piante d'appartamento

Terrari per piante da appartamento: l’uso del terrario e i casi di guerra in casa tua

Poiché la circolazione dell’acqua, la respirazione e la fotosintesi sono mantenute in uno spazio chiuso, i terrari sono molto facili da mantenere. Le piante che si adattano a questa esigenza hanno bisogno di pochissime sostanze nutritive. Inoltre, l’uso di terrari e piante d’appartamento è diventato popolare in molte case, ma per chi non ha familiarità con il soggetto, i terrari di piante d’appartamento possono sembrare intimidatori.

La domanda che alcuni giardinieri d’interni si pongono non è tanto cosa sia un terrario, ma quali piante crescano bene in un terrario. Una volta acquisita una certa conoscenza delle piante da terrario, sarete presto in grado di coltivare con facilità questi vecchi giardini di piante da appartamento.

Cos’è un terrario?

Allora, cos’è un terrario? I terrari per piante da interno sono display vegetali sigillati che sono più modesti delle vetrine delle piante, ma altrettanto belli se ben curati. Sono disponibili in varie dimensioni, da piccole vetrine in vetro a grandi stand con riscaldamento e illuminazione propri. Questi terrari funzionano secondo il principio del “caso Wardian”:

Quando le piante esotiche sono diventate desiderabili, sono state trasportate dalle loro terre esotiche in Europa. Tuttavia, a causa del cambiamento climatico, solo poche piante preziose sarebbero sopravvissute al loro viaggio. Queste poche piante sopravvissute sarebbero beni molto ricercati e costosi.

Nel primo terzo del 19° secolo, il Dr. Nathaniel Ward scoprì per caso quale sarebbe stato il “packaging” ideale per queste piante. Aveva poco interesse per le piante e molto di più per le farfalle, il suo hobby. Di solito ninfa i suoi bruchi su uno strato di terra in contenitori di vetro chiusi. Uno di quei contenitori era in un angolo, dimenticato per mesi.

Quando questo contenitore è stato scoperto di nuovo, il dottor Ward ha scoperto che al suo interno cresceva una piccola felce. Scoprì che l’umidità del terreno era evaporata, si era condensata all’interno del contenitore e poi, raffreddandosi, era ricaduta nella terra. Di conseguenza, la felce aveva umidità sufficiente per crescere durante il periodo in cui il vaso era stato messo da parte e ignorato.

È su questo principio che sono nati i terrari per piante da appartamento. Non solo venivano realizzati contenitori per il trasporto di belle piante con motivi artistici, ma venivano anche realizzate “casse da guerra” grandi quanto i tallboys e collocate nelle sale dell’alta società europea. Di solito venivano piantate con le felci, per questo venivano spesso chiamate “ferriere”.

Piante da terrario

Quindi, a parte le felci, quali altre piante crescono bene in un terrario? Quasi tutte le piante d’appartamento crescono bene in un terrario, purché siano robuste e piccole. Inoltre, si preferiscono i tipi a crescita lenta. Per rendere ancora più interessanti i terrari per piante da interno, scegliete una varietà di piante (circa tre o quattro) di diverse altezze, texture e colori.

Ecco un elenco delle piante da terrario più popolari:

  • Felce
  • Edera
  • Muschio irlandese
  • Edera svedese
  • Croton
  • Impianto nervoso
  • Le lacrime del bambino
  • Pothos
  • Peperomia
  • Begonia

Anche le piante carnivore sono popolari. Provate ad aggiungere al vostro terrario piante come la gramigna, la pigliamosche Venere e la pianta in vaso. Inoltre, ci sono un certo numero di erbe che sono ben adattate a questo tipo di ambiente. Può essere più o meno così:

  • Timo
  • Coriandolo
  • Salvia
  • Basilico
  • Aneto
  • Origano
  • Erba cipollina
  • Menta
  • Prezzemolo

Cura dei terrari di piante indoor

Aggiungete uno strato di ghiaia sul fondo del terrario con il vostro terreno di coltura in cima. Quando piantate le piante scelte per il terrario, mettete la pianta più alta in fondo (o al centro se potete vederla da tutti i lati). Riempire intorno con dimensioni più piccole e annaffiare bene, ma non inzupparlo. Non innaffiare di nuovo fino a quando la superficie del terreno non è sufficientemente asciutta e umida. Tuttavia, è possibile spruzzare le piante in base alle proprie esigenze.

Mantenere il terrario pulito pulendo la superficie interna ed esterna con un panno umido o un tovagliolo di carta.

Le piante devono essere potate secondo necessità per mantenere una crescita compatta. Rimuovete eventuali escrescenze morte come le vedete.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *