Piante

Coltivazione del genere vegetale Osteospermum

Se sei appassionato di giardinaggio e in particolare di fiori, dovresti sapere che il genere Osteospermum comprende un gran numero di piante da fiore simili a margherite. Sicuramente hai mai giocato a cogliere una margherita per scoprire se il tuo amore fosse ricambiato con il tipico: «mi ama» o «non mi ama». Sapevi che esistono centinaia di varietà simili?

Il genere Osteospermum comprende vari nomi di piante, come margherita africana o Dimorphotheca. Tuttavia, potrebbe esserci confusione nel nominarli con il loro nome comune, poiché molte persone riconoscono Gerbera jamesonii come la margherita comune.

Gli Osteospermum  sono piante che sopravvivono per diversi anni, quindi sono ideali per la coltivazione nel giardino di casa, su balconi o terrazzi. Tuttavia, se sei arrivato così lontano, è perché vuoi saperne di più su questa margherita, quindi questo articolo ti sarà molto utile per saperne di più su questa pianta.

Da dove ha origine il genere  Osteospermum?

Il genere Osteospermum corrisponde a piante erbacee oa forma di cespuglio che normalmente non superano il metro di altezza. Gli Osteospermum appartengono alla famiglia botanica delle Asteraceae e provengono dall’Africa meridionale.

Cosa dovresti sapere prima di piantare un Osteospermum?

Innanzitutto devi sapere che il suo aspetto è costituito da foglie verdi, poste alternativamente a forma lanceolata. Queste piante rilasciano i loro fiori in primavera e in estate. Inoltre i suoi fiori hanno la forma di margherite multicolori come:

  • bianco
  • rosa
  • Viola
  • Malva
  • Giallo
  • Crema

Attualmente ci sono 85 specie diverse di questo genere, quindi è difficile non trovarne una che si adatti alla decorazione della tua casa. Successivamente, ti lasciamo il più noto.

Specie più popolari di Osteospermum

Osteospermum ecklonis

È la varietà più coltivata di questa specie e probabilmente più conosciuta dai fioristi. Sebbene il suo vero nome sia  Osteospermum ecklonis, è anche conosciuto con i nomi di stella polare o margherita del capo.

Questa pianta è sempreverde, ma nelle fredde temperature invernali se non supera i -5 C può essere annuale. La sua altezza può raggiungere anche un metro di altezza, con foglie ovali e tempestose.

Osteospermum fruticosum

Questa pianta è conosciuta come  margherita africana,  o margherita del cespuglio, ma di solito non supera i 30 centimetri. Attualmente è considerato un cespuglio perché la sua estensione può raggiungere 1,8 metri.

Questa varietà non resiste a shock da freddo inferiori a -4 C e i suoi fiori sono generalmente viola scuro o bianchi.

Come prendersi cura del genere di piante Osteospermum?

Se stai pensando di posizionare una delle varietà di questa pianta favolosa e resistente, ti consigliamo di leggere attentamente le seguenti istruzioni:

Clima

Tendono a sopportare bene le temperature calde in estate e le temperature miti in inverno. Per questo motivo, il nostro consiglio è che, se vengono piantati all’aperto, la temperatura non può essere inferiore a -4 0 C. Ma se non avete altra alternativa, potete utilizzare dei protettori di plastica per evitare che il gelo la intacchi.

Posizione

Questo tipo di piante ha bisogno di molta luce solare, quindi è meglio piantarle all’aperto e coprirle con protezioni in plastica a temperature estreme. Se ha una buona dose di sole, favorirà la crescita ottimale della pianta, così come la sua fioritura annuale.

terreno o substrato

Se hai intenzione di piantare Osteospermum  in una pentola, dovresti sapere che avrai bisogno di un substrato universale. Inoltre, affinché abbia i nutrienti necessari, è necessario fornirgli perle in parti uguali al substrato. D’altra parte, se hai intenzione di piantarli in un giardino, dovresti sapere che il terreno deve essere composto da materia organica con un buon drenaggio.

Se non sai se il terreno di cui disponi è ottimale per il suo sviluppo, ti consigliamo di scavare una buca di 50 cm di diametro e riempirla con un substrato di perlite. In questo modo otterrete un terreno ottimale per la sua coltivazione.

Irrigazione

Le margherite africane   di solito non hanno bisogno di molta acqua, quindi la loro irrigazione è generalmente moderata o addirittura scarsa. Per darti un’idea, in estate dovresti annaffiare circa 3 o 4 volte a settimana, ma nel resto dell’anno, una o due volte a settimana sarebbe sufficiente. La quantità di irrigazione varia a seconda della percentuale di pioggia che si ottiene nella zona in cui viene piantata. I dati che forniamo si basano su precipitazioni di almeno 350 mm di acqua all’anno.

Raccomandazioni sulla fertilizzazione dell’Osteospermum 

I migliori fertilizzanti per questo tipo di piante sono il guano o il pacciame, poiché sono fertilizzanti organici che possono essere utilizzati da inizio marzo a fine settembre. D’altra parte, se vuoi che la tua  margherita africana  fiorisca senza sosta, puoi usare fertilizzanti chimici per questo.

Normalmente sono venduti in un formato liquido pronto all’uso e, a seconda della marca selezionata, può essere utilizzato in misura maggiore o minore. Devi solo leggere le istruzioni del produttore nel loro formato esterno.

Suggerimenti per la semina e il trapianto

La solita cosa è che per ottenere un  Osteospermum  lo si fa attraverso la semina per seme, ma a volte le talee sono una buona opzione. Tutto quello che devi fare è farlo all’inizio della primavera. Se hai intenzione di seminare attraverso i semi, devi avere un letto di semina, una pentola o un vassoio specifici per questo.

Avrai solo bisogno di un substrato universale per posizionare i semi a 10 cm di distanza l’uno dall’altro. Si consiglia di piantare più semi nella stessa buca, per garantire una corretta germinazione. Coprire quindi la piantumazione con un dito di substrato e annaffiare con un annaffiatoio manuale, per evitare di rimuovere il terreno con un altro tipo di pressione.

Se lo avete fatto correttamente e dopo averlo messo in penombra, vedrete i germogli dopo 10 o 15 giorni.

In caso contrario, li seminerai per talea, dovrai tagliare i gambi che misurano circa 10 cm. Metterli in una pentola con substrato e utilizzare agenti radicanti in modo che aderiscano meglio. Successivamente, innaffiali e saprai se sono germogliati dopo 20 giorni.

Potatura

Eventuali steli troppo cresciuti, secchi, rotti o deboli dovrebbero essere rimossi durante la fine dell’inverno.

Possibili parassiti e malattie

Sono piante che di solito sono colpite dalla cocciniglia. Pertanto, se vedi che sono invasi da questo parassita, puoi usare insetticidi specializzati.

Quanto è utile l’Osteospermum oggi?

Queste piante hanno un valore ornamentale molto importante nella maggior parte degli eventi come matrimoni, comunioni, compleanni o decorazioni per la casa. È comune trovare questa specie in giardini, facciate, terrazze o patii, grazie alla sua facile cura e resistenza. Cosa aspetti ad avere il tuo?

Prodotti consigliati per la cura della margherita africana

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.