Brassicaceae

Rafano, Rafano


Rafano, rafano


Botanica

Nome latino: Armoracia rusticana

.
Sinonimo: Cochlearia armoracia.
Famiglia: Brassicaceae, Crocifissi
Origine: Europa sudorientale, America del Nord

Tempo di fioritura : Da maggio ad agosto


bianco
.
Tipo di impianto :
pianta aromatica

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
1 m


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: pieno sole

.
Tipo di terreno:
ricco di humus, ben drenato

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
fresco Uso: frutteto
.
Piantumazione, reimpianto: primavera, autunno
Metodo di propagazione:
Semina e talee di radici in primavera, divisione tussock in autunno Potatura: nessuna potatura

.
Malattie e parassiti :
resistente alle malattie


Generale

Senape tedesca o cappuccino, erbe dello scorbuto, tacca bretone, rafano… non mancano i nomi per il rafano.

Conosciuta e utilizzata fin dall’antichità, il rafano è una pianta medicinale che può essere introdotta in cucina come condimento.

Perenne, è coltivata per la sua radice primaria biancastra, lunga (60 cm) e carnosa. Ha un sapore piccante. Il rafano è usato principalmente crudo e battuto, come la senape, per condire i piatti.

Il fogliame è composto da lunghe foglie di colore verde medio con foglie ondulate e bordi merlati. Se li accartocciate tra le dita, sentirete il loro aroma penetrante, che ricorda la radice.

All’inizio della primavera, il rafano produce piccoli fiori bianchi di scarso interesse decorativo, che in seguito produrranno piccoli frutti rotondi. L’impianto è alto circa un metro.


Il rafano piace quasi ovunque

Il rafano può essere coltivato in tutti i terreni, tranne quelli più aridi. Gli piace il sole, ma tollera le ombre leggere.

Per uno sviluppo ottimale delle radici, il terreno deve essere ben preparato e aerato.

Attenzione! Il terreno deve essere mantenuto fresco durante lo sviluppo delle radici: coprirlo con pacciame e, se necessario, annaffiarlo.


La moltiplicazione del ravanello è facile

Il rafano si moltiplica per le schegge della radice in primavera o in autunno. Un flash con almeno un colpo nel terreno (o in singoli cubi) è sufficiente per ottenere un nuovo soggetto.

Può anche essere seminato. La semina viene effettuata all’inizio della primavera, in secchi o sul posto.

Distanza tra i piedi: circa 40 – 60 cm l’uno dall’altro


Rafano: da consumare in autunno e in inverno

Le radici vengono raccolte in autunno e in inverno. Se avete piantato dei root chips, questo sarà fatto l’anno successivo. Altrimenti, aspettare due anni dopo la semina.


Lo sapevi?

  • Il rafano deriva dalla vecchia parola francese “raiz fors” che significa “radice calda”.

  • Il rafano è talvolta chiamato “senape tedesca” perché sono stati i tedeschi a introdurre questa pianta in Francia.

  • Il rafano è ricco di vitamina C, ma anche di sostanze antibiotiche.


Specie e varietà di Armoracia

Il genere è composto da 3 specie
Armoracia rusticana , tipo di specie

Armoracia rusticana variegata, con foglie variegate

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *