Suggerimenti

Come combattere la muffa

Con l’arrivo della stagione delle piogge, molti agricoltori e giardinieri iniziano a controllare le foglie delle loro piante, sperando di non trovare le temute macchie gialle. La peronospora è un fungo che può riprodursi in tutta la coltura, diventando molto dannoso se le misure di prevenzione e cura non vengono attuate in tempo.

Se vuoi imparare a combattere la muffa e prevenirla, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

cos’è la muffa

La muffa è un fungo che colpisce le piante. È una malattia fungina o micotica che le colture soffrono quando si verificano le giuste condizioni, che in questo caso sono livelli di umidità molto elevati e temperature comprese tra 10ºC e 20ºC. Può sopravvivere intere stagioni al di sopra o al di sotto di queste temperature, aspettando il momento del suo clima preferito per iniziare a moltiplicarsi.

Si riconosce facilmente dalle macchie che provoca sulle foglie, gialle sulla superficie e bianche sulla pagina inferiore. Queste macchie bianche e gialle sulle foglie si diffondono, provocando necrosi in piccole parti e successivamente l’intera foglia si deforma e si secca completamente, mentre il fungo si diffonde in tutta la pianta.

Può riprodursi in ogni tipo di ambiente con piante e colpisce un’ampia varietà di specie, anche se le colture e le piante più frequentemente colpite dalla peronospora sono le seguenti:

Come combattere la muffa – rimedi naturali

La cosa più efficace contro la muffa è la prevenzione, ma ci sono alcune misure che si possono adottare nella difficile lotta contro questo fungo, soprattutto se viene rilevato precocemente. La prima e più ovvia cosa è rimuovere le foglie o le colture colpite dal fungo della peronospora. Se le macchie sono ancora gialle o biancastre e non diffuse, è sufficiente rimuovere le foglie interessate e smaltirle in modo sicuro. Se le foglie mostrano macchie marroni, significa che la pianta è stata completamente colpita, quindi probabilmente dovrai rimuoverla completamente per evitare che il fungo si diffonda ad altre piante intorno ad essa.

Puoi anche usare fungicidi fatti in casa. Alcuni di loro sono molto efficaci e, oltre ad essere completamente ecologici, sono molto economici. Questi sono i migliori fungicidi fatti in casa per combattere la muffa:

fungicida fatto in casa con latte

Uno dei fungicidi più efficaci è senza dubbio il fungicida a base di latte. Per prepararlo e utilizzarlo, segui questi passaggi:

  1. Mescolare 8 parti di acqua con 2 parti di latte scremato.
  2. Aggiungere 20 grammi di bicarbonato di sodio per litro di miscela.
  3. Una volta che avete tutto nel contenitore finale, spostatelo molto bene e spruzzate le foglie e le piante per 2 giorni di seguito, sempre nel tardo pomeriggio. Se c’è un temporale, è importante applicarlo anche il giorno successivo.
  4. Dopo questa prima applicazione, ripetere l’operazione ogni 15 giorni, prestando particolare attenzione alle piante colpite e rimuovendo sempre le zone malate.

Liquame di ortica per la muffa

Un altro rimedio naturale molto efficace è il liquame di ortica ed ecco come prepararlo e applicarlo:

  1. Si prepara con 100 grammi di steli e foglie di ortica per ogni litro d’acqua. È meglio raccogliere fusti e germogli non troppo legnosi, che non sono in fiore, oltre a coglierli senza radici. È preferibile utilizzare l’acqua piovana. Se hai solo acqua del rubinetto, lascia l’acqua in un contenitore al sole per circa due giorni, in modo che il cloro nell’acqua potabile del rubinetto evapori.
  2. Una volta che la miscela di acqua e ortica è preparata, è importante coprire il contenitore senza stringere e scoprirlo ogni giorno per mescolarlo. Non preoccuparti se ha un cattivo odore, è molto normale.
  3. Circa 15 giorni dopo, la maggior parte delle foglie dovrebbe essere stata consumata dai batteri e non dovrebbero essere rimasti nient’altro che gli steli.
  4. In 20 giorni, l’impasto liquido sarà pronto per essere filtrato e filtrato. È molto importante evitare che la miscela venga a contatto con le parti metalliche in nessun momento durante l’intero processo.
  5. Mescola 1 parte di liquame con altre 10 parti di acqua prima di iniziare a spruzzare questo fungicida fatto in casa sulle piante colpite. Puoi seguire lo stesso schema temporale del rimedio precedente.

Se vuoi conoscere più prodotti naturali e fatti in casa che vengono utilizzati per eliminare la muffa dalle piante, ti consigliamo questa guida al giardinaggio sui fungicidi fatti in casa.

Come prevenire la muffa

Per prevenire la comparsa di questo fungo sulle tue colture o piante, puoi seguire questi suggerimenti per evitare la muffa sulle piante:

  • Controlla l’umidità in eccesso nel tuo raccolto, oltre a garantire un buon drenaggio nel terreno.
  • La potatura regolare aiuterà anche a mantenere il raccolto privo di materia organica in cattive condizioni e, quindi, a prevenire la comparsa del fungo.
  • È inoltre possibile utilizzare preventivamente i due fungicidi naturali sopra indicati.
  • Inoltre, puoi utilizzare altri rimedi efficaci contro la muffa, come l’infuso di equiseto o aglio. Il solfato di rame è anche un ottimo preventivo contro la muffa, motivo per cui molti agricoltori lo usano, ad esempio sulle piante di pomodoro, pungendo il fusto della pianta con un filo di rame e avvolgendolo attorno alla pianta.
  • Non abusare di fertilizzanti azotati, poiché favoriscono la comparsa di questi funghi.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come combattere la muffa, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.