Orchidaceae

Il piede spaccato europeo


Venere Clog d’Europa

Cypripedium calceolus, ciabatta europea


Botanica

Nome latino: Cypripedium calceolus

.
Famiglia: Orchidee, Orchidaceae
Origine: Europa, Asia, Giappone e America del Nord

.
Tempo di fioritura:
da maggio a giugno

.
Colore del fiore: marrone con labbro a strisce gialle
Tipo di impianto :
fiore

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 20 a 70 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza : Resistenza :

Esposizione:

.
Esposizione:

.
Tipo di suolo :
ricco di humus

.
Acidità del suolo:
da neutro a calcareo
.
Umidità del suolo:
freddo ma drenante Uso: giardino all’ombra, roccia fresca, sottobosco

.
Piantare, reimpiantare:
primavera, autunno

Metodo di propagazione: divisione dei ciuffi quando il rizoma è sufficientemente sviluppato, moltiplicazione per piantine in coltura in vitro
.
Malattie e parassiti :
lumache, muffa grigia


Generale

Il Cypripedium calceolus, lo zoccolo di Venere, è l’orchidea terrestre più conosciuta e spettacolare d’Europa. Appartiene alla famiglia delle Orchidaceae, sottofamiglia Cypripedioides. Il cipripedium calceolus è diffuso dall’Europa all’Asia, ma sta diventando raro: è estinto o minacciato in molti paesi, essendo stato raccolto o sradicato. Cresce in climi freschi e temperati: inverni freddi ed estati moderate, e si trova ancora in Francia in alcune località alpine.

Al giorno d’oggi, la coltivazione del vitropedium dà accesso alla coltivazione dei cipripedi come pianta ornamentale. Il Cypripedium calceolus è una delle piante che si possono trovare in vendita. Ma questo zoccolo venusiano non è certo una specie per principianti: la sua coltivazione richiede rigorose condizioni ambientali. Si può provare dopo il successo con gli ibridi e poi con specie meno delicate, come C. formosanumou Cypripedium reginae .

.


Descrizione dello zoccolo di Venere

Il Cypripedium calceolus ha un fitto rizoma sotterraneo, che cresce per un tempo molto lungo nel corso degli anni e si divide all’aumentare del numero di germogli. Le sue radici penetrano in profondità nel terreno, micorizzate da funghi simbiotici. Gli steli emergono nei mesi da aprile a maggio, e si sviluppano in poche settimane, da 20 a 70 cm di altezza. Ognuna ha da 3 a 5 foglie ovali a lanceolate, lunghe da 12 a 18 cm, con nervature parallele prominenti. L’intero impianto è nel pieno della pubertà.

I fiori di Cypripedium calceolusse si sviluppano nella parte superiore degli steli, singolarmente o in coppia, più raramente 3. Sono grandi, con un grande labello grande, di solito di colore giallo brillante, simile a una pantofola, i petali e i sepali sono marrone rossastro, più raramente verdi. I sepali dorsali sono lunghi 4-5 cm, eretti, i petali laterali sono più conici, lunghi 4-6 cm e spesso ritorti. Questo notevole fiore intrappola una piccola ape sul suo labello, costringendola a riprodursi per impollinazione incrociata mentre si sposta da una trappola all’altra.

I fini semi, numerosi ma immaturi, hanno bisogno di un fungo simbiotico per germogliare, oltre che di condizioni ambientali molto specifiche. D’altra parte, il giovane zoccolo di Venere impiega molti anni per fiorire a sua volta. Questa difficoltà a riprodursi naturalmente mette in pericolo la scarpa Venere nei nostri paesaggi molto disturbati dall’uomo.


Come si fa a far crescere lo zoccolo di Venere?

Innanzitutto, prima di acquistarlo, è necessario assicurarsi che il cipresso sia effettivamente una pianta derivante dalla produzione, e non raccolto in natura. Da un lato, la pianta è strettamente protetta e, dall’altro, una pianta sradicata dal suo ambiente non ha alcuna possibilità di acclimatarsi alla coltivazione.

Una pianta selvatica sarà generalmente caratterizzata da un lungo e spesso rizoma tagliato alle estremità, così come radici tagliate o morte. Frutto della cultura in vitro, i rizomi saranno giovani, corti, interi e non ancora molto spessi, con radici in buone condizioni.

Cyripedium calceolusdemand un terreno drenante, molto arieggiato, con una fondamentale tendenza a non seccare in estate. Accetta l’esposizione in mezz’ombra, preferibilmente al sole del mattino, o in piena ma leggera ombra, sotto alberi decidui, per esempio. Non tollera il sole di mezzogiorno e le estati calde.

Molto resistente, lo zoccolo venusiano non teme il freddo in inverno, riposando sottoterra, ma la mancanza di aerazione intorno al suo rizoma.

La pianta è meglio collocata in giardino (o in un grande vaso) in primavera, prima che la vegetazione ricominci a crescere. Il rizoma, che si trova in superficie, di solito ha buone radici e uno o più germogli. Al momento della piantagione, il rizoma sarà circondato da ghiaia molto porosa, pietra pomice o pozzolana, che lo proteggerà dal marciume, poi intorno ad esso, una miscela con molte di queste pietre vulcaniche, pochissimo terreno e qualche sottile corteccia di pino o fibre di cocco, che mantengono il livello di umidità. Nel punto più largo e profondo, assicurarsi che si tratti di una miscela sassosa ancora relativamente minerale, se possibile con una tendenza al calcare. Questo terreno povero è compensato da un fertilizzante a lento rilascio in primavera.

Se il Cypripedium calceolus viene acquistato durante l’invasatura, deve essere installato in modo permanente quando ha raggiunto il suo luogo di riposo. Seppellire il vaso all’ombra può evitare che la pianta diventi troppo calda in estate.


Specie e varietà di Cipripedium

40 specie di questo genere

Cypripedium formosanum , una specie leggermente meno resistente ma una delle più facili da coltivare
.
.
.
Cypripedium kentuckiense, lo zoccolo di Venere del Kentucky Kentucky

Cypripedium flavum , una specie di fiore giallo
.
Cypripedium pubescens , giallo e panino , pianta stentata con fiori scuri
.
Cypripedium Ulla Silkens , variabile ibrida di C. reginaeet C. flavum , più facile da coltivare

Mappe di piante dello stesso genere

  • Cipripedium flavum , Cipripedium giallo, Yellow Ladys-slipper
  • Cypripedium kentuckiense , Kentucky Ladys-slipper
  • Cipripedium reginae , Pantofola reale

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.