Suggerimenti

Soins de la plante Stachys lanata, Oreja de hare ou Estachis

Il genere Stachys comprende circa 300 specie di piante annuali e perenni della famiglia delle Lamiaceae originarie dei 5 continenti. Il nome di questo genere deriva dal greco “stakhys”, che significa “vanga”.

Le specie principali sono Stachys lanata (Orecchio di lepre), Stachys officinalis (Betonica), Stachys silvatica (Matrical), Stachys grandiflora, Stachys affinis (carciofo cinese), Stachys coccinea, Stachys discolorante, Stachys macrantha.

È conosciuto anche con i nomi scientifici Stachys Bizantini o Stachys Olimpici e con i nomi comuni Orecchio di Lepre, Estachis, Lana, Orecchio di Agnello o Erba di San Giovanni.

È una pianta perenne che non supera il mezzo metro di altezza e ha foglie opposte pelose verde-argento, lanceolate. I fiori sono rosa e appaiono come spighe. Fioriscono in primavera e in estate.

Si può utilizzare (sempre in combinazione con altre piante) per giardini rocciosi, bordure, bordure miste o anche in fioriere per balconi e terrazze. Si combinano molto bene con altre piante come Nepetas e Campanulas.

L’orecchio della lepre ha bisogno di pieno sole o di semi ombra (in luoghi molto caldi). È in grado di resistere al gelo, purché non sia troppo continuo.

Il terreno può essere un normale terreno da giardino a cui aggiungeremo 14 sabbie per drenare bene e che mescoleremo bene per renderlo ben arato. La semina dovrebbe essere effettuata in primavera.

Acqua di tanto in tanto (una volta alla settimana in estate) con una piccola quantità d’acqua, in quanto queste piante sono molto resistenti alla siccità . In inverno ridurre l’irrigazione della metà.

Non hanno bisogno di essere potate ma è consigliabile rimuovere le punte sbiadite in modo che la pianta produca più fiori.

Non è richiesto alcun abbonamento speciale .

Gli stachidi sono piante molto resistenti a parassiti e malattie, ma non tollerano irrigazioni eccessive .

Di solito sono moltiplicati per se stessi per i semi, anche se questo può essere fatto anche dividendo il cespuglio all’inizio della primavera o dell’autunno.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *