piante d'appartamento

Problemi con le trappole per mosche Venere: consigli per la chiusura di una trappola per mosche Venere

Le piante carnivore sono infinitamente affascinanti. Una di queste piante, la Venus Flytrap, o Dionaea muscipula , è originaria delle zone paludose della Carolina del Nord e del Sud. Mentre la trappola per mosche esegue la fotosintesi e raccoglie le sostanze nutritive dal terreno come altre piante, il fatto è che il terreno paludoso è meno che nutriente. Per questo motivo la trappola per mosche di Venere si è adattata all’ingestione di insetti per integrare il suo fabbisogno di nutrienti. Se siete abbastanza fortunati da avere una di queste piante rare e affascinanti, potreste aver avuto problemi con le trappole per mosche di Venere, incluso il fatto di avere una trappola per mosche di Venere chiusa.

La mia trappola per mosche di Venere non si chiude

La ragione principale per cui la vostra trappola per mosche di Venere non si chiude è probabilmente perché è più o meno esaurita. Le foglie della trappola per mosche hanno ciglia corte e rigide o peli di grilletto. Quando qualcosa tocca questi peli abbastanza da piegarli, i doppi lobi delle foglie si chiudono, intrappolando efficacemente il “qualcosa” all’interno in meno di un secondo.

Tuttavia, queste foglie hanno una durata di conservazione. Dieci o dodici volte si chiudono a pressione e smettono di funzionare come sifoni e rimangono aperti, funzionando come

fotosintetizzatori. Le possibilità che una fabbrica acquistata in un negozio sia già stata spinta in transito e giocata da un numero qualsiasi di potenziali acquirenti sono buone e sono semplicemente fatte. Dovrete aspettare pazientemente che si sviluppino nuove trappole.

È anche possibile che il motivo per cui la vostra trappola per mosche di Venere non si chiuda sia perché sta morendo. L’annerimento delle foglie può essere un segno di ciò ed è causato da batteri, che possono infettare la trappola se non si è completamente chiusa quando si nutre, come quando un insetto troppo grande viene catturato e non riesce a chiudersi correttamente. Una chiusura completa della trappola è necessaria per evitare che i succhi digestivi entrino e i batteri ne escano. Una pianta morta sarà marrone-nero, morbida e avrà un odore di marcio.

Chiusura di una trappola di Venere

Se alimentate la vostra trappola per mosche di Venere con un insetto morto, non combatterà e segnalerà la chiusura delle ciglia. È necessario manipolare delicatamente la trappola per simulare un insetto vivo e lasciare che la trappola si chiuda. La trappola secerne poi succhi digestivi, sciogliendo le morbide interiora dell’insetto. Dopo cinque o dodici giorni, il processo digestivo è completo, la trappola si apre e l’esoscheletro viene spazzato via dal vento o lavato via dalla pioggia.

La chiusura della trappola per mosche può essere una questione di controllo della temperatura. Le trappole per mosche di Venere sono sensibili al freddo, quindi le trappole si chiudono molto lentamente.

Si noti che i peli sulla trappola o sulla lamina devono essere stimolati per chiudere la trappola. Almeno un capello deve essere toccato due o più volte in rapida successione come quando un insetto combatte. La pianta può distinguere tra un insetto vivente e, per esempio, le gocce di pioggia, e non sarà chiusa da esse.

Infine, come la maggior parte delle piante, la trappola per mosche di Venere rimane inattiva durante l’autunno fino alla primavera successiva. Durante questo periodo, la trappola è in letargo e non richiede un’alimentazione supplementare; pertanto, le trappole non rispondono agli stimoli. Il colore verde generale delle foglie indica che la pianta è semplicemente a riposo e a digiuno e non è morta.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *