Orti di cura generale

Verdure giganti: come coltivare le verdure giganti in giardino

Siete mai stati alla fiera della contea e vi siete mai meravigliati delle zucche giganti a nastro blu esposte o di altre varietà di piante giganti? Vi sarete chiesti come crescono queste gigantesche piante orticole. Nonostante le loro imponenti dimensioni, la coltivazione di ortaggi enormi richiede molta cura, preparazione intensiva e pazienza. Attenetevi alle seguenti informazioni sulle piante giganti di ortaggi, e potreste ritrovarvi con un nastro o un trofeo; almeno vi divertirete!

Tipi di verdure giganti dell’orto

Ricercare e decidere quali varietà di piante giganti si vuole provare a coltivare. Ci sono una grande varietà di zucche oltre alla zucca gigante, anche se queste sono abbastanza spettacolari, dato che il record mondiale è fissato a 1.400 libbre giganti. Varietà giganti di broccoli (35 libbre), carote (19 libbre), barbabietole (43 libbre), sedano (49 libbre) e cavolo rosso (45 libbre), per citarne alcuni, sono tra i prodotti massicci che possono essere coltivati.

I semi, anche se un po’ costosi, possono essere acquistati in cataloghi di sementi per giganti come :

  • Pomodori del patrimonio del Gran Zac e del Vecchio Colosso
  • Carote per il cuore di manzo
  • Cobb Gemma o Carolina Cross Watermelons
  • Zucche giganti dell’Atlantico

Altre varietà di semi di piante giganti scelte appositamente per le loro dimensioni eccessive sono

  • Cavolo tropicale gigante
  • Silo di mais gigante
  • Pomodori Queen e bistecca tedesca
  • Peperoni verdi di Bertha Big Bertha
  • Cipolle giganti del Kelsea
  • Carote Pak Gold Pak

Un’altra opzione per la coltivazione di ortaggi enormi è quella di salvare i semi da colture particolarmente importanti che sono state coltivate per la prossima stagione di semina; tuttavia, questo non funziona con gli ibridi.

Come coltivare ortaggi giganti

È bello, vero? La questione ora è come coltivare verdure giganti. Il primo ordine di priorità è la terra. Le varietà di ortaggi giganti devono avere un terreno ricco di sostanze nutritive e ben drenato. È un’ottima idea modificare il suolo con quanta più materia organica e azoto possibile prima dell’inverno. Poi, in primavera, il terreno dovrebbe essere arato il più profondamente possibile, soprattutto se si coltivano radici giganti, come le carote, perché hanno bisogno di molto terreno sciolto per le loro enormi radici. Inoltre, la creazione di letti rialzati per favorire un migliore drenaggio per le piante giganti di ortaggi è un vantaggio, e assicurarsi di piantare il gigante in pieno sole.

La fecondazione è, naturalmente, la chiave. Le grandi varietà di zucche, zucche e meloni possono aver bisogno di fertilizzante liquido una volta alla settimana, mentre le piccole piante con radici hanno bisogno di un’alimentazione un po’ meno frequente. Le verdure a foglia, come il cavolo, hanno bisogno di un fertilizzante con un alto contenuto di azoto. Il tipo e la frequenza dell’alimentazione dipende dal tipo di ortaggio che si coltiva. Idealmente, un fertilizzante organico a lento rilascio che alimenta il gigante in modo continuo per tutta la stagione. Una regola generale è quella di concimare con alimenti ricchi di fosforo prima che le piante vengano impollinate e ricchi di potassio una volta che il frutto è pronto. I giardinieri biologici dovrebbero annaffiare ogni giorno con il tè al compost.

Piantate le vostre varietà di piante giganti il più presto possibile in primavera per approfittare della stagione di crescita più lunga possibile e annaffiatele bene. Questi giganti hanno bisogno di acqua! Si possono annaffiare a mano se si hanno solo poche piante, oppure si possono annaffiare a goccia. L’irrigazione a goccia ha il vantaggio di un lento rifornimento d’acqua alle radici ed è più efficace che fornire grandi quantità d’acqua meno spesso, il che può stressare i vostri piccoli giganti e causare la rottura dei frutti.

Ok, gente, se siete come me, questa è la parte difficile. Togliete tutti gli ortaggi, tranne due o tre dei più sani, per incoraggiare la pianta a dedicare tutte le sue energie alla coltivazione di un gigante. Mettete un tappeto poroso sotto il gigante in crescita per proteggerlo dal marciume e dai parassiti e per tenerlo pulito. Ispezionare quotidianamente i parassiti e prendere provvedimenti immediati (utilizzando metodi non tossici come la raccolta a mano) per sterminarli. Assicuratevi che l’area intorno al vostro premio sia tenuta sgombra.

Pensieri finali sulla coltivazione di ortaggi giganti

Un’altra domanda che potete porvi quando contemplate la vostra verdura gigante è “le verdure giganti sono commestibili? Beh, potrebbero essere mangiati, ma spesso le varietà di ortaggi giganti vengono coltivate per l’attributo della loro sorprendente dimensione, non per il loro gusto. C’è la possibilità di far crescere il gigante per mettersi in mostra e non per mangiare, quindi godetevi la novità e l’emozione di coltivare il “biggun” senza pensare di mangiarlo.

Siate pazienti mentre coltivate il vostro gigante e parlate con altre persone che hanno coltivato con successo ortaggi giganti. Spesso saranno una fonte di informazioni e saranno orgogliosi di condividere i loro successi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Mira también
Cerrar