Asteraceae

Carciofo


Carciofo


Botanica

Nome latino: Cynara scolymus

.
Sinonimo: Cynara cardunculus var scolymus

Famiglia : Asteraceae, Compositae

Origine: innaturale, variante di Cynara cardunculus, orticola

.
Tempo di fioritura:
da agosto a settembre

.
Colore del fiore: viola-viola
Tipo di pianta : ortaggio antico

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
da 1,20 a 2m Tossicità : i capolini sono commestibili, le foglie possono essere usate come infusione


Piantagione e coltivazione

Resistenza: da -10°C a -12°C, pianta di clima temperato che deve essere protetta con il piede e che unisce le foglie per proteggere il cuore

.
Esposizione: tollerante, anche su terreni pesanti
.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente basico
.
Umidità del suolo:
normale a freddo
.
Uso:
Cibo, ornamentale, medico

.
Piantare, reimpiantare:
autunno, primavera

Metodo di propagazione: Piantagione (spesso produce piante spinose), garofano in aprile
.
Malattie e parassiti :
macchie di foglie, afidi, lumache


Generale

Il carciofo, Cynara cardunculus var scolymus o Cynara scolymus è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Ortaggio molto apprezzato, il carciofo deriva dal cardo selvatico Cynara cardunculus che è originario della regione mediterranea. Delizioso cotto o crudo, il carciofo è anche una bella pianta da fiore.


Descrizione del carciofo

Il carciofo sviluppa una pianta larga un metro di larghezza e alta da 1,20 a 1,50 cm. Ha foglie lunghe e molto frastagliate, di solito non spinose. Le rosette di foglie si espandono per un’intera stagione e fioriscono l’anno successivo. Il gambo del fiore è molto rigido e porta da 3 a 6 enormi capolini, da 7 a 20 cm di diametro. Ogni infiorescenza è circondata da una moltitudine di squame di pelle da verde a viola, mentre i fiori appaiono come piccoli fili viola, molto attraenti per gli insetti.

La pianta del carciofo rifiuta facilmente i ceppi, producendo più rosette di foglie.


Di cosa ha bisogno il carciofo?

Cynara scolymusa ha bisogno di un terreno ricco, profondo, da moderatamente acido a leggermente basico. Gli piace il caldo e deve essere esposto al sole. Sebbene apprezzi i terreni che rimangono freschi durante la stagione della crescita, è un po’ fragile bagnare il terreno in inverno. Resiste a -10°C.

Se è facile da soddisfare come pianta ornamentale, per ottenere un bel raccolto vegetale, il carciofo diventa molto esigente in nutrienti (concime, letame, compost) e nella freschezza del terreno in estate.


Carciofo in giardino

Cynara scolymus è una vera perenne grazie al suo fitto rizoma, che persiste man mano che ogni rosetta di foglie si sviluppa e poi fiorisce come una biennale.

Nel frutteto è gestito per 2 o 3 anni:

1° anno : Le schegge o i garofani, che sono germogli di base, vengono presi (o acquistati) e piantati in primavera. Il giovane carciofo produce grandi foglie quell’anno.

2° anno : la rosetta principale produce il suo stelo floreale, che di solito contiene 3 carciofi. Il rizoma si ispessisce e produce più germogli (garofani).

Terzo anno. In marzo-aprile, i 3 germogli più belli vengono lasciati sul piede, mentre gli altri vengono rimossi e ripiantati in seguito. Questo è l’anno in cui la raccolta sarà la migliore: fino a 6 carciofi per gambo. Queste piante di 3 anni vengono sradicate dopo il raccolto. Le piante future saranno piantate altrove nel frutteto (rotazione delle colture).


Raccolta di carciofi

Il carciofo viene raccolto quando le squame al centro non si sono ancora separate: si rompono se si cerca di toglierle.


Manutenzione

Cynara scolymus deve essere ben annaffiato e nutrito per produrre carciofi grandi e teneri. Prima che il letame della piantagione venga mescolato al terreno, in primavera si deposita in superficie un letto di letame e compost e, naturalmente, si può aggiungere del concime. Inoltre, il terreno deve essere mantenuto fresco in estate. Oltre all’annaffiatura, si può anche fare la paglia (paglia, letame, falciatura del prato).

Pensate all’intercoltura: una Fabaceae (erba medica, trifoglio rosso, piselli…) non solo proteggerà il suolo dall’evaporazione, ma lo arricchirà di azoto. Inoltre, in inverno, le radici delle piante nel distanziatore favoriscono il drenaggio.


Protezione contro il freddo

Se siete preoccupati che l’inverno sia troppo rigido… Le piante di carciofo possono essere tagliate a 25 cm e ricoperte di terra o pacciame. Questo tumulo sarà rimosso in primavera.


Moltiplicare i carciofi

Semina (un po’ complicato): in aprile sotto 2 cm di terra in un secchio. È necessario eliminare le forme troppo spinose che risalgono all’estate selvaggia.

All’occhiello: le ventose, delicatamente recuperate con le loro piccole radici senza romperle, possono essere prese in autunno e conservate in un vaso, oppure in primavera, quando possono essere collocate direttamente.


Lo sapevi?

  • L’Italia è il principale produttore di carciofi

  • Il carciofo è una verdura a bassissimo contenuto calorico come la carota


Specie e varietà di Cynara

Il genere comprende circa dieci specie

  • Cynara scolymus Big Laon Green resistente al freddo
  • Cynara scolymus Camus dalla Bretagna con grandi teste rotonde, comune nel nord-ovest
  • Cynara scolymus Violet di Provenza, detta anche poivrade, che si mangia giovane e cruda

Mappe di piante dello stesso genere

  • Cynara cardunculus , Cardo, Carde

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *