Suggerimenti

Insetti neri in ebraico: cosa sono e come eliminarli

Ciao Agrohuerter, nel post precedente parlavo di “ Come passare dall’orto convenzionale a quello biologico ” di una visita che ho fatto all’orto del nostro Agrohuerter (Mireia, Barcellona). Ebbene, Mireia mi ha detto che c’era qualcosa che non andava con i fagioli , per circa due settimane non si sentivano più come prima, ma piuttosto che sembravano “tristi”. Abbiamo visto che i loro fagioli avevano  degli insetti neri … Cosa sono?

Insetti neri sulla pianta di fagioli

Da lontano erano già abbastanza decaduti , quindi mi sono avvicinato per vedere cosa poteva succedere, e quale è stata la mia sorpresa nel vedere che erano totalmente ricoperti da insetti neri di circa 2-3 mm di dimensione.

Di tutte le piante di fagioli che aveva (circa 12 esemplari di fila) ce n’erano per lo più 2 che erano fortemente infestate e quindi molto malate. Nelle foglie, viste dall’alto, questi piccoli insetti non si vedevano, anzi avevano macchie giallastre più o meno circolari , in alcuni si vedevano anche minuscoli buchi . Dove si trovavano era nell’area del gambo e sotto le foglie. Quindi la pianta vista dall’alto non sembrava avere insetti.

Questi insetti sono un parassita molto comune che colpisce principalmente fagioli , piselli e fagioli.

Afidi neri

Questi insetti neri sono conosciuti come afidi del fagiolo nero ( Aphis craccivora ), a prima vista sono di un colore nero lucido, ma se visti da vicino, le loro antenne sono bianco giallastre. Di solito si trovano nelle aree della pianta dove ci sono nuovi germogli. Quindi impedisce alla pianta di crescere normalmente.

Gli afidi in genere sono una specie molto invasiva , si nutrono dell’aspirazione che fanno sulle foglie, quindi queste zone della pianta si seccano. A volte le foglie si arrotolano su se stesse. Gli afidi sono trasmettitori di virus, quindi a volte il loro attacco è combinato con quello del virus orientale ed è devastante per la pianta.

Altre volte, soprattutto in estate, le aree in cui la pianta è stata colpita compaiono funghi , che portano anche a una fine fatale.

Come prevenire gli afidi neri?

Per l’ afide del fagiolo nero esistono molti modi di prevenzione, come evitare l’eccesso di fertilizzante azotato o fare  associazioni con colture   che ne fanno buon uso, come mais, melanzana o cetriolo.

Non esagerare con i rischi e non allagare mai il terreno. Per sapere se gli afidi sono nel nostro giardino e prima che invadano le piante possiamo utilizzare delle trappole adesive gialle , queste vengono poste ad un’altezza non molto elevata rispetto alla coltura.

Nel caso si tratti di fagioli, è conveniente tagliare i cespugli del settimo gruppo di fiori.

Trattamento ecologico contro gli afidi neri

Come ho detto in precedenza in particolare, questo è un parassita molto invasivo, cioè si installa molto rapidamente e agisce altrettanto rapidamente. Se non è in uno stato molto avanzato, puoi usare repellenti allo zolfo e polvere di quarzo sparsa sul pavimento.

Trattamenti botanici repellenti, che possono essere un estratto o un infuso di aglio , rabarbaro , ortica o assenzio. Prima dell’infusione, il liquido può essere lasciato a macerare per alcuni giorni.

Sapone di potassio

Trattare con sapone di potassio durante la mattina o il pomeriggio, ma purché il tempo sia asciutto, essendo generoso con l’apporto, se la peste è molto grave si può usare fino a 2 volte a settimana.

Olio di neem

Usa l’ olio di Neem al tramonto, se la peste è molto persistente puoi alternare al sapone di potassio.

Nemici naturali dell’afide nero

Un’altra opzione molto buona è quella di utilizzare nemici naturali dell’afide nero : predatori che si nutrono di loro come merletti, coccinelle , Orius … ecc.

Funghi che causano una malattia agli insetti nota come ” muscardina soft disease ” questi funghi sono: Verticillium lecanii o Beauveria bassiana di questi ultimi vendono preparati commerciali per irrorazione. L’alternativa dei predatori naturali è molto efficace, ma comporta il problema di intaccare la fauna ausiliaria del luogo, per cui se ne consiglia l’utilizzo solo in casi estremi.

Metodi preventivi contro gli afidi neri

Se la peste è molto forte o non si ferma in tempo, la pianta può seccarsi e morire , come alla fine è successo con le piante di questo giardino. Dovevano essere tutti sradicati e ripiantati, nessuno è rimasto in vita . Quindi con i nuovi si farà un trattamento  preventivo . Speriamo che crescano sani e diano tanti fagioli!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *