hai intenzione di prendere una di queste piante medicinali, consulta in anticipo il tuo allergologo per vedere se è consigliabile prenderlo nel tuo caso particolare.

fonti

  1. Medicinali naturali nella gestione clinica della rinite allergica https://naturaldatabase.therapeuticresearch.com/ce/ceCourse.aspx?s=ND&cs=&pc=16-110&cec=1&pm=5
  2. https://nccih.nih.gov/health/butterbur
  3. Jennifer Heimall e Leonard Bielory *, Definizione di medicina complementare e alternativa in allergie e asma Divisione di allergia, immunologia e reumatologia; UMDNJ — Centro di ricerca sull’asma e le allergie; New Jersey Medical School, Newark, NJ, Volume 27, 2004
  4. Arnold E, Clark CE, Lasserson TJ, Wu T. Interventi a base di erbe per l’asma cronica negli adulti e nei bambini. In: The Cochrane Library Plus, 2008 Numero 4. Oxford: Update Software Ltd. Disponibile all’indirizzo: https://www.update-software.com. (Tradotto da The Cochrane Library, 2008 Numero 3. Chichester, Regno Unito: John Wiley & Sons, Ltd.).
  5. Soham Saha e Shyamasree Ghosh. Tinospora cordifolia: Una pianta, molti ruoli. Anc Sci Life. 2012 aprile-giugno; 31 (4): 151-159.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.