Suggerimenti

Consigli per coltivare la bietola nell’orto biologico

La bietola , con il nome scientifico Beta vulgaris , è una pianta orticola biennale della famiglia botanica delle Quenopodiaceae come spinaci , amaranto e barbabietola . Questo ortaggio può essere seminato ecologicamente sia in campo che in vaso negli orti urbani su terrazzi e patii.

La bietola è un ortaggio a foglia verde che fa parte della gastronomia tradizionale dell’area mediterranea, da cui proviene. Le proprietà della bietola erano già apprezzate dalle diverse culture che hanno abitato questa zona e ancora oggi la bietola è un ortaggio di largo consumo che viene utilizzato in molte ricette di cucina.

Come coltivare la bietola nell’orto biologico

Semina

I semi di bietola sono molto piccoli e si possono seminare per semina diretta o preparando semenzai. Nelle zone calde si può seminare tutto l’anno, nelle zone a clima temperato si eviteranno i mesi più freddi. Se iniziamo a seminare in semenzaio possiamo anticipare la semina di un mese. Preparare i semenzai mettendo due semi per buca. Dobbiamo mantenere i semenzai a temperature comprese tra 18 e 25 ºC per favorire la germinazione dei semi della bietola. In circa 10 giorni i nostri semi saranno germinati.

Trapianto

Una volta che le piantine hanno raggiunto i 15 cm di altezza, possiamo trapiantarle nel luogo finale di coltivazione. Ti consiglio di innaffiare bene l’area dove stai per trapiantare la sera prima. Lasciare circa 30-40 cm tra pianta e pianta. Effettueremo il trapianto nel tardo pomeriggio per evitare stress alle piantine. Dopo il trapianto annaffiamo un po’.

Se hai intenzione di coltivare la bietola in un orto urbano in vaso o sui tavoli di coltivazione, assicurati che queste piante possano avere una profondità minima di 40 cm, poiché la bietola ha radici lunghe e ha bisogno di spazio per crescere.

substrato

La bietola richiede suoli profondi, umidi, con buona ritenzione idrica e ricchi di sostanza organica. Predilige terreni leggermente argillosi, alcalini con pH compreso tra 6 e 8.

Associazione delle colture

Coltiva la bietola insieme all’aglio , al cavolo e alle cipolle .

Leggero

Questo tipo di coltivazione non richiede molta esposizione diretta al sole, predilige infatti posizioni parzialmente ombreggiate, soprattutto durante le ore più calde della giornata.

Irrigazione

Per tutta la vita della bietola, questa pianta richiederà annaffiature regolari per mantenere umido il terreno. La mancanza di acqua può essere dannosa e rallentarne la crescita. Raccomando l’irrigazione a goccia per essere più ecosostenibile e per la sua efficacia nel mantenere l’umidità del suolo.

Temperatura

La bietola cresce meglio nei climi temperati (da 15 a 25 ºC) e non sopporta bene gli sbalzi di temperatura. A 7 ºC la sua crescita si ferma.

Piaghe e malattie

Le lumache , il filo di vite e l’ afide sono i principali parassiti che possono insorgere durante la coltivazione degli spinaci. Per quanto riguarda le malattie nella coltivazione della bietola, evidenzierei la peronospora (un fungo).

Raccolto

Una volta trapiantati, possiamo iniziare la raccolta delle foglie o dei gambi della bietola biologica in circa 60 giorni, a seconda della varietà di bietola e delle condizioni di crescita. Inizia tagliando prima le foglie più esterne.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.