Brassicaceae

Brassica nigra Mostaza negra, Mostaza negra, Semilla de mostaza negra


Senape nera, Seene Black Mustard


Botanica

Nome latino: Brassica nigra

.
Synapis nigra

Bacino del Mediterraneo

da giugno ad agosto

.
giallo
.
.
annuale

.
deciduo

.
da 80 a 120 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistente, fino a -10°C

.
da soleggiato a mezz’ombra

.
da argilloso a sabbioso

.
da acido a leggermente basico
.
normale a freddo
.
giardino, piantagione di piante medicinali , vaso: piantagione in aprile, agosto, settembre

.
semina


Generale

La Brassica nigra , nera o senape, è una pianta annuale, appartenente alla famiglia delle Brassicaceae, come il cavolo, il ravanello o il chiodo di garofano. La Brassica nigra è di origine europea e la sua distribuzione naturale è principalmente nell’area mediterranea.

La senape nera è a volte un’erba, a volte una pianta coltivata, da un lato per il suo gusto eccellente, dall’altro per il suo ruolo di pianta medicinale; in omeopatia, è meglio conosciuta sotto il suo sinonimo Synapis nigra .


Descrizione della senape nera

La Brassica nigra è una pianta annuale che produce rapidamente un fusto ramificato. Il fusto raggiunge un’altezza di 80-120 cm e si allarga fino a 50-60 cm. Le sue grandi foglie verdi sono orlate da lobi arrotondati. I fiori si sviluppano solitamente da giugno ad agosto. Hanno 4 petali gialli e hanno un odore gradevole. Ermafroditi, i fiori sono autofertili, impollinati dagli insetti. I semi, un ottimo condimento, sono maturi da giugno a settembre. I semi di senape contengono olio.

La senape nera in senape nera tende ad aprirsi non appena i semi sono maturi, il che è difficile da accogliere per la raccolta meccanizzata e spiega perché la senape marrone ha soppiantato Brassica nigra , nonostante il suo gusto superiore.


Crescita della senape nera

Molto facile da coltivare, La Brassica nigra supporta quasi tutti i tipi di terreno, tranne i terreni pesanti. Richiede un’esposizione al sole a mezz’ombra e piogge regolari (o innaffiature). Cresce rapidamente ad una temperatura di 6-27 °C, e si congela a circa -8-10 °C, svernando come semi.

Se l’inverno è mite, una giovane pianta attraversa l’inverno per fiorire in primavera.


Uso di senape nera

Si semina in aprile per raccogliere i semi di senape, che vengono utilizzati per fare la salsa di senape, il curry indiano o altri prodotti. Vengono mangiati macinati in farina, leggermente schiacciati o spellati.

Seminata in qualsiasi momento, non appena le temperature lo consentono, la senape nera permette di raccogliere le foglie delle piantine, che sono deliziose nelle insalate, come i germogli di crescione.

I rami giovani e le foglie giovani, leggermente più sviluppate, possono essere mangiati anche cotti; le foglie crude e tagliate possono essere utilizzate per guarnire un’insalata o un panino.

Gli usi medicinali sono numerosi, tra gli altri, dal cataplasma: i rubéfiants, hanno un effetto decongestionante.


Utilizzare il sovescio di Brassica nigracomme

In alcune zone, dove la lisciviazione del suolo minaccia le falde acquifere, è obbligatoria l’intercoltura. Una pianta annuale, come la senape, viene piantata in campo dopo il raccolto, sviluppa le foglie per 8 settimane e poi viene congelata o schiacciata sul posto. I tessuti di queste piante, come un sovescio, hanno recuperato i nitrati dal terreno e li tengono a disposizione per il prossimo raccolto.

Nel frutteto, la senape nera è un ottimo sovescio: viene seminata da agosto a fine settembre. Protegge il terreno dalla lisciviazione e dalle forti piogge che ne induriscono la superficie. Inoltre, le sue giovani foglie possono essere consumate.


Specie e varietà di Brassica

Questo genere comprende circa 50 specie.
Brassica alba, senape bianca

Brassica juncae , senape marrone, o senape indiana
.
Brassica elongata, la senape lunga
Brassica oleracea, il cavolo comune, disponibile come varietà di piante

Mappe di piante dello stesso genere

  • Brassica napus , Rapa
  • Brassica napus var Napobrassica , Rutabaga, Ravizzone
  • Brassica oleracea , Cavolo
  • Brassica oleracea var. capitata , Cavolo, cavolo
  • Brassica oleracea var. botrytis , Cavolo di soia
  • Brassica oleracea var. gemmifera , Cavolini di Bruxelles
  • Brassica oleracea var acephala , Cavolo ornamentale
  • Brassica oleracea var. gongylodes , Svezia
  • cavolo rapa, cavolo rapa, cavolo rapa

    cavolo rapa, cavolo riccio

  • Brassica oleracea var ramosa Daubenton , cavolo Daubenton, cavolo perenne Daubenton

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.