piante d'appartamento

Piante di edera d’uva – Come prendersi cura di una pianta di edera d’uva casa

L’edera, o Cissus rhombifolia , è un membro della famiglia delle uve e assomiglia in forma ad altri vitigni ornamentali che condividono il nome “edera”. Composto da circa 350 specie di specie da subtropicali a tropicali, il Cissus rhombifolia è una delle più tolleranti delle condizioni di coltivazione indoor. L’edera d’uva è la pianta d’appartamento più adatta ad essere appesa per via del suo habitat naturale nel Venezuela tropicale, dove l’edera d’uva cresce abbondantemente in viti a cascata o striscianti lunghe fino a tre metri.

L’edera domestica tollera una bassa esposizione alla luce, un calore medio e un basso fabbisogno di acqua.

Come prendersi cura di una pianta di casa con edera

Prendersi cura dell’edera è una lezione che meno è più. Queste piante non si preoccupano di temperature superiori a 80 F. (27 C.), in particolare quelle degli anni Novanta (32 C.). Quando si coltivano piante di edera, è essenziale mantenere la temperatura tra i 10-28°C (68-82°F) per la cura delle piante d’appartamento. Le temperature al di sopra o al di sotto di questo intervallo tendono a sopprimere la crescita dei lunghi corridoi di questa bella pianta sospesa.

Come accennato in precedenza, quando si cura l’edera d’uva, l’esposizione alla luce bassa è più vantaggiosa, anche se l’edera d’uva può tollerare una luce da brillante a moderata se mantenuta sufficientemente umida. Lasciare asciugare leggermente il terreno di edera tra un’annaffiatura e l’altra, facendo attenzione a non innaffiare troppo.

Le considerazioni sul suolo quando si coltiva l’edera sono importanti perché i sistemi radicali richiedono un’eccellente aerazione. Una miscela di torba combinata con particelle come corteccia, perlite, polistirolo espanso e argilla calcinata è il miglior supporto per la cura delle piante d’edera d’uva. Questa miscela favorirà la ritenzione idrica, fornendo al contempo un eccellente drenaggio.

Se si utilizza torba acida per la coltivazione dell’edera, il pH del terreno deve essere regolato con l’aggiunta di calcare dolomitico (dolomite) tra 5,5 e 6,2.

Le piante di edera sono bellissime piante pendenti con foglie a forma di diamante (da cui il loro nome) e lunghi steli rossastri nella parte inferiore. Per mantenere questo colore e la crescita rigogliosa, il mantenimento dell’edera dell’uva richiede un regolare programma di concimazione liquida. Tuttavia, nessuna quantità di cibo data alla pianta della casa dell’edera promuoverà una fioritura significativa. I fiori di edera d’uva tendono ad essere di un innocuo colore verde simile al colore della foglia, che si fonde con il fogliame e si trova raramente sulle piante coltivate.

Potatura di piante di edera

La coltivazione dell’edera permette una facile propagazione della pianta da talee di radice ottenute pizzicando la pianta. Pizzicando o potando le piante di edera si ottiene anche un fogliame più denso e sano. Potare ¼ di pollice sopra il punto di attacco delle foglie e da ¾ a 1 ¼ di pollice sotto il nodo durante la potatura di queste piante.

Dopo la potatura delle piante di edera, il taglio formerà uno strato di calli da cui si formeranno nuove radici. Un ormone radicale può essere applicato al taglio per favorire la formazione delle radici.

Problemi di crescita dell’edera

L’edera è suscettibile a certi parassiti e problemi come macchie di foglie, problemi di muffa, cocciniglie, acari, cocciniglie e tripidi. La maggior parte di questi parassiti proviene dalla serra del coltivatore e può essere controllata con un insetticida. Funghi, muffa e goccia di foglie possono derivare da condizioni troppo umide o troppo asciutte.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *