Fabaceae

Lespedeza thunbergii Lespedeza de Thunberg


Lespedeza di Thunberg


Botanica

Nome latino: Lespedeza thunbergii

.
Sinonimo: Desmodium penduliflorum

<

Famiglia: Impulsi, Fabaceae, Papilionaceae

Origine : Asia


da agosto fino al gelo

.
Colore del fiore: viola

.
Tipo di impianto :
impianto semi-arboreo

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 1 a 2m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: rustica – 15°C

.
Esposizione: soleggiato

.
Tipo di suolo:
tollerante < br>
Acidità del suolo:
da acido a neutro
.
Umidità del suolo:
normale Uso: solido, inclinato Piantagione, vaso: primavera

.
Metodo di propagazione:
separazione dei germogli, piantina

.
Malattie e parassiti :
resistente alle malattie e poco sensibile agli insetti


Generale

La Lespedeza thunbergiiest è una pianta perenne della famiglia delle Fabaceae, leguminosa, originaria della Cina e del Giappone. Questa pianta non è molto diffusa ed è considerata o come un’erba perenne nelle regioni con inverni freddi o come un arbusto quando i suoi steli resistono all’inverno e si lignificano alla base.

Lespedeza thunbergiiest è una pianta bella, facile da coltivare, con cascate di fiori da metà estate all’autunno. È molto meglio installato su un’altezza, un pendio o un terrapieno che permette ai suoi rami di cadere armoniosamente.


Descrizione di Lespedeza de Thunberg

La Lespedeza thunbergiidae cresce rapidamente dalla vite, con fusti sottili, lunghi e flessibili, con foglie blu-verdi costituite da 3 foglioline ovali. I numerosi rami arrivano fino a 1,50 m di lunghezza e terminano in un lungo grappolo di fiori da rosa a viola. Il fiore è a forma di pisello. I rami, appesantiti dal peso della abbondante fioritura, a volte si piegano al punto che le loro punte si trascinano sul terreno. Il tutto forma una bella cascata di fiori, ma che si estende per 2 metri. I fiori fertilizzati producono piccoli baccelli piatti che contengono un seme.


Cultura di Lespedeza thunbergii

Lespedeza thunbergiis “è installato in autunno o in primavera, in una situazione soleggiata, preferibilmente in terreno acido. Si sviluppa rapidamente se è ben annaffiato il primo anno di piantagione, e matura in 2 stagioni. Una volta installato, tollera bene la siccità. È molto resistente alle malattie e poco sensibile agli insetti.

Lespedeza thunbergii , come legume, è in grado di crescere in terreni poveri perché può assorbire l’azoto atmosferico, con l’aiuto di un batterio simbiotico.


Potatura e manutenzione

Lespedeza thunbergiiperd suoi ramoscelli in zone di gelo pesante, ma rimane nel terreno come radici legnose. Riprende vigorosamente dalla base a partire da metà maggio. In questo caso, i vecchi rami devono essere potati fino al livello del suolo prima che la vegetazione riprenda. Il ceppo si conserva al meglio se i rami non vengono rimossi fino alla primavera. Un moncone ripulito in autunno apprezzerà quindi la pacciamatura protettiva per l’inverno. I lunghi rami che si piegano sotto il peso dei fiori hanno il vantaggio di essere tenuti in posizione da cinghie o da una fibbia che viene posizionata ben prima della fioritura. Ma se Lespedeza thunbergiest è posto in cima a un pendio, per esempio, lasciare che i suoi rami si diffondano liberamente può essere molto armonioso.

Nelle zone in cui i rami di Lespedeza non vengono distrutti dal gelo, tutti i rami dovrebbero essere tagliati a marzo o aprile, lasciando solo un quarto della loro lunghezza. Il cespuglio sarà quindi più grande e i rami appariranno più ramificati. Naturalmente, il moncone può essere completamente ripiegato se si vuole abituarsi ai lunghi rami ad arco che cadono a cascata in fiore.


Moltiplicazione

Lespedeza si diffonde separando i tralci radicati dalla vite in settembre o ottobre. Questo tipo di propagazione è facile e conserva le caratteristiche delle cultivar.

I semi possono essere seminati in primavera.


Specie e varietà di Lespedeza

50 specie di questo genere.
Lespedeza thunbergii Alba o Fontana dei Fiori Bianchi
.
Lespedeza thunbergii Edo Shibori: una cultivar bicolore recente

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *