Piante

Noce di cola: scoprine la coltivazione e le proprietà

La natura ci fornisce piante e alberi esotici che racchiudono oli e proprietà interessanti per la nostra vita quotidiana. Uno di questi, di origine africana, è la noce di cola ( Cola acuminata), un albero che contiene importanti tannini e principi attivi che oggi vengono utilizzati in farmacologia per la loro azione stimolante.

Il suo nome è noto e vicino perché veniva utilizzato nella ricetta originale per aggiungere caffeina alla famosa bevanda Coca Cola, insieme a foglie di coca modificate. Pertanto, questo frutto è ricco di curiosità, a maggior ragione quando i suoi principi attivi sono stati studiati ed è interessante per vari disturbi.

In questo articolo vi mostriamo le principali curiosità, identificazione e proprietà della noce di cola. 

Qual è la noce di cola?

È conosciuta come la noce di cola o noce del Sudan, ed è un albero considerato esotico, proveniente dall’Africa tropicale. Si è sempre distinto per l’alto contenuto di caffeina (anche superiore al 5%), motivo per cui veniva (ed è) utilizzato nelle bevande stimolanti.

Oggi, in Africa, si cerca di sfruttare al meglio l’albero, utilizzando i semi per il cibo e la medicina tradizionale, oltre al legno per il disboscamento.

Fisicamente si presenta come un grande cespuglio o albero con foglie molto verdi e luminose, che necessitano di condizioni di elevata umidità. Produce un grande frutto di colore verdastro scuro con fiori bianchi raggruppati in grappoli.

La Cola acuminata,  come è conosciuta con il suo nome scientifico, appartiene alla  famiglia delle Malyvaceae. A sua volta, il sottogenere di appartenenza è correlato al sottogenere Theobroma, a cui appartiene la pianta del cacao ( Theobroma cacao L.).

Nonostante si trovi in ​​un ambiente umido con temperature elevate stabili durante tutto l’anno, la sua crescita è considerata lenta. Per avere un’idea, la prima fioritura avviene dopo che sono trascorsi più di 5 anni da quando è stata piantata.

Attualmente, troviamo più di 125 specie correlate e diverse varietà di noce di cola.

Origine e coltivazione attuale

Nonostante la sua origine sia africana, oggi la noce di cola è coltivata in molte altre zone tropicali.

I suoi frutti non danno molto sapore né sono davvero appetitosi, ma le sue proprietà digestive e stimolanti del sistema nervoso erano già note. Ciò ha spinto la sua coltivazione ad espandersi dall’Africa occidentale ad altre aree tropicali come i Caraibi o il Brasile.

Il paese con il maggior numero di esportazioni di noci di cola è la Nigeria, con fino al 70% di tutta la frutta prodotta.

Suggerimenti per la coltivazione e la semina

La noce di cola ha bisogno di condizioni tropicali per la sua coltivazione, ed è qualcosa che non tutti i paesi possono offrire.

In media ha bisogno di temperature medie comprese tra 20ºC e 26ºC durante tutto l’anno, con un regime di umidità elevata e una piovosità minima di 2.500 litri all’anno.

La sua coltivazione si effettua  in semina diretta, in zone con pieno sole, raggiunge grandi dimensioni, quindi si trova in zone libere o vicino ad altri alberi della stessa dimensione.

In generale, la noce di cola si adatta bene a diversi tipi di terreno e forme di coltivazione. In queste zone tropicali è comune avere un buon livello di sostanza organica e fertilità, perfetto per la sua rapida crescita.

moltiplicazione per semi

La riproduzione della noce di cola avviene generalmente per seme, e non è molto complicato ottenere una nuova pianta mantenendo le condizioni ideali.

Il seme viene seminato così come si ottiene dall’albero, lasciandolo asciugare per evitare la comparsa di malattie. Si semina in un substrato di torba che terremo ben inumidito per tutta la sua germinazione.

In media occorrono dalle 2 alle 3 settimane per germinare il seme, con condizioni stabili di 25ºC costanti e una buona umidità nel substrato.

Proprietà della noce di cola

In parole povere, possiamo dire che la noce di cola è una miscela delle proprietà del caffè e del cioccolato, dato il suo contenuto di caffeina e teobromina. Queste sostanze contengono numerosi polifenoli con capacità antiossidante.

Principi attivi

  • Basi alcaloidi: caffeina, teobromina e teofillina.
  • Tannini: catecolo, epicatecolo, flobafenos e sali di potassio.

La noce di cola, per il suo contenuto di teobromina e caffeina, ha un effetto stimolante. Questo effetto è molto simile a quello del caffè, sebbene contenga un po’ meno caffeina e quindi non abbia molta attività sul sistema nervoso centrale.

Dove acquistare in Spagna

È abbastanza comune trovare vari formati di noce di cola nei negozi di alimenti naturali e nei negozi online. In genere è più facile trovarlo in polvere,

La noce del Sudan può essere consumata in vari modi. Il più comune tra i coltivatori precoci era quello di masticare l’intero seme. Tuttavia, il suo sapore non è molto invitante, quindi oggi la polvere viene utilizzata per preparare bevande, dolci o bibite.

In una bevanda al caffè, al cioccolato o alla vaniglia, possiamo aggiungere 1 cucchiaio di noce di cola (in polvere), sfruttandone gli effetti stimolanti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.