Papaveraceae

Papaver nudicaule Amapola de Islandia, Papavero nudicaule


Papavero islandese, papavero nudo


Botanica

Nome latino: Papaver nudicaule Sinonimi : Papaver croceum, Papaver miyabeanum, Papaver amurense, Papaver macounii

.
Famiglia:
Papaveraceae

Origine: Nord America, Asia
Tempo di fioritura: da fine maggio a luglio
Colore del fiore : arancione, rosso, giallo, bianco, bianco, rosa

Tipo di impianto : pianta di roccia, pianta alpina

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
da 45 a 60 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: molto duro, -40°C
.
Esposizione: da soleggiato a mezz’ombra

.
Tipo di terreno :
leggero e drenante

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente alcalino
.
Umidità del suolo :
normale

.
Utilizzo:
solido, roccia calda, vaso Piantagione, vaso: primavera < br>
Metodo di propagazione:
piantina


Generale

Il papavero islandese, Papaver nudicaule è una pianta perenne della famiglia delle Papaveraceae. Questo papavero è originario delle fresche regioni estive del Nord America e dell’Asia. Ha una crescita particolarmente aggraziata, una fioritura vivace e leggera, ed è durevole. È una pianta molto apprezzata nei giardini, soprattutto perché con poche precauzioni è abbastanza facile da coltivare.


Descrizione del papavero islandese

Il papaver nudicaule è un papavero a basso sviluppo. Le sue radici sono organizzate attorno ad una radice primaria che le permette di penetrare in profondità nel terreno. Le foglie sono disposte in rosette basali che si estendono nel tempo, su una lunghezza massima di 20 cm. Le foglie sono allungate e più o meno profondamente dentate. Le foglie sono bluastre e cosparse di lunghi peli.

Da maggio in poi, gli steli dei fiori pelosi emergono in gran numero dalla base, senza brattee, e senza brattee arrivano fino a 60 cm di altezza. Inizialmente si piegano armoniosamente al collo di un cigno e si rialzano quando il bocciolo del fiore si spezza. I fiori del papavero sono grandi rispetto al resto della pianta e sono disponibili in molti colori: bianco, giallo, arancione, rosso, rosso, rosa… Il colore dominante è il bianco. Questi fiori durano più a lungo dei papaveri, quasi una settimana. Attirano molti insetti impollinatori che li fertilizzano. I frutti sono allungati, quando sono maturi, si aprono in cima, spargendo molti piccoli e rotondi semi non appena il gambo viene scosso dal vento.


La coltivazione del papavero in Islanda

Coltivata come pianta sempreverde nei paesi nordici, la Papaver nudicaule tende ad essere considerata una pianta annuale o perenne di breve durata se le estati sono calde e secche. Preferisce estati leggermente fresche, che conservano un livello di umidità atmosferica piuttosto elevato. Il papavero islandese ama il terreno drenante, ma mantiene un po’ di fresco sul fondo. Può tollerare terreni poveri, ma cresce in terreni ricchi.

Nelle zone in cui le estati sono secche, si beneficia dell’esposizione all’ombra, mentre le estati fresche richiedono il pieno sole. A causa della sua radice primaria, che è efficace solo se affondata nel terreno, il papavero islandese funziona molto bene se piantato direttamente sul posto o trapiantato in un piccolo letto, in quanto non ama essere trapiantato, figuriamoci diviso. In questo modo, può essere veramente perenne e rifiorire fedelmente per diversi anni. Nel caso di una pianta acquistata di grandi dimensioni, non toccare la palla di radice e fare un foro di impianto sufficientemente grande con fertilizzante. Questa pianta dovrà essere annaffiata non appena il tempo sarà asciutto, e avrà una breve durata.

Gli piace stare in un giardino roccioso, o in un giardino di ghiaia, o in un letto. L’ideale sarebbe che tornasse spontaneamente in giardino.


Moltiplicare il papavero islandese

Papaver si muove facilmente dal seme fresco; le piante più forti sono quelle le cui piantine sono germogliate in autunno. Ma anche la piantagione a primavera funziona.

La piantagione viene effettuata direttamente su un terreno pulito e raffinato o in un vaso sotto un telaio freddo. Le piantine devono essere trapiantate non appena le foglie sono lunghe qualche centimetro.


Specie e varietà di cartapesta

circa 50 specie di piante annuali, biennali o perenni
.
papaver orientale , il papavero orientale

Papaver alpinum , una specie alpina

Papaver rhoeas , papavero
Papaver sommiferum , il papavero da oppio

Mappe di piante dello stesso genere

  • Papaver , Papavero
  • Papaver orientale , Papavero orientale, Papavero orientale
  • Papaver rhoeas , Papavero

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.