Fabaceae

Lupino Lupino


Lupin


Botanica

Nome latino: Lupin

.
Famiglia: Legumi, Fabaceae, Papilionaceae
Origine : Emisfero Nord
Tempo di fioritura: maggio, giugno
Colore del fiore : vario

Tipo di impianto : fiore

Tipo di vegetazione: perenne o annuale a seconda della specie
.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 30 a 1,50 m a seconda della specie Tossicità : Semi tossici se ingeriti


Piantagione e coltivazione

Robustezza: robustezza media per specie
.
Esposizione: sole, mezza ombra
Tipo di terreno :
ordinario, leggero, profondo, ben drenato

.
Acidità del suolo:
neutro, non calcareo
.
Umidità del suolo :
normale

.
Impiego:
isolato, solido, inclinato Piantagione, vaso: molla

.
Metodo di propagazione : semina da aprile a giugno, divisione del gruppo in autunno Potatura : fiori appassiti recisi
.
.
Malattie e parassiti :
oidio, afidi, afidi nella vegetazione di inizio primavera
aveva sofferto tutta la pioggia e la grandine” titolo=”Il mio lupino alla fine di maggio 2013…
aveva sofferto tutta la pioggia e la grandine” data-adn-src=”https:static.aujardin.infocachethphotos0373-lupin-2013-ins-600×450.jpg” data-adn-src-large=”https:static.aujardin.infocachethphotos0373-lupin-2013-ins-800×600.jpg” data-adn->


Lupini di piante da giardino

Il genere Lupinu è composto da circa 200 specie distribuite nel continente americano, europeo e nordafricano, di cui solo 6 europee. Appartengono alla famiglia delle Fabaceae, un tempo chiamate papilionacee o legumi. I lupini possono essere piante erbacee perenni, arbusti o semplici annuali che crescono molto rapidamente.

Il genere Lupinus è un importante gruppo di piante per l’uomo, poiché i lupini sono stati coltivati per più di 4000 anni, soprattutto per il bestiame o per il cibo. È anche una pianta ornamentale.


Caratteristiche generali dei lupini

I lupini sono piante con foglie composte, alternate e palmate. I loro fiori, lunghi 2 cm, sono disposti in verticilli più o meno distanziati o pseudo verticilli: formano spighe spesse. I semi grandi sono numerosi e, in buone condizioni, permettono la semina spontanea.

La sua crescita è rapida e la sua radicazione è importante: poche radici forti che affondano in profondità nel terreno. Queste radici puntuali richiedono che non vengano disturbate dal trapianto. Pertanto, il lupino viene di solito piantato direttamente sul posto. Le piante piantate in un secchio devono essere messe in un vaso più grande il più presto possibile e poi nel terreno prima che le radici rotolino nel vaso.

Nel giardino, il giovane lupino germoglia e cresce rapidamente sfruttando la stagione delle piogge (inverno, primavera), ma una volta che il suo apparato radicale si è sviluppato, diventa abbastanza resistente alla siccità. Ma perché si sviluppi bene, non deve essere in competizione.

In generale, i lupini hanno bisogno di molta luce solare, un terreno che drena da molto acido a neutro. Non tollerano bene il calcare.

Tossicità per i lupini. Tutti i lupini sono ricchi di alcaloidi che sono tossici se ingeriti in grandi quantità. Tutta la pianta è tossica: semi, fogliame e radici. I bovini che pascolano troppo lupini selvatici si ammalano di quella che viene chiamata lupinite, che può portare alla morte. Per questo motivo, i lupini da foraggio sono stati selezionati per il loro basso contenuto di alcaloidi

.
.


Orti biologici ed ecologia: perché i lupini?

I fiori papilionacei sono melliferi e molto attraenti per gli insetti. La fecondazione è di solito effettuata da collezionisti. Allo stesso modo, il fogliame dei lupini può essere usato come calamita per gli afidi, poiché hanno una predilezione per le Fabaceae; poi arriva l’arrivo dei benefici (coccinelle, giraffe…). I lupini sono quindi favorevoli alla biodiversità e all’equilibrio del giardino.

Le loro radici, che sviluppano noduli simbiotici con l’aiuto dei batteri, permettono al lupino di utilizzare l’azoto atmosferico: i lupini possono non solo crescere in terreni poveri, ma anche arricchire il suolo di azoto. Spesso viene utilizzato per migliorare il terreno, o semplicemente come intercalare, come sovescio.

Nel frutteto, il lupino può essere utilizzato nella consociazione: quando si decide di rimuoverlo, viene tagliato nel terreno e lasciato al suo posto come pacciame. Sia le verdure in decomposizione che le radici sono buone per gli ortaggi circostanti.


Il lupino come pianta ornamentale

Il lupino ornamentale più conosciuto è il lupino Russell, il lupino da giardino, che è una varietà orticola ottenuta dopo una rigorosa selezione. I lupini russi derivano da Lupinus polyphyllumhybridized con diverse altre specie. Oltre al lupino di Russell, ci sono molte altre specie che, anche se non così impressionanti, saranno certamente interessanti nel giardino e potrebbero essere più adatte, per esempio, per i giardini troppo secchi. Il lupino di Russell è una pianta a clima fresco.

Ci sono in particolare specie annuali (o biennali) molto attraenti, il lupino mutevole, il lupino mutevole, il lupino elegante, il lupino nano… il loro uso è diverso da quello dei lupini perenni. Hanno tutte le qualità ecologiche sopra descritte e saranno quindi piante eccellenti per la permacultura.


Lupini alimentari: lupini dolci

I lupini dietetici sono importanti in molti paesi, sono piante resistenti, particolarmente adatte a crescere in terreni difficili e a migliorarli. Hanno bisogno di una lunga stagione calda per produrre semi maturi.

Le specie coltivate per l’alimentazione sono :

  • Lupinus albus , lupino bianco a seme grande, fino a 14 mm di diametro, leggermente compresso, bianco
  • Lupinus luteus , il lupino giallo: i suoi semi sono piccoli, rotondi, marmorizzati in bianco e nero.
  • Lupinus mutabilis , il lupino cangiante o lupino andino ha semi lisci, biancastri e ovoidali di 6-8 mm.
  • Lupinus angustifolius , il lupino blu, a semi tondi, leggermente più grande del lupino giallo, beige o marrone screziato.

I lupini alimentari sono stati selezionati per essere commestibili e non contengono alcaloidi. I loro semi hanno quindi perso la loro amarezza: si chiamano lupini dolci. Queste varietà sono anche più facili da raccogliere perché i semi rimangono nel baccello piuttosto che essere espulsi a maturità.

Anche i lupini gialli, mutevoli e blu sono coltivati come ornamentali, ma forse non come lupini dolci, quindi bisogna prendere precauzioni prima di mangiarli. Tuttavia, alcune popolazioni consumano semi di lupino amaro (non dolce) applicando un trattamento per eliminare le tossine. Infatti, l’immersione per 48 ore in acqua rinnovata almeno 3 volte permette di diluire queste tossine.


Specie e varietà di lupino

Questo genere comprende quasi 200 specie.

  • Lupino x russellii , lupino da giardino o lupino di Russell, il lupino perenne ornamentale più coltivato, che si presenta in quasi tutti i colori.
  • Lupinus arboreus , il lupino, un grande arbusto dai fiori giallo pallido.
  • Il Lupinus argenteusis è un piccolo e resistente lupino perenne con fogliame argenteo.
  • Lupinus mutabilisou Lupinus cruckshanksiiest una pianta annuale affascinante con colori cangianti. Al sorgere del sole, le cime sono blu-bianco e giallo oro. L. mutabils Blue Javelin è bianco-blu-giallo, diventando blu e viola.
  • Lupinus nanus , il lupino nano, annuale. Lupinus nanus Snow Pixie è completamente bianco.
  • Lupinus elegans , il lupino messicano; la varietà Lupinus elegans Pink Fairy è una graziosa forma di rosa scuro e bianco.
  • Lupinus alba , l’originale lupino bianco del Mediterraneo.
  • Lupinus luteus , il lupino giallo, originario della Corsica tra gli altri, ma molto coltivato.
  • Lupinus angustifolius , il lupino blu o a foglia stretta è un lupino di origine europea.
  • Il diffusore di Lupinus è una perenne molto resistente, bassa e diffusa, con steli corti e infiorescenze blu cielo: una silhouette molto diversa.
  • Il lupino perrenis è una perenne slanciata con fiori blu, a volte rosa o bianchi. È molto resistente e può sopportare un’esposizione leggermente più ombreggiata.

Mappe di piante dello stesso genere

  • Lupino albus , Lupino bianco
  • Lupino arboreo , Albero Lupino, Albero Lupino
  • Lupino luteo , Lupino luteo , Lupino giallo, Falso lupino marrone
  • Lupino mutabilis , Cambio di lupino
  • Lupino x russellii , Russell Lupino, Lupino da giardino

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *