Piante

Coltivazione del fiore di loto per mezzo di tuberi

I fiori di loto sono bellissime piante acquatiche, che si distinguono per la loro grande varietà di colori e dimensioni. Possono essere coltivati tramite i tuberi o i loro semi . Tuttavia, i semi non producono fiori nel primo anno.

Coltivazione con tuberi

Mettere il tubero in una ciotola grande. Riempire la ciotola con acqua e lasciare il tubero sulla superficie dell’acqua. Dovrebbe galleggiare.

Quindi posizionare la ciotola vicino ad una finestra dove riceve la luce diretta del sole e cambiare l’acqua ogni 4 o 6 giorni.

Dopo alcune settimane, il tubero inizia a germogliare.

Scegliete un contenitore di buone dimensioni (questo dipenderà dal tipo di pianta, in quanto alcune piante tendono a crescere molto).

Garantisce che il vaso non abbia buchi, perché la pianta potrebbe crescere attraverso i buchi, il che sarebbe un disastro con pessimi risultati.

Riempire il barattolo di terra. Il terreno ideale è quello composto per il 60% da argilla e per il 40% da sabbia di fiume. Lasciare circa 5-10 cm di spazio libero tra la parte superiore del terreno e il bordo del vaso.

Mettere il barattolo in uno stagno. Il livello della superficie dell’acqua dovrebbe essere alto quanto il vaso.

Mettete il tubero nel terreno. Ma dovrebbe essere posizionato orizzontalmente con il retro accanto alla parete del vaso e il punto di crescita verso il centro. I punti di crescita devono essere ripiegati verso l’alto.

Successivamente, il tubero deve essere delicatamente premuto nel terreno in modo che sia ancorato (ma non troppo profondamente sepolto).

La superficie dell’acqua dovrebbe essere leggermente più alta della parte superiore del picciolo.

Dopo qualche giorno, mettete il barattolo nel laghetto. Ciò indica che la pianta è pronta per un’acqua più profonda (i piccioli mostrano le foglie).

Ora mettete una pietra sul tubero per farlo affondare, altrimenti galleggerà in superficie.

Cura di base del loto

Per la temperatura dell’acqua, visitare 21˚C. La pianta cresce solo a queste temperature. Si dovrebbe quindi dare la massima quantità possibile di luce solare. È possibile rimuovere il fogliame da altre piante che bloccano la luce. Ma se la temperatura è superiore a 35˚C, deve essere ombreggiata per evitare che le foglie si brucino.

Dopo un po’ di tempo, la pianta inizia a crescere e le foglie gialle devono essere rimosse, ma solo gli steli sopra la superficie dell’acqua devono essere tagliati.

Concimare, utilizzando compresse pelviche.

Attenzione alle foglie dei parassiti, poiché afidi e bruchi ne sono attratti. È quindi possibile applicare polvere di pesticida, ma in quantità minime.

Si consiglia di cambiare i tuberi nei vasi ogni anno. Fatelo in primavera, quando la nuova crescita si sarà sviluppata.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.