Suggerimenti

Trapiantare le piante in [15 passaggi]: come, quando e dove farlo

La cura delle piante richiede diverse procedure per garantire che queste avere una lunga vita. 

Anche se a prima vista può sembrare un lavoro poco tecnico , ci sono elementi, come il trapianto, per i quali è necessario avere determinate informazioni.

Ecco perché oggi parleremo di tutto ciò che riguarda questo e non puoi perdere una sola riga perché qui ci sono le informazioni più utili a riguardo.

 

Che cos’è il trapianto di piante?

Il trapianto di piante è una procedura che consiste nello spostare le piante da un luogo all’altro per favorire il corretto sviluppo delle radici.

In questo processo ci sono diversi elementi che intervengono, contando come il principale avere una buona terra di destinazione in modo che il processo valga la pena.

Molte persone approfittano di piantare una pianta in un vaso per occupare poco spazio o per prendersene cura mentre germoglia.

Ma, in certi momenti , raggiunge una dimensione maggiore che gli impedisce di essere tenuto in quel luogo.

È proprio lì quando  un trapianto è essenziale  e urgente.

 

Quando dovrebbe essere eseguito un trapianto?

Uno dei passaggi fondamentali per far sì che la pianta possa avere lo sviluppo adeguato è trapiantare al momento giusto.

Ciò significa che il suo processo di sviluppo primario non può essere ostacolato. Che sia in erba o nella prima fase di crescita.

Né è opportuno farlo quando sono in fase di produzione, perché con fiori o frutti si potrebbe generare una resistenza al cambiamento che finisce per nuocere alla loro salute.

Quindi, in base a quanto sopra , il momento ideale sarà quando avrai raggiunto un certo grado di maturità,  senza che questo sia totale.

Il più delle volte, i trapianti vengono solitamente eseguiti perché le piante non hanno abbastanza spazio disponibile.

Questi sono momenti chiave, perché se non agisci rapidamente , possono fermare la loro crescita o iniziare la strada verso la morte.

 

Come dovrebbe essere fatto un trapianto di piante?

Rendere  un trapianto di piante  Non dovrebbe essere un lavoro troppo complesso se segui i passaggi corretti.

La prima cosa sarà definire dove sta andando l’impianto e seguire il seguente processo intorno a questo:

  1. Se vai in un vaso più grande , devi assicurarti che sia appropriato per la pianta.
  2. Tutte le fioriere dovrebbero avere uno sfiato alla base per consentire la fuoriuscita dell’acqua in eccesso.
  3. Se stai andando in un giardino, devi fare un buco abbastanza largo e profondo da proteggere le radici .
  4. È necessario che il luogo di destinazione abbia un buon terreno, nutrito e umido.
  5. Se il terreno è terriccio da giardino , va miscelato con un substrato che rafforzi la presenza di sostanze nutritive.
  6. Se la pianta deve essere trapiantata con una zolla , il terreno deve essere molto umido in modo che non si sbricioli.
  7. Nel caso venga effettuata a radice nuda , va fatta velocemente per evitare la disidratazione della pianta.
  8. Le radici devono essere trattate con molta attenzione , evitando di spezzarle o piegarle.
  9. Quando si introduce la radice completa nella destinazione, deve essere riempita molto bene di terra , facendo attenzione che nulla sia esposto.
  10. Infine, va annaffiato con acqua a sufficienza affinché assuma la giusta idratazione.

 

Un altro dettaglio importante è  evitare l’esposizione diretta delle radici alla luce solare, quindi sarà meglio farlo durante il tempo ombroso o al chiuso.

Come trapiantare i bulbi?

I bulbi sono formazioni vegetali che mantengono i nutrienti di alcuni tipi di piante durante i periodi di basse temperature.

 

Il suo trapianto è necessario nel momento in cui si rileva che è nato un bulbo bambino accanto al bulbo materno, causando danni a entrambi in termini di spazio.

Vista la delicatezza dei suoi pezzi, è fondamentale seguire una procedura adeguata affinché tutto risulti positivo. Sarà così:

  1. Per effettuare un corretto trapianto sarà necessario conoscere l’esatta posizione del bulbo con il germoglio che si verifica a terra.
  2. Attraverso questo bocciolo, il bulbo ottiene energia dal sole, quindi è fondamentale non tagliarlo o maltrattarlo .
  3. Scavare è un processo che deve essere fatto con estrema cura , assicurandosi che il bulbo sia completamente estratto e che le radici non ne risentano molto.
  4. La separazione dei bulbi può essere effettuata delicatamente con le proprie dita , senza la necessità di ricorrere ad altri meccanismi o attrezzi .
  5. Come in tutti i casi, è fondamentale che il terreno sia ben nutrito, utilizzando compost, letame o compost .
  6. Le lampadine in cattive condizioni dovranno essere scartate.
  7. Al momento del trapianto sarà necessario che la profondità del foro raggiunga almeno 3 volte l’altezza del bulbo.
  8. La distanza tra un bulbo e l’altro dovrebbe essere di circa 10 centimetri per evitare che le loro radici si scontrino.
  9. Assicurati che ci sia sempre una buona quantità di acqua per mantenerli ben idratati.

Quando si trapiantano i bulbi bisogna anche considerare che  hanno bisogno di molta luce solare  per la sua buona crescita.

Allo stesso modo, bisognerà fare in modo che il terreno non sia fangoso e possa drenare bene l’acqua in caso di piogge abbondanti.

Come trapiantare gli alberi?

Fai quello giusto  trapiantati da giovani alberi assicurerà che si sviluppino con forza sufficiente e crescano sani e fermi.

 

Per questo motivo, completare ogni passaggio è essenziale, perché questa scienza ha più che scavare una semplice buca e introdurvi la pianta.

Quindi, i passaggi da seguire saranno i seguenti:

  1. Prendi una misura corretta della radice effettiva dell’albero per determinare la larghezza e la profondità del foro.
  2. Aggiunto a questo, sarà necessario lasciare uno spazio tra le pareti dello stesso e le radici.
  3. È anche interessante mescolare un po ‘i bordi aggiungendo un composto nutritivo in modo che le radici si diffondano con sicurezza.
  4. È importante che l’intera area sia libera da agenti che possono influenzare lo sviluppo , come pietre, altre radici o costruzioni in cemento.
  5. Sul fondo della buca va aggiunto un buon compost che con l’aiuto di una pala si mescolerà alla terra che si trova più in basso .
  6. Verrà aggiunta un po’ di terra da cui è stata estratta durante lo scavo .
  7. La pianta va poi posta con molta cura per non maltrattarne la radice .
  8. Questa verrà riempita con un miscuglio di terra estratta dalla buca e un altro po’ di terriccio (può anche essere composto fatto in casa ).
  9. È molto importante coprire tutte le aree per non lasciare passaggi d’ aria tra le radici.
  10. Degno di nota è anche il fatto che il fusto sia sempre molto verticale e con un buon orientamento verso la luce del sole.
  11. Per compattare il terreno, potete appiattire l’intera area intorno al tronco , avendo cura di non danneggiare le radici.
  12. La fase finale sarà quella di mantenere il centro un po’ incavato attorno al tronco che servirà per l’ irrigazione e che la zona sia sempre umida.

Come trapiantare i fiori?

I fiori presentano una condizione di trapianto simile ai processi precedenti.

L’unica variazione rispetto a questo tipo di pianta sta nel fatto che il suo fusto deve essere trattato con molta più estrema cura per evitare che il fiore ne venga colpito.

Il trapianto di fiori avviene, soprattutto, quando un seme è stato lasciato germogliare in un vaso e poi essere messo in giardino.

 

Inoltre, bisogna considerare che alcune specie necessitano di cure particolari , come nel caso delle orchidee il cui substrato è diverso da quello di normale utilizzo.

Vantaggi e svantaggi del trapianto di piante

Il più delle volte, i trapianti hanno il particolare vantaggio di dare alle radici più spazio per crescere.

Vantaggio

Tuttavia, ci sono ancora altri vantaggi da sapere su questo:

  • Se è realizzato con una zolla, la pianta non subisce alcun tipo di modifica nella sua struttura o al momento dell’adattamento.
  • Quando vengono offerti più spazio e una terra nutrita , le cure necessarie saranno sempre meno.
  • In uno spazio più ampio sarà disponibile più umidità , quindi le radici saranno fresche e questo sarà evidente nella qualità delle foglie .

 

Svantaggi

Ma non tutto in questa faccenda è positivo, poiché ci sono alcuni elementi che possono essere classificati come svantaggi e che sono menzionati di seguito :

  • Se il trapianto viene effettuato senza zolla , le radici possono facilmente disidratarsi , soprattutto nelle giornate molto calde.
  • È molto importante scegliere il momento giusto per fare il trapianto, altrimenti c’è il rischio che la pianta muoia dopo il processo.
  • Soprattutto bisogna stare molto attenti alle stagioni e controllare se la pianta è sempreverde o meno, poiché questo influenza molto il suo sviluppo e la facilità con cui dovrà adattarsi al nuovo ambiente.
  • Nelle settimane successive al trapianto sarà necessario mantenere il terreno molto umido per evitare che le radici si secchino .

Trapianti di piante  sono essenziali per una sana conservazione e la loro buona crescita.

Pertanto, la tua domanda non dovrebbe essere ritardata più di quanto sia appropriato e dovrebbe sempre essere eseguita con grande cura in ogni processo.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.