Suggerimenti

Cura del morbido Schinus o della pianta del falso pepe

Il genere Schinus appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae e comprende circa 15 specie di alberi e arbusti originari del Sud America. Il nome del genere deriva dal greco “skinos”, nome dato allo stucco, per la natura resinosa di entrambe le piante.

Le principali specie di questo genere sono Schinus molle, Schinus latifolius (Molle), Schinus terebinthifolium (Chichita), Schinus polygamus (Huingán), Schinus dependens.

È conosciuto anche con i nomi comuni di Falso pimentero, Aguaribay, Especiero, Lentisco del Perù, Gualeguay o Anacahuita.

È un albero dioico sempreverde con rami pendenti. Le foglie sono lunghe e sottili e si alternano tra il verde brillante e il biancastro. I fiori sono piccoli e appaiono come spighe bianche o giallo-verdastre. Fioriscono in primavera. I loro frutti , simili ai grani di pepe, di colore rossastro o viola, sono interessanti dal punto di vista ornamentale perché danno all’albero un bel tocco di colore in autunno e in inverno.

Sono utilizzati come esemplari singoli in giardini di grandi o medie dimensioni. È un albero ideale per le zone costiere con un clima mite (a Barcellona si possono vedere molti esemplari nei parchi e nelle piazze).

La pianta di peperone finto deve essere esposta in pieno sole o all’ombra . Non tollera il gelo.

Il terreno può essere un normale terreno da giardino, non è affatto impegnativo da questo punto di vista. Per la semina (in autunno o in inverno) dobbiamo fare un buco profondo in cui metteremo uno strato di letame sul fondo.

Acqua moderatamente durante tutto l’anno aumentando l’immissione di acqua in estate. Questi alberi sono resistenti alla siccità e facili da coltivare .

Non necessitano di potatura o abbonati speciali .

Il mastice peruviano è una pianta molto resistente ai parassiti e alle malattie.

È possibile propagarsi in diversi modi: per talea legnosa in estate (agosto), per talea di seme o semilegnosa all’inizio della primavera o per stratificazione in tarda primavera.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *