Cactaceae

Corallo Cactus Ripsalis


Cactus di corallo


Botanica

Nome latino: Ripsalis

.

Sud America, America Centrale, Africa Tropicale, Sri Lanka

.
tutto l’anno

.

.
.
perenne

.
perenne

.
da 40 cm a 4 m a seconda della specie


Piantagione e coltivazione

Resistenza: 10°C

.
ombreggiato

.
ricco di humus, ben drenato

.
neutro
.
fresco Uso: sospensione < br>.

piantagione a caldo o taglio di steli in primavera Malattie e parassiti : cocciniglie di insetti


Generale

Sono cactus epifiti, cioè crescono su altre piante, in questo caso sui tronchi e sui rami degli alberi nelle foreste tropicali dell’America centrale e meridionale, della Florida, dei Caraibi, dell’Africa intertropicale, del Madagascar, delle Comore, delle Seychelles, delle Mascarenes e dello Sri Lanka.

Spesso sono poco apprezzate dai collezionisti perché i loro fiori sono molto più piccoli di quelli dei cactus natalizi e pasquali, o anche più piccoli di quelli dell’Aporophyllum o dell’Epiphyllum (vedi i miei ultimi articoli su queste piante negli archivi di Aujardin.info).

Tuttavia, a ben guardare, Rhipsalis è un genere con un gran numero di specie e una grande varietà di aspetti. Questo gran numero di specie è una delle cause della confusione che spesso regna nell’identificazione di Rhipsalis.

Le Ripsalis sono piante a crescita sospesa e quindi da coltivare in vasi sospesi. Gli steli possono essere cilindrici, scanalati o piatti. I fiori sono spesso bianchi, ma possono anche essere rosa, gialli o arancioni. I frutti, che si formano e crescono in abbondanza, come i fiori, sono spesso anche bianchi, ma possono essere, a seconda della specie, arancioni, gialli, rosa, viola o anche neri.

Le ripsalis, già decorative per il loro aspetto vegetativo, lo sono ancora di più quando sono ricoperte di fiori o di frutti.

Sono molto facili da coltivare, anche negli appartamenti. Hanno bisogno di meno luce di altri cactus epifiti per crescere correttamente. Tuttavia, per ottenere una fioritura e una fruttificazione soddisfacente, è necessario garantire un periodo relativamente freddo in inverno (temperatura minima notturna di circa 10°C, temperatura diurna indifferente). Bisogna però fare attenzione a non esporli al gelo, che li distrugge irrimediabilmente. Il luogo ideale per la coltivazione è una serra fredda, ma una stanza non riscaldata della casa con un angolo luminoso (finestra o velux) può fare il lavoro molto bene.

La moltiplicazione di Rhipsalis è particolarmente facile: basta tagliare gli steli in un substrato ben drenato con substrati (ad esempio terra di erica + sabbia silicea + perlite). Le radici si formano rapidamente se il substrato viene mantenuto umido e i germogli appaiono e si sviluppano rapidamente. Lo stesso substrato è ideale per la coltivazione di piante adulte.


Lo sapevi?

  • I Rhipsalis , (dal greco “rhips”: giunco intrecciato), sono gli unici cactus nativi del Vecchio e del Nuovo Mondo.


Specie e varietà di Rhipsalis

Il genere è composto da circa 50 specie- Rhipsalis baccifere con fusti sottili fino a 4 m e frutti bianchi che assomigliano a palle di vischio- Rhipsalis fusti floccolati fino a 50 cm- Rhipsalis fiori di miyagawaau arancione

Mappe di piante dello stesso genere

  • Rhipsalis cruciforme , Rhipsalis cruciforme, Rhipsalis rouge

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *